Ricerca avanzata

Maregrigio

back

di Vincenzo Restivo

Dragona è una città semi deserta dove la mano feroce della malavita ha lasciato un'inevitabile desolazione. Restano edifici decadenti, ossidati dal vento e dalla salsedine di un mare grigio infetto e maleodorante. La vita sembra procedere sotto la cappa ossessiva della superstizione e di un senso di sacralità. Si muovono esistenze claudicanti che annaspano per sopravvivere, che si cercano e si perdono in un'instabilità di corpi e anime nell'attesa snervante di un prodigio che, in un modo o nell'altro, possa salvarli. Il 15 Giugno, a Dragona tutti aspettano "il miracolo della madonna sull'acqua". La statua della Vergine viene posta su una barca e, la notte del 15, questa barca attraversa il mare per alcuni metri. Tra le facce di chi assiste, con trepidazione, a questo spettacolo, c'è Ezio Cantone, che ha sedici anni ed è omosessuale, innamorato di Francesco Ciano, un coetaneo che però cova un'omofobia troppo violenta. Stefano e Diego, sono fratelli di Ezio, due ragazzini che cercano riparo dalla realtà troppo marcia, nei loro giochi improvvisati e perversi. Sono la simulazione di un mondo di adulti che non riesce a dare loro una guida degna. Diego è caparbio, sogna di essere un boss della camorra, Stefano, invece, è giudizioso eppure remissivo al cospetto della spavalderia di suo fratello. Un giorno, in una villa abbandonata, trovano il corpo martorizzato e in fin di vita di una donna... Un fatto troppo grande che sfugge loro di mano e li condurrà, in maniera inevitabile, a un epilogo drammatico. Marisa è la madre di Ezio, Diego e Stefano. Una donna piccola e gracile come un corvo ferito, riesce a trovare sollievo, a una vita troppo claustrale, dalla relazione segreta con Pasquale Scano, un adolescente, amico dei suoi tre figli, col quale rivive una femminilità e una giovinezza che credeva perduta. Ma ogni illusione crolla quando la fidanzata di Pasquale tenta il suicidio per essere stata lasciata da questo. Un mare grigio, infermo, infetto, fa da cornice a questa storia che è un intreccio di vite alla deriva, sfiduciate, disilluse. Dove non c'è salvezza, né speranza, neanche quella in un miracolo.

Dettagli sul libro

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?