Ricerca avanzata

Recensioni


    • La La strada delle ombre di Santiago Mikel


      Uno dei migliori libri che io abbia letto. L'unico difetto che posso trovare è sul finale che forse è un po' troppo sbrigativo, ma tutto il resto è talmente perfetto che si supera tutto. Bravissimo lo scrittore che in modo semplice e senza tanti fronzoli riesce a tenere incollato il lettore pagina dopo pagina. E' scritto in modo molto scorrevole, i personaggi sono ben descritti e caratterizzati, la trama è sicuramente accattivante ... insomma, leggetelo perchè ne vale la pena.



      Scritto da calla, martedì 13 febbraio 2018

        Segnala abuso

    • L' L' apparenza delle cose di Brundage Elizabeth


      E' il primo libro che leggo di questa scrittrice e alla fine del libro ho capito che mi è piaciuto, ma ci sono alcune cose che proprio non mi sono piaciute nel modo di scrivere. La prima è l'eccessiva descrizione di alcuni eventi che, sebbene io apprezzi generalmente perchè sono una perfezionista di natura, in questo caso era troppo esagerato e dava solo un senso di pesantezza e noia alla lettura. L'altra cosa negativa al massimo è che la scrittrice non virgoletta o segnala in qualche modo i dialoghi, cosicchè non si capisce mai se quello che stai leggendo è un pensiero di un personaggio, se lo sta dicendo e nemmeno chi sta parlando. A volte ho fatto davvero fatica a capire chi dei personaggi che stavano dialogando stesse dicendo una determinata frase. Questa cosa la trovo bruttissima. Fossi io un editore, mi rifiuterei di oubblicare un libro così. Però, la trama è interessante e non scontata.



      Scritto da calla, domenica 4 febbraio 2018

        Segnala abuso

    • Io prima di te di Moyes Jojo


      Il tema trattato di grande attualità, fa riflettere ma la scrittrice è stata brava ad affrontarlo nel modo giusto: nè troppo serio, nè con troppa leggerezza. Devo confessare, tuttavia, che nelle ultime pagine non sono riuscita, nonostante questo, a non emozionarmi. Bravissima la Moyes, libro consigliatissimo.



      Scritto da calla, sabato 20 maggio 2017

      Piace a 1 utente della community

        Segnala abuso

    • Il Il tribunale delle anime di Carrisi Donato


      Il primo libro che ho letto di Carrisi, iniziato perchè tante persone mi avevano parlato davvero bene dei suoi libri. Voglio premettere che ritengo che questo sia un libro da leggere se sia ha tempo da dedicargli, perchè ci sono molti nomi/personaggi e vari salti temporali che a mio avviso vanno sviscerati velocemente e non in 14 giorni come ho fatto io. Infatti, all'inizio ero un po' confusa e non avrei dato il giudizio che invece ho dato arrivando alla fine. Il libro è scritto benissimo, molto particolareggiato ed intrigante fino all'ultima pagina nel vero senso della parola ed il finale mi ha lasciata totalmente spiazzata. Insomma, non posso non fare i complimenti a Carrisi. Un libro consigliatissimo.



      Scritto da calla, domenica 12 febbraio 2017

        Segnala abuso

    • Il Il libro dei Baltimore di Dicker Joël


      Joel Dicker si conferma uno dei migliori scrittori in circolazione, ma questo libro è un po' sottotono rispetto al precedente. Segnalato come giallo, in realtà è un romanzo ben scritto e sviluppato, che si legge tutto d'un fiato, con personaggi ben delineati ed una trama sufficientemente intrigante.



      Scritto da calla, lunedì 7 novembre 2016

        Segnala abuso

    • La La straniera. Outlander di Gabaldon Diana


      Amo i film in costume e devo dire che anche i libri non sono niente male, anzi. Mi sono imbattuta per caso in questo libro che definirei un genere storico-fantasy e sebbene non mi aspettassi che fosse lungo ben 816 pagine, devo dire che le vale tutte. Ho adorato da subito la storia e i 2 protagonisti, ma anche i personaggi di contorno hanno un loro perchè. Ho amato sin dal primo momento l'ambientazione nelle Highlands (territorio a me sconosciuto, purtroppo, ma che vorrei tanto visitare) e ogni singola pagina me la sono goduta ed immaginata nella mia testa quasi come se la stessi vivendo in prima persona. Mi sono chiesta decine di volte: cos'avrei fatto io se, come la protagonista, fossi tornata indietro di quasi 200 anni in modo totalmente improvviso? Bhe, la nostra protagonista, Claire, devo dire che si è ambientata benissimo, ma forse ci saremmo ambientate bene anche noi se avessimo trovato un guerriero bello come Jamie, temerario e pieno di muscoli. Un Dio dell'Olimpo, praticamente. Consigliatissimo, non vedo l'ora di leggere il seguito, anche se mi spaventa molto la lunghezza di ognuno degli altri libri della saga.



      Scritto da calla, lunedì 3 ottobre 2016

        Segnala abuso

    • La La trappola di Raabe Melanie


      Grazie alla pubblicità vista proprio su wuz mi sono incuriosita ed ho deciso di leggere questo thriller e ne sono soddisfatta. La storia mi ha leggermente delusa sul finale, perchè viste le premesse di buona parte del libro, pensavo che sarebbe finito in modo totalmente diverso. Ma, a parte questo, il libro è scritto bene e si legge praticamente d'un fiato: ho sempre poco tempo per leggere durante le mie giornate, ma questo me lo sono divorato in 4 giorni. Un po' perchè non è molto lungo (circa 260 pagine), ma soprattutto perchè la scrittrice ha trovato un metodo che ritengo accattivante per attirare il lettore ovvero quello di intervallare i capitoli fra realtà e fantasia a tal punto che a volte non si capisce più quale sia la realtà e quale la fantasia. Insomma, un giudizio decisamente positivo: per questo, libro che consiglio.



      Scritto da calla, venerdì 29 luglio 2016

        Segnala abuso
1 2 3 4 5  ... 
Già iscritto?
Iscriviti