Ricerca avanzata
Recensione

Come si scrive un romanzo. Manuale di scrittura creativa a più voci copertina
  • Alarcón Daniel
  • Come si scrive un romanzo. Manuale di scrittura creativa a più voci
  • Omero
  • 2011

Come si scrive un romanzo. Manuale di scrittura creativa a più voci di Daniel Alarcón

Cosa cerchi in un romanzo?

MARIO VARGAS LLOSA: Cerco la stessa cosa che provo a ottenere quando ne scrivo uno: una storia ben raccontata. Credo che sia la cosa più difficile quella di raccontare una storia in modo che sia del tutto convincente. Farla vivere ai lettori non solo da lettori, ma come se stessero facendo davvero un'esperienza di vita. I romanzi che ci riescono sono quelli che trovo più coinvolgenti, quelli che mi lasciano un'impressione duratura nella memoria.


Questo libro è un (non) manuale. Tentare di spiegare o riassumere per punti come nasce un romanzo, cosa fanno esattamente gli autori e come lo fanno, come un'idea più o meno vaga riesca ad articolarsi fino a diventare un romanzo finito, è impresa impossibile. O quasi, perché un tentativo di definizione può acquistare senso ed essere efficace se va a configurarsi come testimonianza diretta e molteplice da parte degli autori stessi. Seguendo questo criterio Daniel Alarcón, giovane scrittore americano, inserito dal New Yorker tra i 20 migliori scrittori americani under 40, ha chiesto a 54 grandi scrittori di alzare il sipario sul loro lavoro. Così nasce questo ricco e illuminante (non) manuale di scrittura creativa, in collaborazione con 826 National, un network di sette centri di assistenza, scrittura e pubblicazione per i giovani, dislocati in sette città degli Usa. Ricco, perché i numeri parlano chiaro: tante sono le domande e le questioni sollevate da Alarcón e tanti e autorevoli gli autori che hanno cercato di fornirvi una risposta. Illuminante, perché quello che alla fine emerge è che descrivere cosa accade nel periodo in cui qualcuno si trova in stretto rapporto con un testo non è facile e immediato come talvolta si pretende che sia. Non esistono "ricette" brevettate e nemmeno l'esperienza conta. Riducendo la questione all'essenziale per lasciare tutto lo spazio agli scrittori intervistati, Alarcón lascia solo un consiglio prezioso ai lettori e agli aspiranti scrittori: ognuno lavora in maniera diversa, perché non c'è un unico modo per arrivare a destinazione, e "la tua destinazione è necessariamente un posto molto diverso da quella di chiunque altro".

Immaginate 54 grandi scrittori seduti intorno a una tavola rotonda, disposti a mettersi un po' a nudo per svelare i segreti del loro mestiere. Abbiamo l'occasione di ascoltare Mario Vargas Llosa che racconta la sua esperienza di lettore, cosa cerca in un romanzo e da dove nascono i suoi, la confusione che guida l'inizio della scrittura, le tecniche di strutturazione di un'idea vaga che via via si fa personaggio o situazione; Stephen King che parla dei libri che spesso rilegge per trovare "ispirazione" e delle sue rigorose tecniche di scrittura; Paul Auster che confida come un personaggio si costruisce col tempo nella sua mente prima di cominciare a scrivere, dove scrive e per quante ore al giorno; Jonathan Lethem che ricorda le difficoltà nella scrittura di una particolare scena di un suo libro. Questi e tanti altri i grandi autori che si confessano alle domande di Alarcón: Chris Abani, Michael Chabod, Roddy Doyle, Haruki Murakami, Alaa Al Aswany, Anne Enright, Aleksandar Hemon, solo per citarne alcuni. Moltissimi sono anche i giovani di talento, già notati da autorevoli riviste letterarie quali New Yorker, Granta, Esquire, Harper's, McSweeney's: Chris Adrian, Rivka Galchen, Yiyun Li, Dinaw Mengestu, Gary Shteyngart, Adania Shibli.

Paul Auster, Mario Vargas Llosa e Stephen King sono solo alcuni dei grandi scrittori che si raccontano in Come si scrive un romanzo.


Tecnica, studio, ricerca, costanza, dedizione, ma anche pura e folgorante ispirazione, sregolatezza, sperimentazione, azzardo, genio: sono troppe le variabili per avanzare una teorizzazione di come si scrive un romanzo, questa forma "infinitamente duttile", che fa della flessibilità "la chiave della sua sopravvivenza e della sua importanza". Alarcón ci prova nell'unico modo possibile: lasciando la parola agli autori che ci sono riusciti, alla loro esperienza e alla loro saggezza, sperando che questo possa essere utile a chi vuole tentare la strada della scrittura o al lettore che vuole saperne di più per semplice curiosità.
Come si scrive un romanzo è un libro che può insegnare qualcosa a tutti, ed è una inestimabile testimonianza del lavoro di alcuni dei migliori scrittori contemporanei da conservare preziosamente.


Daniel Alarcón - Come si scrive un romanzo. Manuale di scrittura creativa a più voci
Titolo originale: The secret miracle: the novelist's handbook
Traduzione di Davide Martirani
304 pagg., 20 € - Edizioni Omero 2011
ISBN 978-88-964500-6-2


L'autore


14 giugno 2011 Di Sandra Bardotti

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti