Ricerca avanzata

Il Il male non dimentica. La Trilogia del male. Vol. 3

Il Il male non dimentica. La Trilogia del male. Vol. 3 - Costantini Roberto - wuz.it

di

Libia, 31 agosto 1969. La madre di Mike, Italia Balistreri, precipita da una scogliera, e quella notte Muammar Al Gheddafi rovescia la monarchia prendendo il controllo del Paese. Suicidio o delitto? Per oltre quarant'anni la risposta a quella domanda rimarrà nascosta al centro di una rete inestricabile di menzogne, tradimenti e lotte per il potere. Roma, estate 2011. Mentre la Primavera araba scuote il Medio Oriente e la Libia precipita nella guerra civile, il feroce omicidio della giovane Melania Druc e di sua figlia fa rincontrare Michele Balistreri, ora commissario capo della Omicidi, e la giornalista Linda Nardi, cinque anni dopo la conclusione della caccia all'Uomo Invisibile. Ma l'indagine, che Linda vuole e Michele no, finirà per travolgere la parvenza di serenità conquistata da un uomo stanco di vivere, costringendolo ad affrontare un passato mai veramente sepolto. E questa finale discesa agli inferi, che lo riporterà in una Tripoli devastata dalle bombe della Nato, sarà per Balistreri l'ultima occasione per guardare finalmente negli occhi il ragazzo che era stato e una verità che ha inseguito e sfuggito per tutta la vita.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 12 lettori

Il voto della community

9,0
  • Trama 8,5
  • Personaggi 9,5
  • Stile 8,5
  • Incipit 8,0
  • Finale 10,0
  • Copertina 9,5

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • manu65 il 22 ott 2014 19:50 Segnala abuso

    Nella prima parte del romanzo si ricorda e riproduce per i lettori molta della storia narrata nei primi due libri della trilogia ,che questo conclude. L' avevo ancora presente nella memoria e stava...

    leggi tutto »

    Nella prima parte del romanzo si ricorda e riproduce per i lettori molta della storia narrata nei primi due libri della trilogia ,che questo conclude. L' avevo ancora presente nella memoria e stava suscitando in me una certa indignazione verso l'autore. Poi però ne capisco il senso e tutto cambia sapore. Nella seconda parte infatti,la storia è rievocata anche dagli altri personaggi , che ampliano la prospettiva e l'interpretazione dei fatti narrati. Così l'autore ci guida verso la soluzione di una ricerca di verità durata quarant'anni. Spiega una vita onesta condotta difficilmente in un' Italia corrotta , che ha toccato il fondo e ancora arranca per tornare a galla. Il finale sorprendente annuncia che , a volte , devi pensare l'impossibile per trovare la verità.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?

Il parere della redazione di Wuz

  • Sempre più frequentemente la narrativa di genere (in particolar modo il romanzo giallo) si offre agli scrittori come pretesto per indagare i misteri, uno strumento per fotografare la parte oscura e malata di un paese. Sempre più spesso il noir attinge dalla realtà pescando spunti d'indagine così interessanti che nemmeno la più arguta fantasia sarebbe in grado di restituire con altrettanta ricchezza e disinvoltura. Continua a leggere

Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(12)

Tutti i lettori

Biografia

Costantini Roberto
Costantini Roberto

Ingegnere, consulente aziendale, ha lavorato per società italiane e internazionali nel... leggi tutto