Ricerca avanzata

El especialista de Barcelona

El especialista de Barcelona - Busi Aldo - wuz.it

di

Come si fa a dimenticare a comando? Com'è possibile perdere per strada la memoria di una storia, se prima non si ha la pazienza di recuperarla passando al setaccio tutto quanto l'ha riempita da venticinque anni a questa parte? È quello che si accinge a fare lo Scrittore, seduto su una sedia all'inizio della Rambla e proprio nessuna voglia di scrivere e di vivere come gli altri. Contraltare di questa sua volontà di oblio programmatico e globale è la figura cicciuta e tracagnotta dell'especialista, un docente universitario "che di sé non ha mai saputo niente di essenziale, a parte di essere basso di cavallo e di farsene un cruccio mortale". Alle spalle e attorno l'especialista, una caleidoscopica orda di parenti che rimescolano i propri sessi e li sovrappongono, una consorteria di avidi, esaltati e feroci come conigli stipati dentro una comune gabbia di pregiudizi, rancori, omertà, tic di finta trasgressione e segreti di Pulcinella. Per lo Scrittore affezionarsi all'especialista e tenere il conto dei ribaltoni della sua sagrada familia è un tutt'uno, un po' perché simpatizzare con i mostri è l'unico modo per non farsene sbranare, un po' perché "per fare chiaro bisogna prima fare un po' di caldo". Ha inizio così una lotta all'ultima confidenza taciuta tra un uomo che ha il solo cruccio di non poter condividere la propria integrità con nessuno e diversi esemplari di un'umanità all'ultimo grido antica come Eva, reazionaria come il generale Franco e raccapricciante come un'acquaforte di Goya.

Dettagli sul libro
2 recensioni
Nella libreria di 10 lettori

Il voto della community

8,4
  • Trama 7,0
  • Personaggi 9,5
  • Stile 10,0
  • Incipit 8,0
  • Finale 8,5
  • Copertina 7,5

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • Cirodeniro il 08 ago 2014 17:56 Segnala abuso

    Una scarna trama è il pretesto per l’esibizione narcisistica di un grande narratore, che è anche un incorreggibile provocatore, un affabulatore che gioca a scandalizzare i moralisti alternando...

    leggi tutto »

    Una scarna trama è il pretesto per l’esibizione narcisistica di un grande narratore, che è anche un incorreggibile provocatore, un affabulatore che gioca a scandalizzare i moralisti alternando bella scrittura, virtuosismi stilistici, gioco e volgarità. E in simbiosi con lo scrittore vive l’uomo che non riesce a svincolarsi dal suo essere gay senza volerlo urlare al mondo, ma anche il pensatore solitario che non disdegna di filosofeggiare con una foglia di platano: «"C’erano una volta gli altri e poi improvvisamente scomparvero dalla faccia della terra e io non fui pertanto più altro per nessuno. E continuai a vivere come se niente fosse, perché niente è, e fra qualcuno e nessuno, nessuno è qualcuno, ma se sei qualcuno, qualcuno rimani e fino alla fine qualcuno rimane […]". "Avvisami quando hai finito con queste tiritere che mi do un pizzicotto e mi sveglio" sbuffa la foglia abbandonandosi del tutto a testa in giù. "Se però il pizzicotto te lo dai tu, è meglio. Avanti con la vera storia, vecchia setola, che mi stai declorofilizzando anche le consorelle dei platini vicini".» El especialista è un romanzo di non facile lettura, poco adatto a lettori deconcentrati e superficiali, ma basta un po’ di applicazione per acquisirne il ritmo. E alla fine, come nelle vecchie storie, non manca la “morale”, la stessa de il “Seminario sulla gioventù”: non è concepibile un sistema binario ragione-torto, brutto-bello, odio-amore; l’esistenza va accettata nel suo complesso.

    « chiudi

     
  • ombraluce il 08 ott 2013 18:45 Segnala abuso

    Un Busi in grande spolvero che ci fa leggere qualcosa di del tutto indefinibile, e che è un'autobiografia. Un libro vero e bugiardo, dei quali gli unici protagonisti sono lui e il suo alter ego la...

    leggi tutto »

    Un Busi in grande spolvero che ci fa leggere qualcosa di del tutto indefinibile, e che è un'autobiografia. Un libro vero e bugiardo, dei quali gli unici protagonisti sono lui e il suo alter ego la foglia di platano, essendo gli altri comparse, pretesti, scuse per l'inventiva e per il gioco dello scambio di sesso e dell'illusione. Scritto benissimo per il 100%, pirotecnico e godibile all'incirca per il 60%, essendo alcune parti funzionali allo scarico di nervi dell'autore ma non alla sopportazione del lettore.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(10)

Tutti i lettori

Biografia

Busi Aldo
Busi Aldo

L'esordio letterario risale al 1984 con Seminario sulla gioventù. Considerato uno dei... leggi tutto