Ricerca avanzata

L' L' allieva

L' L' allieva - Gazzola Alessia - wuz.it

di

Alice Allevi è una giovane specializzanda in medicina legale. Ha ancora tanto da imparare e sa di essere un po' distratta, spesso sbadata. Ma di una cosa è sicura: ama il suo lavoro. Anche se l'istituto in cui lo svolge è un vero e proprio santuario delle umiliazioni. E anche se i suoi superiori non la ritengono tagliata per quel mestiere. Alice resiste a tutto, incoraggiata dall'affetto delle amiche, dalla carica vitale della sua coinquilina giapponese, Yukino, e dal rapporto di stima, spesso non ricambiata, che la lega a Claudio, suo collega e superiore (e forse qualcosa in più). Fino all'omicidio. Per un medico legale, un sopralluogo sulla scena del crimine è routine, un omicidio è parte del lavoro quotidiano. Ma non questa volta. Stavolta, quando Alice entra in quel lussuoso appartamento romano e vede il cadavere della ragazza disteso ai suoi piedi, la testa circondata da un'aureola di sangue, capisce che quello non sarà un caso come gli altri. Perché stavolta conosce la vittima.

Dettagli sul libro
6 recensioni
Nella libreria di 39 lettori

Il voto della community

6,6
  • Trama 6,6
  • Personaggi 6,4
  • Stile 7,0
  • Incipit 6,5
  • Finale 6,1
  • Copertina 6,6

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • TIMreading il 08 ago 2017 15:23 Segnala abuso

    Il libro L’allieva di Alessia Gazzola racconta di una ragazza, Alice, specializzanda di medicina legale. Nel posto in cui lavora è un po’ snobbata perché mentre faceva un’incisione si era ferita a...

    leggi tutto »

    Il libro L’allieva di Alessia Gazzola racconta di una ragazza, Alice, specializzanda di medicina legale. Nel posto in cui lavora è un po’ snobbata perché mentre faceva un’incisione si era ferita a un dito. Da allora la direttrice la tiene sotto controllo come se non si fidasse di lei e Alice sa che rischia di ripetere l’anno, cosa che non si può assolutamente permettere. Ma i problemi della protagonista de L’allieva non sono finiti, la ragazza infatti non riesce a capire se Claudio, il suo superiore belloccio, abbia intenzione di aiutarla o no professionalmente lasciando da parte le questioni sentimentali in cui si è impelagata. Continua su http://tim.social/lallieva

    « chiudi

     
  • CeciliaDarcy il 04 mar 2014 18:02 Segnala abuso

    L'allieva è il primo libro letto di Marzo, comprato il primo giorno di questo mese in occasione del flashmob #FacciamoVincereLaCultura ed è già finito. Divisa fra i pareri contrastanti di chi lo...

    leggi tutto »

    L'allieva è il primo libro letto di Marzo, comprato il primo giorno di questo mese in occasione del flashmob #FacciamoVincereLaCultura ed è già finito. Divisa fra i pareri contrastanti di chi lo ama e chi lo odia, approfittando dell'edizione super economica, ci ho fatto più di un pensierino ed infine l'ho preso. Di Alice Allevi, come viene fatto notare alla fine del romanzo, emerge una sola qualità: la capacità di osservazione; tutto il resto è noia, come direbbe qualcuno. La vicenda è narrata con uno stile scorrevole che risulta leggero, non impegnativo; a chi lo taccia di poco rigore scientifico, rispondo che, essendo profana della materia la quale, sebbene mi abbia sempre affascinato molto, mi concerne solamente riguardo a qualche episodio occasionale di CSI, ho trovato abbastanza esaustive le spiegazioni scientifiche del contesto. Inoltre, nonostante in linea d massima non sopporti le protagoniste "mammolette" e, durante la lettura abbia represso diverse volte l'istinto di scrollare l'Alice che, a volte, sembrava più spaesata di una sogliola se la mettessero in un barattolo, voglio essere buona: considerando che L' allieva è il romanzo d'esordio di una scrittrice peraltro non professionista, la promuovo con tre stelline, la sufficienza e non di più. Per la tenerezza che mi ha ispirato. Perché, in fondo, last but not least, anche se non lo ammetteremmo mai, in ognuna di noi c'è un'Alice Allevi. See you soon, "Elis" in Wonderland. http://therestlessreadersroom.blogspot.it/2014/03/recensione-lallieva-di-alessia-gazzola.html

    « chiudi

     
  • viola il 25 nov 2013 14:29 Segnala abuso

    E’ molto difficile per me non riuscire a finire un libro. Ma questa volta non c’e l’ho proprio fatta. Giunta a metà, la storia mi ha talmente annoiata da non desiderare neppure di sapere chi è...

