Ricerca avanzata

La La cattedrale del mare

La La cattedrale del mare - Falcones Ildefonso - wuz.it

di

Barcellona, XIV secolo. NeI cuore dell'umile quartiere della Ribera gli occhi curiosi del piccolo Arnau sono catturati dalle maestose mura di una grande chiesa in costruzione. Un incontro decisivo, poiché la storia di Santa Maria del Mar sarà il cardine delle tormentate vicende della sua esistenza. Figlio di un servo fuggiasco, nella capitale catalana Arnau trova rifugio e quella sospirata libertà che a tutt'oggi incarna lo spirito di Barcellona, all'epoca in pieno fermento: i vecchi istituti feudali sono al tramonto e mercanti e banchieri in ascesa, sempre più influenti nel determinare le sorti della città, impegnata in aspre battaglie per il controllo dei mari. Intanto l'azione, dell'Inquisizione minaccia la già non facile convivenza fra cristiani, musulmani ed ebrei... Personaggio di inusuale tempra e umanità, Arnau non esita a dedicarsi con entusiasmo al grande progetto della "cattedrale del popolo". E all'ombra di quelle torri gotiche dovrà lottare contro fame, ingiustizie e tradimenti, ataviche barriere religiose, guerre, peste, commerci ignobili e indomabili passioni, ma soprattutto per un amore che i pregiudizi del tempo vorrebbero condannare alle brume del sogno...

Dettagli sul libro
2 recensioni
Nella libreria di 23 lettori

Il voto della community

7,1
  • Trama 7,8
  • Personaggi 6,8
  • Stile 7,2
  • Incipit 6,8
  • Finale 6,8
  • Copertina 7,2

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • librisenzaglo il 27 mar 2021 12:54 Segnala abuso

    Con le sue oltre quattro milioni di copie vendute La cattedrale del mare è diventato un bestseller a livello mondiale sin dal 2006, anno di pubblicazione che lo incoronò fenomeno...

    leggi tutto »

    Con le sue oltre quattro milioni di copie vendute La cattedrale del mare è diventato un bestseller a livello mondiale sin dal 2006, anno di pubblicazione che lo incoronò fenomeno editoriale. Ildefonso Falcones de Sierra (1959), avvocato specializzato in diritto civile a Barcellona, è qui al suo folgorante esordio. Con La cattedrale del mare dà prova di una vocazione letteraria che ricorda da vicino quella de I pilastri della terra di Ken Follett (inevitabili le similitudini, tanto nella trama che nel ruolo della cattedrale), dato che entrambi sono al contempo romanzi storici e vicende corali. La storia è ambientata nella Barcellona del XIV secolo, e afferma Falcones come uno dei rari scrittori catalani che scrive in lingua castigliana. Nelle oltre 600 pagine (che filano una dietro l’altra grazie ai tanti emozionanti colpi di scena e ai rovesci di fortuna), assistiamo alla costruzione della chiesa del quartiere della Ribera, Santa Maria del Mar, definita la cattedrale del popolo, e ne siamo testimoni attraverso gli occhi del piccolo Arnau Estanyol mentre da ragazzino si fa uomo. La cattedrale diventa nel tempo simbolo della vera fede cristiana, quella di Arnau, in contrasto con quella più “politica” operata dalle istituzioni ecclesiastiche. Antena 3 ne ha tratto nel 2018 una omonima miniserie in otto puntate, da noi disponibile su Netflix. Non sempre di pregevole fattura, a volte i passaggi sono talmente affrettati che i salti temporali (soprattutto nel primo episodio) risuonano ridicoli. A ogni modo, lo show è di buon livello e abbastanza fedele al testo. Il plot è talmente denso di eventi e colpi di scena da fare impallidire qualsiasi spettatore a ogni minuto se solamente si concedesse il tempo di più stagioni come ad esempio Game of Thrones. Il punto è che la carne sul fuoco è talmente tanta che il pubblico non fa in tempo a soffrire che subito si ritrova a gioire e viceversa, a discapito del lavoro di immedesimazione. Se qualcuno volesse poi accusare la serie TV di addolcire troppo certe tematiche, allora dovrebbe volgere simili accuse al romanzo criticandolo di aver resto troppo “moderni” e “giusti” i suoi eroi medievali... La vicenda del romanzo è incalzante come le tematiche che tratta, dall’ingiustizia sociale alla tolleranza, dalla vendetta al desiderio di riscatto. La ricostruzione storica, a costo di farsi pedante, non viene mai tradita dal revisionismo della fiction. Si tratta d’altronde di un’epoca buia, costellata di pregiudizi e razzismo, troppo simile alla nostra, che ancora si affatica sul dialogo interreligioso e sula questione dell’immigrazione... Se ti è piaciuto l'inizio, continua a leggere la recensione sul blog pop nerd di Libri Senza Gloria: http://librisenzagloria.com/la-cattedrale-del-mare-il-romanzo-vs-la-miserie-tv/

    « chiudi

     
  • fioconi il 20 dic 2013 17:46 Segnala abuso

    Il fatto che parli di una chiesa in costruzione e sia ambientato in epoca medioevale con I Pilastri della Terra non c'entra proprio niente, sono storie diverse quindi non capisco perchè ci si...

    leggi tutto »

    Il fatto che parli di una chiesa in costruzione e sia ambientato in epoca medioevale con I Pilastri della Terra non c'entra proprio niente, sono storie diverse quindi non capisco perchè ci si ostini a confrontarli. Detto questo, è una storia che si fa leggere, gradevole, coinvolgente... ma, il "ma" c'è. Sto benedetto Arnau (come pure suo padre) è "troppo": troppo bello, troppo forte, troppo volenteroso, troppo buono, troppo devoto, troppo fortunato. E, alla fine si arriva ad un finale "troppo" scontato.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(23)

Tutti i lettori

Biografia

Falcones Ildefonso
Falcones Ildefonso

Ildefonso Falcones de Sierra (1959) vive a Barcellona con la moglie e i quattro figli. Il suo... leggi tutto