Ricerca avanzata

Come un barbaro indecifrabile. Pier Paolo Pasolini e...

back

Come un barbaro indecifrabile. Pier Paolo Pasolini e l'ambiguità del diverso di Alessandra Grandelis

Chi sono i nuovi barbari? Quali caratteristiche hanno i loro volti, i loro corpi e con quale lingua ci parlano? Il fascino ambiguo di questa figura, in cui convivono l'attrazione e la diffidenza per ciò che appare altro da sé, viene indagata attraverso l'opera poetica, narrativa e saggistica di Pier Paolo Pasolini edita tra il 1950 e il 1975. In un percorso che valorizza i testi insieme alle letture dello scrittore e alle influenze letterarie, il saggio mette in evidenza come l'immagine del barbaro si faccia tema che permea l'intera produzione di Pasolini. L'autore che più ha saputo dare forma alle ambivalenze dell'essere umano rispetto allo straniero prefigurando importanti temi dell'attuale società globalizzata nella quale le frontiere, reali e interiori, paiono sempre più invalicabili.

Dettagli sul libro

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?