Ricerca avanzata

C'è quello che c'è

back

di Franco Battiato, Eugenio Lio, Elisabetta Sgarbi

"Parlare in modo esplicito di certi argomenti mi sembrava un tradimento e mi lasciava un residuo di pentimento. Invece da un po' di tempo a questa parte penso che uno debba, con le dovute cautele, manifestare le proprie idee. Se sei un cercatore di verità, devi dire la verità, non puoi fingere. Però, se la verità la dici a uno che non è in grado di recepirla, puoi danneggiarlo. Sono faccende delicate. Quando qualcuno mi fa domande sulla meditazione, spiego un po' la tecnica e dico sempre: Provala. Ma se senti qualcosa di strano, disturbi di natura nervosa, e non hai un maestro, smetti subito. Siamo esseri abitudinari, amiamo il conosciuto e abbiamo paura dell'ignoto..., ma è proprio l'Ignoto che dovremo raggiungere." Franco Battiato si racconta a tutto tondo, lascia entrare il lettore nella complessità del suo mondo, dove la musica è un tassello di un ampio e armonico mosaico, fatto di letture, di esperienze, di meditazioni, di conti con il passato. Quello che Battiato ci restituisce, non è solo un libro su se stesso - composto di aneddoti, di riflessioni, di analisi, di ricordi - ma anche un libro che entra, con discrezione, nella vita del lettore e lo interroga su temi importanti, non facilmente aggirabili con una scrollata di spalle. Temi che emergono nelle sue canzoni, nelle sue opere, ma che qui vengono discussi direttamente, con franchezza e autenticità. E poi c'è la musica, la sua musica che si è alimentata di un percorso esistenziale che ancora continua.

Dettagli sul libro

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?