Ricerca avanzata

I I turbamenti di un giovane bibliomane

I I turbamenti di un giovane bibliomane - Vitiello Guido - wuz.it

di

Il giovane bibliomane è l'alter ego gutenberghiano del nerd. Se l'uno non riesce a staccare gli occhi da un monitor, l'altro ha il naso sempre immerso in un libro. Respira carta stampata fin dall'infanzia, e i suoi primi incontri con la cultura pop, sotto forma di cartoni animati o giocattoli giapponesi, sono già viziati da un eccesso di letteratura. Proprio come il nerd, il giovane bibliomane coltiva in modo maniacale le sue ossessioni intellettuali, ed è cronicamente incapace di accostarsi con leggerezza ad alcunché, che sia un romanzo o un elettrodomestico, un B-Movie o un gioco di società. Le sue conoscenze mirabolanti su temi più o meno astrusi sono isolotti in un oceano d'incomprensione: della vita pratica, delle leggi di convivenza elementari, soprattutto del grande mistero, la Donna. La realtà sfugge ostinatamente alla sua presa, e quando infine arriva a toccarla ecco che, tra le mani, gli si trasforma di nuovo in letteratura. Così, tra Ernst Jünger e gli Ufo, Cornelio Agrippa e Homer Simpson, Jean Baudrillard e i designer dell'Ikea, apprendiamo come il De vinculis di Giordano Bruno possa essere usato per rimorchiare, come Nietzsche, Freud e la teoria dell'Urvater spieghino le umiliazioni subite alle scuole medie, come il "secolo breve" appartenga, con buona pace di Eric Hobsbawm, prima di tutto a Jeeg Robot d'Acciaio. E ancora, impariamo a usare l'antico libro del Levitico per azionare la lavatrice o a scegliere la nostra anima gemella in base a come sottolinea i libri.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 1 lettore

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • Clarisse il 04 nov 2014 13:38 Segnala abuso

    Credo davvero che se l'autore non avesse scritto questo libro probabilmente sarebbe imploso...nella sua libreria. Vengono sfatati - in maniera caustica e irriverente - tutti i luoghi comuni che...

    leggi tutto »

    Credo davvero che se l'autore non avesse scritto questo libro probabilmente sarebbe imploso...nella sua libreria. Vengono sfatati - in maniera caustica e irriverente - tutti i luoghi comuni che accompagnano i libri e i ...lettori occasionali; ci sono consigli per trovare la propria anima gemella in base all'uso che fa dei suoi libri; vengono suggerite tecniche di smascheramento per i falsi cultori del libro e soprattutto viene raccontata una quotidianità pervasa, intrisa, dettata e modulata dalla lettura. Una lettura che non è mai elitaria o accadmeica, ma è un' onnilettura. Un libro che ti spinge a ridere forte, da solo e di gusto. Un libro che fa sentire un giovane bibliomane un po' meno pazzo. L'unico neo è che l'autore non riesce a calarsi nella dimensione femminile della bibliomania e pare rivolgersi solo ai giovani bibliomani uomini, ma le lettrici più ironiche sapranno godere ugualmente di questa lettura esilarante.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(1)

Tutti i lettori

Biografia

Vitiello Guido
Vitiello Guido

leggi tutto