Ricerca avanzata

A volte ritorno

A volte ritorno - Niven John - wuz.it

di

Dopo una vacanza di qualche secolo Dio è tornato in ufficio, in Paradiso, e per prima cosa chiede al suo staff un brief sugli ultimi avvenimenti. I suoi gli fanno un quadro talmente catastrofico - preti che molestano i bambini, enormità di cibo sprecato e popolazioni che muoiono di fame... - che Dio si vede costretto a rimandare giù il figlio per dare una sistemata. JC (Jesus Christ) gli dice: "Sei sicuro sia una buona idea? Non ti ricordi cosa è successo l'altra volta?" Ma Dio è irremovibile. Così JC piomba a NY, dove vive con alcuni drop-out e ha modo di rendersi conto in prima persona dell'assurdità del mondo degli uomini. E cerca, come può, di dare una mano. Il ragazzo non sa fare niente, eccetto suonare la chitarra. E riesce a finire in un programma di talenti alla tv. Un gran bel modo per fare arrivare il suo messaggio a un sacco di gente. Ma, come già in passato, anche oggi chi sta dalla parte dei marginali non è propriamente ben visto dalle autorità.

Dettagli sul libro
2 recensioni
Nella libreria di 10 lettori

Il voto della community

8,5
  • Trama 8,5
  • Personaggi 9,3
  • Stile 7,8
  • Incipit 9,5
  • Finale 8,3
  • Copertina 7,5

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • LdB il 06 dic 2013 16:21 Segnala abuso

    Un Gesù molto fricchettone torna sulla terra a ricordare all'umanità, che è andata a ramengo intanto che Dio si prendeva una piccola vacanza, che il comandamento ultimo e primo e unico è 'fate i...

    leggi tutto »

    Un Gesù molto fricchettone torna sulla terra a ricordare all'umanità, che è andata a ramengo intanto che Dio si prendeva una piccola vacanza, che il comandamento ultimo e primo e unico è 'fate i bravi'. Con allegria e tante parolacce in questo libro si tirano tante bordate su come tanti cristiani si siano dimenticati che essere cristiani non è solo andare a messa ma 'essere bravi' nella vita quotidiana e verso il tuo prossimo vero, il vicino di casa, l'amica antipatica, etc., non tanto verso un prossimo cui la carità fatta serve più che altro per mettere se stessi in mostra. Parola mia! lo farei leggere a certe catechiste che rimbrottano i figli degli altri e non si accorgono di come stanno diventando bulli e cattivi i loro figli, tutte occupate a competere in oratorio per farsi vedere, mica per accogliere i ragazzi!, e non si accorgono (o fanno finta di non accorgersi?) di come si comportano quelli che hanno in famiglia. Chiusa la parentesi personale, leggete questo libro, fate finta di niente se c'è qualche parolaccia gratuita, fate due risate e poi 'fate i bravi'. P.s. Era più azzeccata la copertina dell'edizione americana!

    « chiudi

     
  • ombraluce il 08 ott 2013 19:03 Segnala abuso

    Il filone del secondo avvento di Gesù Cristo è probabilmente un genere a sé, e comprende libri che evitano di nominare il soggetto in questione, usando alcuni pseudonimi, così come libri che si...

    leggi tutto »

    Il filone del secondo avvento di Gesù Cristo è probabilmente un genere a sé, e comprende libri che evitano di nominare il soggetto in questione, usando alcuni pseudonimi, così come libri che si richiamano alla prima venuta. Questo libro invece chiama le cose col loro nome, ma poi prende una via abbastanza tortuosa per portare il Figlio di Dio al sacrificio supremo per salvare l'umanità. Umanità che ha degenerato mentre Nostro Signore si concedeva una settimana di ferie. Scritto molto bene e assai godibile, pur essendo molto ortodosso per certi versi e molto poco per altri, è pieno di colpi di scena e strappa spesso la risata.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(10)

Tutti i lettori

Biografia

Niven John
Niven John

John Niven è nato a Irvine, Ayrshire, Scozia, nel 1972. Scrive per «The... leggi tutto