Ricerca avanzata

Più lontana della luna

Più lontana della luna - Mastrocola Paola - wuz.it

di

In un'ex scuderia reale di Stupinigi, vicino a Torino, una ragazza di quindici anni, figlia di un operaio Fiat, non va più a scuola e aiuta la madre a vendere verdura al mercato. Un giorno però, l'incontro con un venditore di libri le cambia la vita, perché la ragazza si imbatte per caso nelle antiche poesie dei trovatori provenzali e si mette in mente di diventare una di loro. Affascinata da quelle letture, scappa di casa: non per fare politica come tutti quelli che ha intorno, ma per... cercare l'"amore da lontano". Il romanzo, tra il realistico e il paradossale, racconta con toni un po' ilari e un po' dolenti le avventure di questa ragazza, così distante dalla storia che le scorre accanto: per amore della celebrata lontananza lei commetterà errori a volte piccoli, a volte più gravi, si infilerà in storie a volte mediocri, a volte sublimi, fino a che, alle soglie della maturità, incontrerà il sogno che - forse - nemmeno sapeva di avere.

Dettagli sul libro
Nella libreria di 6 lettori

Il voto della community

5,8
  • Trama 7,0
  • Personaggi 6,0
  • Stile 7,0
  • Incipit 6,0
  • Finale 4,0
  • Copertina 5,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Non sono presenti recensioni per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne una?
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?

Il parere della redazione di Wuz

  • Strana ma "veritiera" la copertina di Guido Scarabattolo all'ultimo libro di Paola Mastrocola, così come strana ma verosimile è la storia che la scrittrice torinese ci racconta.Una ragazza a cavallo spicca sullo sfondo di un vecchio modello di Cinquecento Fiat. La ragazza è Lidia, la protagonista di questo romanzo di formazione, la Cinquecento è Torino negli anni Sessanta e Settanta, una città che sta crescendo e cambiando, che sta evolvendosi dal punto di vista urbanistico e sociale, che sta trasformando la sua anima e la sua estetica, come contemporaneamente accade a Lidia.La ragazzina - perché la incontriamo giovanissima - vive alle porte della metropoli che avanza, in una struttura architettonica particolare, quella delle case coloniche che circondano la Reggia di Stupinigi. Un luogo a metà tra la città e la campagna, dove ancora si può allevare un cavallo ma dove la sua famiglia vive molto modestamente. Tanto che Lidia è costretta a lasciare gli studi a 15 anni e andare a lavorare con la madre, verduriera al mercato.  La sua famiglia ha per lei le ambizioni più comuni: un buon matrimonio che la veda "sistemata", la casa, la certezza economica, l'approvazione sociale. Continua a leggere

Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(6)

Tutti i lettori

Biografia

Mastrocola Paola
Mastrocola Paola

Risiede a Torino. Laureata in lettere ha insegnato Letteratura italiana all'Università di... leggi tutto