Ricerca avanzata
Recensione

Lo Lo spacciatore di fumetti copertina

Pierdomenico Baccalario - Lo spacciatore di fumetti. Un'avventura fra fumetti e dittatura nella Budapest degli anni bui


Era proprio di quello che parlava il fumetto: di controllori e controllati. Di eroi in crisi. Di un tempo in cui nella città dei supereroi le cose andavano meglio, ed era più facile sapere chi fossero i buoni e chi i cattivi. Il signor Mikla Francia Kiss sospirò, e con quel sospiro cercò di farmi capire che c'erano molti punti di contatto tra la storia immaginata in quel fumetto e quella vera di Budapest.

Il germe della libertà, nella Budapest della fine degli anni ottanta, viene trasportato in buste di plastica sigillate, di via in via, da un malintenzionato che vuole diffondere idee sovversive e minare alla base il consenso basato sull'intimidazione di cui gode il regime.
Cosa c'è dentro le buste? Bè, fumetti, naturalmente: roba buonissima, di prima scelta. Da "Watchmen" a "Batman", dai "Fantastici quattro"  all'"Uomo ragno". E siccome da un grande potere derivano grandi responsabilità, come insegna proprio spiderman, allora bisognerà che chi si incarica di distribuire dosi di evasione dalla realtà sia molto concreto e realista quando sceglie i destinatari del messaggio.
Specialmente in una città e in un momento storico in cui la delazione e il tradimento sono all'ordine del giorno, artigli schifosi di un potere subdolo.
Per fortuna, nelle storie contenute negli albi che Sandor smercia dopo averli prelevati dal misterioso signor Francia Kiss, ci sono un sacco di eroi che dicono le cose giuste, e fanno cose ancora più giuste.
Così, forse, impareremo che la fantasia può essere un antidoto meraviglioso contro la tirannide, e che i supereroi, sotto i superpoteri che li rendono invincibili, sono forse solo uomini che non sopportano la prepotenza e l'arroganza.

Pierdomenico Baccalario - Lo spacciatore di fumetti
242 pagine, 10 euro - Einaudi ragazzi (Carta Bianca)
ISBN 9788879268936



L'autore


28 marzo 2011  

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti