Ricerca avanzata

Troppa felicità

Troppa felicità - Munro Alice - wuz.it

di

Gioca a shanghai con le sue storie, Alice Munro, da sempre. Getta sulla pagina posti, alberi, situazioni e donne, cucine, abiti e animali, e con mano ferma se li riprende, li riordina provvisoriamente dentro la storia successiva, di raccolta in raccolta. Intanto passano gli anni e le verità che accendono improvvise i suoi racconti si sono fatte longeve. Non perché durino, ma perché non smettono di accendersi di nuovo, emanando altra luce, un'altra luce. Con "Troppa felicità", tuttavia, il lettore avverte il passaggio in corsa di un'elettricità inedita, una scarica di tremenda libertà. Queste storie sembrano spingersi un passo oltre il segreto contenuto in storie passate, e non per consumarlo rivelandolo, ma per complicarne l'esito a partire dalla consapevolezza temeraria della vecchiaia. E se altrove l'immaginazione aveva provato a raffigurarsi l'orrore della morte di un bambino, qui i figli a morire sono tre, e a ucciderli è il padre. Se altrove una madre imparava a sopportare l'abbandono della figlia, qui all'abbandono del figlio segue il coraggio di rappresentare l'incontro, anni dopo, con uno sconosciuto di cui un tempo si conosceva a memoria ogni millimetro di intimità. Se altrove la fragile e caparbia convenzionalità dell'infanzia coagulava in dispetti odiosi ai danni di una qualsiasi creatura debole, qui tocca il fondo di una banalità del male senza scampo.

Dettagli sul libro
Nella libreria di 7 lettori

Il voto della community

9,7
  • Trama 10,0
  • Personaggi 10,0
  • Stile 10,0
  • Incipit 10,0
  • Finale 10,0
  • Copertina 8,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Non sono presenti recensioni per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne una?
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?

Il parere della redazione di Wuz

  • Si potrebbe dire, prendendo in prestito una frase di un racconto della sua ultima raccolta, che la Munro è una di quelle scrittrici "che la gente ama ascoltare non per ciò che raccontano, ma per il piacere con cui lo fanno". Eppure, sia letterariamente che editorialmente, il racconto continua ancora a essere considerato un genere minore, una debolezza, quasi un ripiego, nei confronti del romanzo, poiché la brevità del genere non è avvertita come caratteristica intrinseca di un modo di narrare, ma soprattutto come una mancanza di ampio respiro e autorevolezza. La Munro ne è consapevole, e anche in Troppa felicità la troviamo mentre pare ricordare ironicamente a se stessa che una raccolta di racconti "è già di per sé una delusione", e fa apparire l'autore "come qualcuno che sta solo appeso ai cancelli della letteratura con la L maiuscola, anziché averli saldamente varcati". Ci scherza su, con l'eleganza che è sua cifra stilistica, forte dell'esperienza di una vita e di una maestria indiscussa, che le ha portato prestigiosi riconoscimenti: il Governor General's Literary Award (che le è stato assegnato ben tre volte), il National Book Critics Circle Award e, nel 2009, il Man Booker International Prize.Nonostante vi sia diffidenza nei confronti del genere, sappiamo che vi sono racconti che aprono mondi più vasti di quelli che molti romanzi riescono anche solo a evocare. E questo vale per ogni raccolta della Munro. Il segreto della sua narrazione sta nello sguardo - che nel racconto deve essere perfetto, equilibrato, e non può permettersi sbavature. Dopo aver letto un racconto di Alice Munro si impara qualcosa che credevamo di non sapere. Scopriamo dentro di noi il nucleo di una domanda che credevamo non ci riguardasse o per la quale avevamo finora una risposta certa. È questo l'obiettivo di ogni grande narrazione: formulare domande, insinuare il dubbio, mettere in crisi le nostre certezze. Continua a leggere

Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(7)

Tutti i lettori

Biografia

Munro Alice
Munro Alice

Alice Munro è la più importante autrice canadese contemporanea, "maestra del... leggi tutto