Ricerca avanzata

Il Il maestro delle ombre. La trilogia di Marcus

Il Il maestro delle ombre. La trilogia di Marcus - Carrisi Donato - wuz.it

di

La Santa Penitenzieria Apostolica, altrimenti conosciuta come: il tribunale delle anime. Il primo tribunale della curia romana ecclesiastica istituito per le questioni di coscienza.

Una tempesta senza precedenti si abbatte sulla capitale con ferocia inaudita. Quando un fulmine colpisce una delle centrali elettriche, alle autorità non resta che imporre un blackout totale di ventiquattro ore, per riparare l’avaria. Le ombre tornano a invadere Roma. Sono passati cinque secoli dalla misteriosa bolla di papa Leone X secondo cui la città non avrebbe «mai mai mai» dovuto rimanere al buio. Nel caos e nel panico che segue, un’ombra più scura di ogni altra si muove silenziosa per la città lasciando una scia di morti… e di indizi. Tracce che soltanto Marcus, cacciatore del buio addestrato a riconoscere le anomalie sulle scene del crimine, può interpretare. Perché Marcus è sì un prete, ma appartiene a uno degli ordini più antichi e segreti della Chiesa: la Santa Penitenzieria Apostolica, conosciuta anche come il tribunale delle anime. Ma il penitenziere ha perso la sua arma più preziosa: la memoria. Non ricorda nulla dei suoi ultimi giorni, e questo dà un enorme vantaggio all’assassino. Soltanto Sandra Vega, ex fotorilevatrice della Scientifica, può aiutarlo nella sua caccia. Sandra è l’unica a conoscere il segreto di Marcus, ma ha sofferto troppe perdite nella sua vita per riuscire ad affrontare nuovamente il male. Eppure, qualcosa la costringe a essere coinvolta suo malgrado in questa indagine... Ma il tramonto è sempre più vicino, e il buio è un confine oltre il quale resta soltanto l’abisso.

Dettagli sul libro
2 recensioni
Nella libreria di 4 lettori

Il voto della community

7,0
  • Trama 6,7
  • Personaggi 6,7
  • Stile 7,7
  • Incipit 7,3
  • Finale 7,0
  • Copertina 6,7

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • flenny il 03 mar 2017 13:26 Segnala abuso

    Il problema con Carrisi è che scrive benissimo e, grazie ai suoi trascorsi letterari, gode di fiducia a priori. Ma in questo romanzo ci sono davvero troppi difetti che rendono la storia poco...

    leggi tutto »

    Il problema con Carrisi è che scrive benissimo e, grazie ai suoi trascorsi letterari, gode di fiducia a priori. Ma in questo romanzo ci sono davvero troppi difetti che rendono la storia poco credibile e originale. Spero che adesso l'autore si dedichi nuovamente a Mila Vasquez, altrimenti di questo passo ritroveremo un Marcus ironmanizzato!

    « chiudi

     
  • StefaniaStefy il 31 gen 2017 09:37 Segnala abuso

    “Roma non deve mai mai mai rimanere al buio” Questa la premessa piuttosto intrigante che mi ha spinto a leggere il Maestro delle ombre…che alla fine tale si è rivelato nella sostanza…buio,...

    leggi tutto »

    “Roma non deve mai mai mai rimanere al buio” Questa la premessa piuttosto intrigante che mi ha spinto a leggere il Maestro delle ombre…che alla fine tale si è rivelato nella sostanza…buio, ombra. Dopo un incipit accattivante infatti, il libro “tutta trama” svela chiaramente la sua natura di essere stato costruito ad arte per fare cassa, probabilmente per mantenere la performance economica e il successo delle “puntate precedenti”. Del resto anche la copertina pratica la consuetudine del caso di specie, visto che “urla” giganteggiando il nome dell’autore, e poi, in punta di piedi retrocesso al livello di sottotitolo, arriva ANCHE, POI, il titolo. La pecunia a mio avviso è la vera giustificazione di questo black out della logica a favore di un crescendo, a tratti imbarazzante, di situazioni davvero troppo troppo troppo inverosimili, tanto per fare il verso alla bolla (in tutti i sensi) papale, su cui si regge l’impalcatura della vicenda. I protagonisti… dalla personalità talmente esagerata da risultare priva di spessore, ma con una forza talmente sovrumana, al cui cospetto persino Superman impallidirebbe come un dilettante. Interessante invece tutto il risvolto, questo sì! drammaticamente reale, in cui si fa accenno alla droga Captagon, che non conoscevo e che grazie a questo libro ho approfondito, che riscatta in parte la fiction e spiega e salva in corner alcuni deliri di onnipotenza del “golden team” Marcus-Vega-Vitali.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?

