Ricerca avanzata

Una Una nuova vita

Una Una nuova vita - Malamud Bernard - wuz.it

di

S. Levin, timido insegnante di letteratura, si trasferisce in un piccolo college della remota provincia americana per sfuggire al caos di New York e a un passato di alcolismo e di sbando. Tra i boschi del selvaggio Oregon spera di trovare una nuova dimensione esistenziale, un nuovo impulso alla propria realizzazione umana e professionale, qualche soddisfazione lavorativa e magari anche l'amore; invece si ritrova in un ambiente ristretto e conformista, refrattario alle novità e diviso da antagonismi meschini. Né le cose vanno meglio per quanto riguarda la vita sentimentale: unico scapolo in una comunità di coppie sposate, il povero Levin si imbarca in una serie di relazioni scriteriate più vicine alla tragicommedia che al romanticismo, finché...

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 3 lettori

Il voto della community

8,0
  • Trama 8,0
  • Personaggi 8,0
  • Stile 8,0
  • Incipit 8,0
  • Finale 8,0
  • Copertina 8,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • Cirodeniro il 13 dic 2013 13:34 Segnala abuso

    Siamo nell’America degli anni cinquanta. E questa è la storia di Seymour Levin, ex alcolista, insegnante universitario, trasferitosi all’Ovest per rifarsi una nuova vita. Qui, al Cascadia College,...

    leggi tutto »

    Siamo nell’America degli anni cinquanta. E questa è la storia di Seymour Levin, ex alcolista, insegnante universitario, trasferitosi all’Ovest per rifarsi una nuova vita. Qui, al Cascadia College, verrà a trovarsi in un ambiente universitario conformista e oppressivo, con colleghi divisi da meschini antagonismi, e sarà considerato quasi un alieno per il semplice fatto di provenire da New York. Ma per lui l’insegnamento è tutto. «A volte mi pare di fare una cosa completamente inutile, insegnando a scrivere a gente che non sa cosa scrivere. Posso dargli un tema, ma non le idee per svolgerlo. Non insegno come impedire alla società di autodistruggersi, e questo mi preoccupa. Io non sono particolarmente dotato – se dobbiamo dire la verità, sono un uomo come tutti gli altri – non ho molto talento intellettualmente parlando, e quale contributo potrei dare, ammesso che ne sia capace? Eppure sento una fortissima necessità di dire ai ragazzi che devono comprendere cosa significa l'umanesimo, altrimenti quando la libertà cesserà di esistere non se ne accorgeranno. E che i migliori devono essere loro, maestri di idee e di se stessi, oppure devono scegliere i migliori che li guidino: in entrambi i casi è la democrazia che trionfa». Bel romanzo. Molto americano. Grande Malamud.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(3)

Tutti i lettori

Biografia

Malamud Bernard
Malamud Bernard

Bernard Malamud, figlio di due ebrei russi immigrati in America, frequenta il City College di New... leggi tutto