Ricerca avanzata

Fu sera e fu mattina

Fu sera e fu mattina - Follett Ken - wuz.it

di

Ken Follett conduce il lettore in un viaggio epico pieno di sorprese, avventura, coraggio, amore, odio e ambizione che termina dove I pilastri della terra hanno inizio.

«Lo scrittore britannico aggiunge un altro pilastro ai Pilastri della Terra. Trent'anni dopo quel capolavoro, l'autore torna nell'immaginaria cittadina inglese di Kingsbridge, prima di Kingsbridge, al'alba dell'anno Mille e alle radici di quella narrazione epica e della sua stessa fama di romanziere storico con un prequel di 800 pagine» - la Lettura

17 giugno 997. Non è ancora l'alba quando a Combe, sulla costa sudoccidentale dell'Inghilterra, il giovane costruttore di barche Edgar si prepara con trepidazione a fuggire di nascosto con la donna che ama. Ma i suoi piani vengono spazzati via in un attimo da una feroce incursione dei vichinghi, che mettono a ferro e fuoco la sua cittadina, distruggendo ogni cosa e uccidendo chiunque capiti loro a tiro. Edgar sarà costretto a partire con la sua famiglia per ricominciare tutto da capo nel piccolo e desolato villaggio di Dreng's Ferry. Dall'altra parte della Manica, in terra normanna, la giovane contessa Ragna, indipendente e fiera, si innamora perdutamente del nobile inglese Wilwulf e decide impulsivamente di sposarlo e seguirlo nella sua terra, contro il parere di suo padre, il conte Hubert di Cherbourg. Si accorgerà presto che lo stile di vita al quale era abituata in Normandia è ben diverso da quello degli inglesi, la cui società arretrata vive sotto continue minacce di violenza e dove Ragna si ritroverà al centro di una brutale lotta per il potere. In questo contesto, il sogno di Aldred, un monaco colto e idealista, di trasformare la sua umile abbazia in un centro di erudizione e insegnamento entra in aperto conflitto con le mire di Wynstan, un vescovo abile e spietato pronto a tutto pur di aumentare le sue ricchezze e il suo potere. Le vite di questi quattro indimenticabili personaggi si intersecano, in un succedersi di continui colpi di scena, negli anni più bui e turbolenti del Medioevo. Questo formidabile romanzo è il prequel della magnifica saga di Kingsbridge amata da milioni di lettori nel mondo. Ken Follett conduce il lettore in un viaggio epico pieno di sorprese, avventura, coraggio, amore, odio e ambizione che termina dove I pilastri della terra hanno inizio.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 1 lettore

Il voto della community

7,0
  • Trama 7,0
  • Personaggi 6,0
  • Stile 7,0
  • Incipit 7,0
  • Finale 8,0
  • Copertina 7,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • librisenzaglo il 31 lug 2021 12:31 Segnala abuso

    Se nutrivate il desiderio di conoscere le origini di Kingsbridge, la location dove è ambientato “I pilastri della terra” (1989), il romanzo più celebre di Ken Follett, l’autore ha deciso di...

    leggi tutto »

    Se nutrivate il desiderio di conoscere le origini di Kingsbridge, la location dove è ambientato “I pilastri della terra” (1989), il romanzo più celebre di Ken Follett, l’autore ha deciso di accontentarvi con “Fu sera e fu mattina” (2020), quarto romanzo della saga che funge sia da prequel sia da reboot. La storia inizia una sera del 17 giugno 997. Sulla costa sudoccidentale dell’Inghilterra, la cittadina di Combe viene saccheggiata dai vichinghi. Il giovane costruttore di barche Edgar perde il padre e Sunni, la fidanzata con la quale aveva pianificato di scappare, ed è costretto a ricominciare da zero nel desolato villaggio di Dreng’s Ferry dove alla sua famiglia viene affidato un podere argilloso. Il plot ripropone l’identico tormentone dell’amore contrastato che vede lui/lei separati dalla classe sociale ed economica più un terzo cattivissimo, ma le cose si aggiustano grazie all’abilità e alla determinazione fuori dal comune dei due innamorati. Uno schema tanto più scoperto quanto più è manichea la divisione fra buoni (santi senza peccato) e cattivi (demoni senza requie). Le ingiustizie subite dai due protagonisti dopotutto non sono lontanamente all’altezza di quelle subite dai loro pronipoti più celebri del ciclo di Kingsbridge. Voluminoso e mozzafiato come i precedenti, Fu sera e fu mattina ci racconta la storia segreta di come Dreng’s Ferry, con la benedizione del re e il ponte costruito da Edgar e Aldred, divenne la fiorente città di King’s Bridge. Il romanzo si svolge nell’arco di dieci anni a cavallo fra Alto e Basso Medievo, dalla caduta dell’Impero Romano a fin dopo l’anno 1000, per raccontarci attraverso la parabola di un amore indistruttibile la rivoluzione politica del popolo contro le classi dominanti... Se ti è piaciuta la recensione, continua a leggerla sul blog pop nerd di Libri Senza Gloria: https://librisenzagloria.com/fu-sera-e-fu-mattina-di-ken-follett/

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(1)

Tutti i lettori

Biografia

Follett Ken
Follett Ken

Scrittore inglese. Laureato in filosofia, poi cronista in un quotidiano, è diventato uno... leggi tutto