Ricerca avanzata

C'era una volta a Hollywood

C'era una volta a Hollywood - Tarantino Quentin - wuz.it

di

Il primo romanzo di Quentin Tarantino è una storia di desiderio e riscatto tra le stelle di Hollywood: mentre tutto sta cambiando, la forza dell'immaginazione appare come una sirena a cui è difficile resistere.

Rick Dalton è un attore con alle spalle una luminosa carriera nel cinema in bianco e nero, ma a Hollywood negli anni '60 si invecchia molto in fretta e ora Dalton deve lottare per un ruolo in una serie tv commerciale o in un film in Italia con Virna Lisi o Gina Lollobrigida. La spalla di Rick è Cliff Booth, un veterano di guerra dalla vita movimentata che gli fa da controfigura nei film, e da confidente e autista nel privato. La vita di Rick e Cliff a Cielo Drive è scandita dalle feste a casa di Roman Polanski, il regista del momento, dalla rivalità con Steve McQueen e con Bruce Lee, e dalla ricerca ossessiva di un ruolo importante per rilanciare una carriera in declino. Mentre un giovane carismatico, arrabbiato con Hollywood per avere infranto i suoi sogni artistici, progetta la sua vendetta violenta in una comunità hippy fuori città, Rick è distratto dall'attrice che recita con lui nella serie tv: una giovane lolita che lo riporta nella magia del cinema.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 1 lettore

Il voto della community

9,0
  • Trama 9,0
  • Personaggi 9,0
  • Stile 8,0
  • Incipit 10,0
  • Finale 10,0
  • Copertina 8,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • librisenzaglo il 21 ago 2021 13:38 Segnala abuso

    Il primo romanzo di Quentin Tarantino, il regista più simile a una rock star che si sia mai visto, dimostra quello che lui va dicendo da tempo: ovvero che è uno scrittore prima ancora che...

    leggi tutto »

    Il primo romanzo di Quentin Tarantino, il regista più simile a una rock star che si sia mai visto, dimostra quello che lui va dicendo da tempo: ovvero che è uno scrittore prima ancora che regista. Il titolo del suo primo romanzo perde i tre puntini di sospensione presenti in quello del film: C’era una volta a… Hollywood. Un titolo che si rifà alla prima riga delle favole e che Tarantino ha preso in prestito da uno dei suoi registi preferiti, Sergio Leone, per tracciare il panegirico di un mondo che non esiste più: la Hollywood del 1969! Ogni volta che Tarantino fa qualcosa sembra sempre che non ci abbia mai pensato nessuno prima di lui. Ed è davvero così. La novellizzazione, ovvero la trasformazione di un film in romanzo, e non l’inverso come spesso succede, è una pratica nata negli anni ’60 e in realtà mai cessata del tutto. Ma nessun regista prima di lui si è mai dedicato a un genere “basso” come la novellizzazione e per di più rendendo l’opera un bestseller sin dal giorno d’uscita in libreria. Chi altri poteva riuscirci se non il poeta del genere cinematografico “basso” che da solo è riuscito a trasformare in una forma d’arte. La struttura a incastro dei libri di J. D. Salinger che ha sempre contraddistinto i film di Quentin Tarantino ritorna mischiandosi a un’altra sua cifra stilistica, i dialoghi losangelini alla Raymond Chandler. Violento e colto come Edward Bunker, iconico come Elmore Leonard, C’era una volta a Hollywood è una storia che ne contiene molte altre come succede in tutte le miglioro sceneggiature tarantiniane... Se ti è piaciuto l'inizio, continua a leggere la recensione sul blog pop nerd di Libri Senza Gloria: https://librisenzagloria.com/cera-una-volta-a-hollywood-di-quentin-tarantino/

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(1)

Tutti i lettori

Biografia

Tarantino Quentin
Tarantino Quentin

leggi tutto