Ricerca avanzata

L' L' armata perduta di Cambise

L' L' armata perduta di Cambise - Sussman Paul - wuz.it

di

Nel 523 a.C. l'imperatore persiano Cambise spedì un esercito nel deserto egiziano per distruggere l'oracolo di Amon. Ma la spedizione fu sorpresa da una tempesta di sabbia che la seppellì completamente. 2500 anni dopo una serie di delitti sembra ricollegarsi a quei lontani avvenimenti, e a un misterioso reperto che permetterebbe di localizzare l'armata perduta. Sulle tracce dell'assassino si mettono l'ispettore Khalifà e Tara Mullray, figlia di un archeologo scomparso, che si ritrovano coinvolti in una feroce vicenda di complotti internazionali, terrorismo e spionaggio.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 8 lettori

Il voto della community

8,0
  • Trama 8,0
  • Personaggi 8,0
  • Stile 8,0
  • Incipit 8,0
  • Finale 9,0
  • Copertina 7,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • librisenzaglo il 11 dic 2021 10:00 Segnala abuso

    L’imperatore Cambise aveva conquistato l’Egitto e lo aveva annesso alla Persia, qualche tempo dopo aveva mandato due eserciti in missione a Tebe. Lui guidava quello contro gli Etiopi, mentre gli...

    leggi tutto »

    L’imperatore Cambise aveva conquistato l’Egitto e lo aveva annesso alla Persia, qualche tempo dopo aveva mandato due eserciti in missione a Tebe. Lui guidava quello contro gli Etiopi, mentre gli altri cinquantamila uomini furono mandati nel deserto occidentale per distruggere l’oracolo di Amon all’oasi Siwva. Secondo la leggenda, riportata dallo storico greco Erodoto, la spedizione fu spazzata via da una terribile tempesta di sabbia! Questo è lo spunto alla base del bestseller “L’armata perduta di Cambise”, esordio letterario dello scrittore inglese Paul Sussman, archeologo e giornalista per la CNN europea. Da una parte abbiamo l’onesto e determinato ispettore Yusuf Khalifà con una mancata carriera da archeologo alle spalle, ma in fondo quello del detective non è un mestiere tanto diverso: entrambi vanno alla ricerca di indizi e lavorano per far riemergere verità sepolte, belle o brutte che siano. Dall’altra parte abbiamo la dottoressa Tara Mullray, figlia di un famoso archeologo inglese il cui cadavere è stato rinvenuto vicino alla necropoli di Saqqara: il padre le ha lasciato un manufatto facente parte di una decorazione tombale risalente all’epoca dell’occupazione persiana… i geroglifici su esso riportati contengono gli indizi di una mappa che potrebbe portare alla più grande scoperta archeologica della storia dell’umanità! Sia la “eroina per caso” sia l’ispettore devono fronteggiare la minaccia terrorista di un manipolo di integralisti islamici facenti capo al ribelle Sayf al-Tha’r (“Spada della Vendetta“). L’organizzazione nazionalista si finanzia grazie al traffico illecito di reperti archeologici: un mercato nero nel quale sono coinvolti i servizi segreti del Paese (che depredano le tombe) e le ambasciate straniere (che sono i canali per fare uscire i reperti dal Paese). A lungo andare il meccanismo degli informatori eruditi che, uno dopo l’altro, indirizzano il poliziotto e la dottoressa sulla strada giusta, tende a essere ripetitivo e ad annoiare. Nonostante tutto “L’armata perduta di Cambise” ha tutto quello che dovrebbe avere un buon romanzo d’avventura: non c’è che dire, al suo esordio Paul Sussman ha imbastito un cocktail di mystery storico nella miglior tradizione di Indiana Jones e di spionaggio alla Ken Follett… Se ti piace l'inizio, continua a leggere la recensione sul blog pop nerd di Libri Senza Gloria: https://librisenzagloria.com/larmata-perduta-di-cambise-di-paul-sussman/

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(8)

Tutti i lettori

Biografia

Sussman Paul
Sussman Paul

leggi tutto