Ricerca avanzata

Memorie dal carcere. Islamismo e protofemminismo in...

back

Memorie dal carcere. Islamismo e protofemminismo in Zaynab al-Ghazali di Marisa Iannucci

Memorie dal carcere riprende brani del suo diario di prigionia analizzando il ruolo di Al-Ghazali nella politica egiziana del Novecento, che grazie a lei ha subito profondi cambiamenti, soprattutto per lo sviluppo dell'agency femminile. Approfondirne la figura controversa e rivoluzionaria permette una lettura precisa dei ruoli di genere all'interno della Fratellanza Musulmana. La vita spesa per l'utopia di una società giusta, che riconosca dignità e uguaglianza a uomini e donne, le sue scelte anticonformiste in merito a matrimonio e famiglia, in una tensione continua tra conservatorismo religioso e anticonformismo, hanno influenzato profondamente le intellettuali musulmane, che a cavallo del millennio hanno poi sviluppato il tema dell'uguaglianza di genere a partire dall'Islam con un approccio dichiaratamente femminista.

Dettagli sul libro

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?