    leggi tutto »

    E’ molto difficile per me non riuscire a finire un libro. Ma questa volta non c’e l’ho proprio fatta. Giunta a metà, la storia mi ha talmente annoiata da non desiderare neppure di sapere chi è l’assassino. Pubblicizzato come un thriller, in realtà mi è parso un romanzo rosa neppure originale con un contorno, ma proprio un contorno sottile, di giallo. La goffa protagonista non mi ispira nessuna simpatia, anzi la trovo piuttosto irritante, le situazioni tragicomiche nelle quali viene coinvolta, non mi hanno fatto nemmeno sorridere in quando assolutamente improbabili in un contesto medico-ospedaliero serio. L’autrice, nel tentativo di cercare uno stile giovane e spigliato, ha farcito il romanzo di citazioni in inglese (e questo non mi piace per un autore italiano), di marchi di prodotti di abbigliamento e vari, nonché di numerose parolacce. Nel contempo, non è riuscita a “tenere sempre il ritmo” ed è inciampata in descrizioni di particolari insignificanti veramente noiose. Sicuramente un libro adatto ad un pubblico giovane, di adolescenti e basta.

    « chiudi

     
  • Klaudya1976 il 15 nov 2013 19:04 Segnala abuso

    Un romanzo di esordio molto promettente, scritto in maniera davvero frizzante. La Gazzola ha creato un personaggio favoloso, la dottoressa Alice Allevi, alla quale è impossibile non affezionarsi...

    leggi tutto »

    Un romanzo di esordio molto promettente, scritto in maniera davvero frizzante. La Gazzola ha creato un personaggio favoloso, la dottoressa Alice Allevi, alla quale è impossibile non affezionarsi immediatamente. Divertente, spassoso e capace di tenerti incollato alle pagine senza riuscire a smettere di leggere. Un'ottima lettura che sa mischiare alla perfezione suspense, comicità e sentimenti.

    « chiudi

     
  • crystal il 15 nov 2013 17:55 Segnala abuso

    Alice Allevi adora la medicina legale anche se molti pensano che lei sia completamente negata e sbadata per questo lavoro. Nonostante ciò e soprattutto nonostante alcuni “incidenti di percorso”...

    leggi tutto »

    Alice Allevi adora la medicina legale anche se molti pensano che lei sia completamente negata e sbadata per questo lavoro. Nonostante ciò e soprattutto nonostante alcuni “incidenti di percorso” prosegue per la sua strada a testa alta. Un giorno incontra una ragazza e scambia qualche parola con lei. Lo incontra nuovamente però, purtroppo, questa volta morta. Il fatto di averla incontrata la convince che non è stato solo un caso e non può fare a meno di sentirsi coinvolta. Ad accompagnarla ci saranno Yukino, la sua coinquilina sempre pronta a rallegrarla ; il collega Claudio Conforti e chissà forse si annuncia qualcuno in più all’orizzonte?? La sua completa sbadataggine è ciò attira di più il lettore, il fatto di sapere che è medico legale lo mette di buon umore ancora di più, altrimenti credo che i pazienti con lei farebbero una pessima fine!!!!!

    « chiudi

     
  • sarajane il 28 ott 2013 22:39 Segnala abuso

    Alice Allevi e' un personaggio degno delle migliori serie televisive americane che adoro guardare: e' piena di difetti, ironica, imperfetta e piena di difetti. In poche parole e' una persona...

    leggi tutto »

    Alice Allevi e' un personaggio degno delle migliori serie televisive americane che adoro guardare: e' piena di difetti, ironica, imperfetta e piena di difetti. In poche parole e' una persona normale con la quale ci si puo' identificare. La storia non e' molto complessa, e' un giallo di facile risoluzione, ma il pezzo forte e' costituito dai personaggi di cui Alice e' circondata, tutti caratterizzati dalla Gazzola in modo impeccabile. Abbiamo il collega bello e stronzo, la coinquilina giapponese strana, l'amica del cuore, la collega arrivista, il capo severo... E poi, elemento da molti criticato nei romanzi gialli, la storia d'amore tra Alice e Arthur, l'affascinante giornalista dall'accento british e dal fascino senza pari. Insomma, se ancora non lo avete fatto, andate in libreria o in biblioteca e procuratevi una copia de " L' Allieva ". iscrivetevi al mio blog e ditemi cosa ne pensate! http://notesofabookdreamer.blogspot.it/

    « chiudi

     
1 
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(39)

Tutti i lettori

Biografia

Gazzola Alessia
Gazzola Alessia

Alessia Gazzola nella vita è medico legale. L'allieva (Longanesi, 2011) è il suo... leggi tutto

Liste con questo libro

Vedi tutte le liste con questo libro