Ricerca avanzata
Recensione

Lo Lo stupore di una notte di luce copertina

Lo stupore di una notte di luce - Clara Sánchez

Clara Sánchez regala finalmente ai suoi lettori il libro che aspettavano da anni. Il seguito di uno dei romanzi più venduti e amati degli ultimi anni: Il profumo delle foglie di limone.

Sei sicuro di proteggere chi ami?
Sei sicuro che sia tutto finito?
Il passato ritorna sempre
e adesso è ora di affrontarlo.

Sembrava ormai tutto finito.
Quando, nel 2011, venne pubblicato in Italia Il profumo delle foglie di limone (Garzanti) i lettori italiani non si aspettavano un successo tanto fulminante. L’autrice spagnola, allora esordiente, riuscì ad aprire una breccia nel cuore dei lettori, letteralmente rapiti dalla storia della giovane Sandra e del suo amico, il vecchio Julián, entrambi in vacanza sulla Costa Blanca a caccia di ex nazisti in pensione.

Il pretesto storico e la trama avventurosa erano stati il volano perfetto per un thriller al cardiopalma che aveva lasciato tutti atterriti fino all’ultima pagina. Il fascino della storia era soprattutto legato al doppio punto di vista rispetto ai crimini nazisti: il vecchio Julián, scampato ai campi di concentramento, cercava la vendetta; la trentenne madrilena, all’oscuro della vicenda, è invece intenta a recuperarne la memoria.
Quando sembrava ormai tutto finito, con un colpo da maestra, Clara Sánchez riapre la storia e ci offre l’attesissimo seguito. Cosa può portare la giovane Sandra, a distanza di un anno e mezzo, ancora a Dianium, il villaggio in cui aveva rischiato la vita? Cosa la aspetta tra quelle villette assolate, dietro le mura di confine e le bouganville di vecchi residence abbandonati?

Solo l’assassino che prova l’impulso di tornare sul luogo del delitto può comprendere lo stato d’animo di Sandra. Uno dei ragazzi della Confraternita, testa rasata e tatuaggi, ha seguito lei e il suo bambino, Janin, fin dentro l’asilo nido di Madrid. Basta sentire appena l’odore, da lontano, dei personaggi che l’hanno rapita e perseguitata per mesi, per farle tornare il desiderio fortissimo di scoprire tutto su quella storia. Ma Sandra ormai non è più la giovane ribelle di prima, piena di piercing, con la sua ciocca di capelli rossi. Il suo aspetto è sobrio, i lineamenti più morbidi. Quando torna nella villa di sua sorella, questa volta insieme al suo bambino e a Santi suo padre, gli abitanti del villaggio non la riconoscono più.Untitled design

Chi invece non è cambiato è Julián. Nascosto nella casa di riposo I Tre Ulivi, il vecchio cacciatore di nazisti controlla minuto per minuto tutti i movimenti del grande cervello della Confraternita, il Macellaio di Mauthausen, ricoverato anche lui sotto mentite spoglie e sul punto di cedere il suo potere a uno dei suoi adepti. Dopo la disavventura di Fredrik e Karin molti neonazi si sono dispersi, lasciando il paese e le meravigliose ville imperiali della Costa Blanca. Adesso, Julián ne è quasi certo, il gruppo si sta ricomponendo sotto un’altra forma. Per questo la sua missione deve continuare.

Non è semplice ripetere il successo del Profumo delle foglie di limone, bestseller da un milione di copie vendute, eppure Clara Sánchez torna sui dolorosi passi di una verità sconvolgente. Lo stupore di una notte di luce è una storia indimenticabile sulla forza delle scelte e il coraggio di non tradirle. Sulla impossibilità di dimenticare il male e sulle colpe che devono essere punite. Una storia di amore e speranza dove nessuno crede che possa essercene ancora.

Recensione di Annalisa Veraldi

Lo stupore di una notte di luce - Clara Sánchez
398 p., rilegato - € 18,60 - Garzanti 
ISBN 9788811672333  


Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti