Ricerca avanzata

In nome dell'imperatore

back

di Fausta Garavini

Prima metà dell'Ottocento, il lombardo-veneto appartiene all'Austria e a Trento un giudice dal cuore italiano, Antonio Salvotti, si trova ad istruire i processi contro i patrioti che lottano per l'indipendenza dell'Italia dall'impero di Vienna. Davanti a Salvotti passano giovani carbonari e illustri prigionieri come Silvio Pellico, Piero Maroncelli e Federico Confalonieri: i ribelli sono molto diversi dall'immaginario eroico che la storia ci ha consegnato. Disorganizzati, pentiti, si accusano e mostrano le loro debolezze nelle lettere scritte al giudice che li ha condannati, per ringraziarlo della correttezza dimostrata. "Nel nome dell'imperatore" è la storia di un uomo calunniato e di un magistrato presentato dai libri di scuola come aguzzino, una storia completamente stravolta dalla retorica risorgimentale che trova giustizia nella scrittura di Fausta Garavini.

Dettagli sul libro

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?