Ricerca avanzata

Citazioni

"Subito dopo il creatore di una buona frase viene, in ordine di merito, il primo che la cita"
Ralph Waldo Emerson, Letters and Social Aims

Tutte le citazioni Le citazioni di ac57 Le più famose Più recenti I miei amici I miei autori
    • La La vegetariana di Kang Han

      Segnala abuso

      «Quello che aveva davanti agli occhi era il corpo di una bella ragazza, convenzionalmente un oggetto di desiderio, eppure era un corpo dal quale era stato eliminato ogni desiderio. E non il rozzo, crasso desiderio carnale, non nel suo caso: ciò a cui la cognata aveva rinunciato, o così sembrava, era piuttosto la vita stessa che il suo corpo rappresentava”



      Scelta da ac57, mercoledì 2 novembre 2016

      Condividi
    • Stella distante di Bolaño Roberto

      Segnala abuso

      Tutto quello che ho scritto è una lettera d'amore e un saluto alla mia generazione, a quelli che hanno scelto la militanza e la lotta e che hanno dato quel poco che avevano, o quel molto che avevano, la giovinezza, a una causa che per noi era la più generosa del mondo. L'intera America Latina è seminata con le ossa di questi giovani dimenticati. Roberto Bolano



      Scelta da ac57, domenica 25 settembre 2016

      Condividi
    • Stella distante di Bolaño Roberto

      Segnala abuso

      ..credeva, alla maniera statunitense, decisa e militante, nell'esistenza del male, del male assoluto. Nella sua personalizzazione teologica l'inferno era un ordito o una catena di casualità. Spiegava gli omicidi in serie come un'"esplosione del caso". Spiegava le morti degli innocenti (proprio quanto la nostra mente si rifiutava di accettare) come il linguaggio di quel caso in libertà"



      Scelta da ac57, sabato 24 settembre 2016

      Condividi
    • L' L' omonimo di Lahiri Jhumpa

      Segnala abuso

      Perchè essere stranieri,comincia a realizzare Ashima è come una gravidanza che dura tutta la vita- un'attesa perenne, un fardello costante, una sensazione perenne di anomalia.



      Piace a 1 utente della community

      Scelta da ac57, mercoledì 28 ottobre 2015

      Condividi
    • Il Il meccanico delle rose di Ziarati Hamid

      Segnala abuso

      L’aveva tanto delusa da non sentirla più sua, da odiarla al solo pensiero che potesse vivere una vita come la sua; e poi, come dice sempre suo padre, una figlia, anche se primogenita, non potrà mai sorreggere il peso della vecchiaia dei genitori, è destinata a estranei, a servire altre famiglie, mai le sarà devota come un figlio, perché dovrà sottostare alle regole dell’uomo che se la porterà via, senza mai poter decidere niente.



      Scelta da ac57, martedì 11 agosto 2015

      Condividi
1 2 3 4 5  ... 
Già iscritto?
Iscriviti