Ricerca avanzata

Io sono Malala. La mia battaglia per la libertà...

Io sono Malala. La mia battaglia per la libertà e l'istruzione delle donne - Yousafzai Malala Lamb Christina - wuz.it

Io sono Malala. La mia battaglia per la libertà e l'istruzione delle donne di ,

Valle dello Swat, Pakistan, 9 ottobre 2012, ore dodici. La scuola è finita, e Malala insieme alle sue compagne è sul vecchio bus che la riporta a casa. All'improvviso un uomo sale a bordo e spara tre proiettili, colpendola in pieno volto e lasciandola in fin di vita. Malala ha appena quindici anni, ma per i talebani è colpevole di aver gridato al mondo sin da piccola il suo desiderio di leggere e studiare. Per questo deve morire. Ma Malala non muore: la sua guarigione miracolosa sarà l'inizio di un viaggio straordinario dalla remota valle in cui è nata fino all'assemblea generale delle Nazioni Unite. Oggi Malala è il simbolo universale delle donne che combattono per il diritto alla cultura e al sapere, ed è stata la più giovane candidata di sempre al Premio Nobel per la pace. Questo libro è la storia vera e avvincente come un romanzo della sua vita coraggiosa, un inno alla tolleranza e al diritto all'educazione di tutti i bambini, il racconto appassionato di una voce capace di cambiare il mondo.

Dettagli sul libro
2 recensioni
Nella libreria di 18 lettori

BOOKeca

mostra altri

Commenti (2)

  • Wuz Team 10 ott 2014 12:35 Segnala abuso

    A Malala è stato assegnato il PREMIO NOBEL 2014 PER LA PACE.

    A Malala è stato assegnato il PREMIO NOBEL 2014 PER LA PACE.

    « chiudi

  • giulia 10 ott 2013 18:31 Segnala abuso

    "Malala, tu sei la nostra eroina, sei la nostra grande paladina. Noi siamo con te, e tu non sarai mai sola." Ban Ki-moon, segretario generale dell'ONU

    "Malala, tu sei la nostra eroina, sei la nostra grande paladina. Noi siamo con te, e tu non sarai mai sola." Ban Ki-moon, segretario generale dell'ONU

    « chiudi

  • TIMreading il 20 nov 2017 16:35 Segnala abuso

    Io sono Malala è più che una semplice biografia; in questo libro, la giovane Malala racconta la storia del suo paese, ci parla della sua famiglia e condivide con tutti noi la sua ancora breve, ma...

    leggi tutto »

    Io sono Malala è più che una semplice biografia; in questo libro, la giovane Malala racconta la storia del suo paese, ci parla della sua famiglia e condivide con tutti noi la sua ancora breve, ma incredibile vita dedicata alla lotta a favore dell’istruzione delle donne nel mondo. Con questo libro, Malala Yousafzai ci racconta com’è la vita nello Swat, la sua bellissima e verde regione, e nel Pakistan in generale, ci parla delle tradizioni della cultura musulmana e di quella pashtun, della storia del suo paese, una storia breve, cominciata solo nel 1947 e già così ricca di avvenimenti terribili, guerre e rivolte. Ci racconta della condizione delle donne e di come vi siano alcuni uomini che combattono per migliorarla, tra i quali suo padre... Continua su http://bit.ly/iosonomalala

    « chiudi

     
  • pina il 17 ott 2013 17:58 Segnala abuso

    L'inizio è un po' noioso, ma il personaggio è talmente importante che si sopporta questo ritmo lento. L'ho iniziato da poco e non posso ancora dare un parere difinitivo, ma mi sembra comunque un...

    leggi tutto »

    L'inizio è un po' noioso, ma il personaggio è talmente importante che si sopporta questo ritmo lento. L'ho iniziato da poco e non posso ancora dare un parere difinitivo, ma mi sembra comunque un libro da avere. Si può anche leggere un po' per volta, quasi come un libro di storia.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?

Il parere della redazione di Wuz

  • Sono le parole del poeta pakistano Rahmat Shah Sayel, molto conociuto e amato in patria.Il padre di Malala si era ispirato a questa canzone quando aveva scelto il suo nome. Un nome che significa “oppresso dal dolore”.Nascere donna, in Pakistan, non è una gran cosa.Di solito i genitori prendono molto male la notizia e nessuno se ne congratula.Eppure Malala era nata in una dei posti più belli del mondo, la valle dello Swat, un giardino fatto di montagne, cascate e laghi d’acqua. Posta per molto tempo sotto il protettorato inglese, la valle dello Swat era stata annessa al nascente Stato del Pakistan nel 1969, uno Stato che sarebbe diventato negli anni sempre più assoggettato ai “veri principi dell’Islam”. Continua a leggere

Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(18)

Tutti i lettori

Biografia

Yousafzai Malala
Yousafzai Malala

Premio Nobel per la Pace 2014, assegnato congiuntamente all'attivista indiano per i diritti dei... leggi tutto

Lamb Christina
Lamb Christina

Giornalista internazionale che dal 1987 segue le vicende di Pakistan e Afghanistan. Laureata a... leggi tutto