Ricerca avanzata

Il Il destino del cacciatore

Il Il destino del cacciatore - Smith Wilbur - wuz.it

di

Sordidi intrighi, grandi passioni, l'eccitazione della caccia grossa e la bellezza della natura incontaminata dell'Africa: Wilbur Smith al suo meglio, in una nuova traduzione.

«Il maestro mondiale del romanzo d'avventura»Sunday Times

Africa Orientale, 1906. Con l'appoggio dello zio, il colonnello Penrod Ballantyne, Leon Courtney si unisce ai King's African Rifles, ma ben presto, deluso dalla disonestà che regna nell'esercito, si rende conto che quella vita non fa per lui. Penrod, allora, che conosce la passione del nipote per la caccia grossa, gli propone una delicata missione sotto copertura: spacciandosi per un cacciatore professionista, dovrà spiare i movimenti dei tedeschi, che sembra si stiano preparando a combattere per la Germania del Kaiser, e raccogliere informazioni su un ricco industriale, il Conte Otto von Meerbach. Quello in cui si ritrova coinvolto è un gioco pericoloso e intrigante, eppure Leon non dimentica il suo vero obiettivo nemmeno quando conosce Eva von Wellberg, la bellissima ed enigmatica amante del magnate tedesco, e se ne innamora perdutamente. Ma cosa accadrà quando scoprirà che il vero nemico è molto più vicino di quanto abbia mai sospettato?

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 1 lettore

Il voto della community

7,2
  • Trama 7,0
  • Personaggi 7,0
  • Stile 8,0
  • Incipit 7,0
  • Finale 7,0
  • Copertina 7,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • librisenzaglo il 27 feb 2021 18:06 Segnala abuso

    Classificato dal Times come una delle sue opere migliori in assoluto, con Il destino del cacciatore Wilbur Smith torna ai suoi temi più cari e lo fa con un lirismo che sconfina nella poesia. Uscito...

    leggi tutto »

    Classificato dal Times come una delle sue opere migliori in assoluto, con Il destino del cacciatore Wilbur Smith torna ai suoi temi più cari e lo fa con un lirismo che sconfina nella poesia. Uscito nel 2009 con Longanesi, si colloca esattamente nel mezzo del ciclo I Courtney incontrano i Ballantyne: una serie di cinque romanzi crossover che unisce il famosissimo ciclo dei Courtney (ambientati dal XVII al XX secolo) e, appunto, quello meno noto e prolifico, dei Ballantyne. Il destino del cacciatore è un romanzo d’avventura a sfondo storico ambientato nel cuore dell’Impero britannico dell’Africa orientale, che potremmo identificare con il Kenya e il Sudan. Le vicende di finzione sono accuratamente calate nella cronaca documentata del tempo, pur con quale inevitabile forzatura. Smith scrive di ciò che conosce e che ama: la foresta, gli animali selvaggi e gli indigeni dell’Africa del Sud. La trama è lineare e senza grossi colpi di scena, se non qualcuno prevedibile così come il finale, ma l’attrazione sta appunto nella scrittura elegante di Smith, nella sua sintesi descrittiva che non perde nessuna sfumatura, e nel suo modo di farti emozionare per una giornata nella savana... Se ti è piaciuto l'inizio, continua a leggere la recensione sul blog pop nerd di Libri Senza Gloria: http://librisenzagloria.com/il-destino-del-cacciatore-di-wilbur-smith/

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(1)

Tutti i lettori

Biografia

Smith Wilbur
Smith Wilbur

È nato nella Rhodesia del Nord (attuale Zambia), ma è cresciuto e ha studiato in... leggi tutto