Il parere della redazione di Wuz

  • Il mio nome è Marcus, si disse. E soffro di Epistassi.Il resto dei ricordi seguì come un flusso inarrestabile. Sono un prete. Appartengo all’ordine sacro dei Penitenzieri, che risponde al Tribunale delle Anime. Sono l’ultimo componente della mia congregazione. Nessuno sa di me, nessuno conosce la mia identità. E iniziò a ripetere ciò che gli era stato insegnato: «C’è un luogo in cui il mondo della luce incontra quello delle tenebre. È lì che avviene ogni cosa: nella terra delle ombre, dove tutto è rarefatto, confuso, incerto. Io sono il guardiano posto a difesa di quel confine. Perché ogni tanto qualcosa riesce a passare… Io sono un cacciatore del buio. E il mio compito è ricacciarlo indietro». A Roma è pieno inverno e piove ormai ininterrottamente da giorni. L’ondata di maltempo eccezionale costringe le autorità ad attuare misure drastiche, tra cui quella di un blackout forzato di 24 ore su tutta la città, per ripristinare il funzionamento di una delle quattro centrali elettriche, fuori uso per colpa di un fulmine.Alle 7 e 41 del 23 febbraio la Capitale stacca la spina risvegliandosi così in un silenzio ancestrale, ripiombata in un nuovo Medioevo. Tutto è spento, si aspetta soltanto l’arrivo del tramonto e con esso il coprifuoco, predisposto per limitare al minimo i rischi che una notte di totale oscurità potrebbe comportare.Nessuno sapeva cosa sarebbe potuto accadere al calare del buio.C’è chi resta fermo, immobile davanti alla finestra ad aspettare che gli eventi facciano il loro corso, chi si barrica armato, dietro la porta di casa, e chi invece non aspettava altro che un’occasione come questa per poter uscire dall’oscurità coatta e nell’oscurità stessa attuare il suo piano diabolico.Una premonizione vecchia più di cinque secoli sta per avverarsi dando luogo ad una serie di eventi che in meno di 24 ore potrebbero cambiare radicalmente il destino e la storia della città eterna.A seguire la scia di morte e ad addentrarsi nel buio fitto e terrificante di un mistero inspiegabile che riporta al passato, illuminati oltre che dalle torce elettriche dalle loro intuizioni, due figure già note al fedele pubblico di Carrisi, il penitenziere Marcus e la foto-rilevatrice Sandra Vega, già protagonisti de Il tribunale delle anime e de Il cacciatore del buio.A fare da filo conduttore tra i misteri della Chiesa e le indagini della polizia le anomalie, che dalle stanze più centrali del Vaticano fino alle gallerie sotterranee di Roma si mescoleranno alla tempesta trascinando dietro di sé isterie incontrollate, peccati da espiare e verità da omettere.In quest’ultimo romanzo, il maestro delle ombre, Donato Carrisi, ormai maestro italiano del thriller psicologico, ricrea un’atmosfera a tratti claustrofobica, cupa, soffocata dalla pioggia e circondata da ombre sinistre dalle quali è meglio, se possibile, stare alla larga. Atmosfera all’interno della quale il lettore viene letteralmente trascinato a forza dalla tetra sequenza degli eventi che fanno trattenere il respiro in un’apnea continua che difficilmente farà staccare la spina dalle pagine del romanzo, ineccepibile, come da stile dell’autore, nella sua forma e struttura. Il buio cambia la percezione della realtà, si disse Vitali. Come quando si è bambini. Di giorno, la tua cameretta è il luogo dei giochi, della spensieratezza. Di notte, è il regno delle ombre da cui fuggire nascondendosi sotto le coperte. Continua a leggere

Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(4)

Tutti i lettori

Biografia

Carrisi Donato
Carrisi Donato

Donato Carrisi è nato nel 1973 a Martina Franca e vive a Roma. Dopo aver studiato... leggi tutto