Ricerca avanzata

Al fuoco! Critica della ragione monumentale

back

di Gian Piero Jacobelli

Tutto ciò che si muove, sia il meraviglioso sia l'osceno, può venire monumentalizzato. Coniugando la storia delle idee con quella dei monumenti, si delinea in una linea coerente questa Critica della ragione monumentale che procede per esempi linguistici e iconografici, connessi alla cronaca e alla storia, alla ricerca di strutture e funzioni fenomenologicamente rilevanti della monumentalizzazione. Ne scaturisce un vero e proprio monumento del monumento, non nel senso di un omaggio alla monumentalità, ma in quello della problematizzazione dei suoi passaggi: dall'effimero all'eterno, dal reale al virtuale. E, ovviamente, viceversa. Perché, come affermava il racconto biblico, ogni colosso ha i piedi di argilla. Jacobelli, filosofo e antropologo, già nei suoi libri precedenti ha messo radicalmente in questione i più consolidati punti di vista sulla vita individuale e collettiva, sui giochi di comunicazione e di relazione, in una parola sui "passaggi" della mente e del corpo. Qui compie un'analoga operazione di smobilitazione: dei "per sempre" e dei "mai più", delle ideologie, dei luoghi comuni, del politicamente corretto, di ciò che è vietato e di ciò che è reso obbligatorio, delle convenzioni sociali che ogni monumento presuppone, ma che paradossalmente, monumentalizzandosi, si scavano la terra sotto i piedi.

Dettagli sul libro

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?