Ricerca avanzata

Come gli irlandesi salvarono la civiltà

back

di Thomas Cahill

Sono rari gli storici capaci di unire alla ricchezza e alla solidità delle informazioni una autentica vena narrativa. Dotato di queste virtù, e di una passione per la sua materia che non concede mai nulla a facili improvvisazioni, Thomas Cahill ha scritto un libro memorabile sul periodo più oscuro della storia europea, quella misteriosa età di transizione che va dalla caduta dell'impero romano all'affermazione dell'autorità di Carlo Magno. Un periodo in cui fu la stessa nozione di "cultura" a venire radicalmente rielaborata, in entrambe le sue articolazioni fondamentali: la conservazione e la trasmissione del sapere. Nessuno, prima di Cahill, aveva con tanta abbondanza d'argomenti messo in rilievo il ruolo che in questo processo di trasformazione intellettuale svolse l'Irlanda monastica. Trascinato da un'arte del racconto che potrà ricordare le pagine dei grandi storici del passato (da Gibbon a Michelet fino a Croce), il lettore verrà a conoscenza del mondo di san Patrizio e del Book of Kells, godendo la novità di una "storia mai scritta".

Dettagli sul libro

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?