Ricerca avanzata

L' L' ombelico di Adamo

L' L' ombelico di Adamo - Tofani Stefano - wuz.it

di

Il primo a vederla, in una fredda mattina di fine dicembre, è il barista del paese. Una statua, al centro della piazza, comparsa dal nulla. Che ci fa lì? Chi l'ha messa, e perché? Soprattutto, chi raffigura? Il neonato monumento è quanto mai bizzarro: l'effigiato indossa una mascherina nera e slip maculati, e ha un mappamondo in mano dal quale è stata volontariamente cancellata l'Islanda. Non solo, una volta sfilati gli slip, la statua mostra fiera una particolarità fisica che stuzzica commenti e fantasie, e fa sì che la sua popolarità varchi i confini del paese, fino a quel momento anonimo, e lo scuota da un lungo torpore. Il mistero da bizzarro si fa serio quando tre mesi dopo viene trovato un uomo assassinato, identico alla statua. Le indagini ufficiali, condotte dal maresciallo dei carabinieri, portano a una verità di comodo che dimentica la realtà, fatta di loschi traffici paesani e di una storia d'amore che affonda le sue radici in un passato che riaffiora. Il mistero della statua si ingigantisce e finisce per coinvolgere personaggi, voci e storie che si incrociano in un infinito brulicare: i carabinieri, il sindaco, il barista, il parroco, il tuttologo, la parrucchiera, il netturbino, la restauratrice, il seduttore, i giornalisti. E la caserma, il bar, il municipio, la piazza, sono i luoghi dove si snodano i fatti, e le storie si confondono tra opinioni e ipotesi; dove la realtà si confonde con la fantasia, o meglio con la chiacchiera e il pettegolezzo.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 1 lettore

Il voto della community

9,0
  • Trama 9,0
  • Personaggi 9,0
  • Stile 9,0
  • Incipit 9,0
  • Finale 9,0
  • Copertina 9,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti (1)

  • sarablu 25 ott 2013 12:57 Segnala abuso

    Un romanzo spassosissimo specie nella prima parte dove viene presentata una carrellata di personaggi bizzarri ma ben costruiti che si interrogano su una misteriosa presenza che ha sconvolto il...

    leggi tutto »

    Un romanzo spassosissimo specie nella prima parte dove viene presentata una carrellata di personaggi bizzarri ma ben costruiti che si interrogano su una misteriosa presenza che ha sconvolto il paese di Cùzzole. Una statua! Piovuta come dal nulla nella piazza, durante la notte. E' il pretesto per scrivere una storia corale, molto ben costruita, con un ritmo scorrevole e uno stile leggero ma affatto banale. Il romanzo mi è piaciuto anche quando vira alla prima persona e racconta le storie dei due protagonisti, un uomo e una donna, Leo e Viola. Qui lo stile è più raccolto ma l'autore dimostra comunque di trovarsi a suo agio. Bel libro davvero!

    « chiudi

  • sarablu il 25 ott 2013 13:37 Segnala abuso

    Un romanzo spassosissimo specie nella prima parte dove viene presentata una carrellata di personaggi bizzarri ma ben costruiti che si interrogano su una misteriosa presenza che ha sconvolto il...

    leggi tutto »

    Un romanzo spassosissimo specie nella prima parte dove viene presentata una carrellata di personaggi bizzarri ma ben costruiti che si interrogano su una misteriosa presenza che ha sconvolto il paese di Cùzzole. Una statua! Piovuta come dal nulla nella piazza, durante la notte. E' il pretesto per scrivere una storia corale, molto ben costruita, con un ritmo scorrevole e uno stile leggero ma affatto banale. Il romanzo mi è piaciuto anche quando vira alla prima persona e racconta le storie dei due protagonisti, un uomo e una donna, Leo e Viola. Qui lo stile è più raccolto ma l'autore dimostra comunque di trovarsi a suo agio. Bel libro davvero!

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(1)

Tutti i lettori

Biografia

Tofani Stefano
Tofani Stefano

Laureato in Conservazione dei Beni Culturali all’Uni-versità di Pisa, Stefano Tofani... leggi tutto