Ricerca avanzata

Vox

Vox - Dalcher, Christina - wuz.it

di

Jean McClellan è diventata una donna di poche parole. Ma non per sua scelta. Può pronunciarne solo cento al giorno, non una di più. Anche sua figlia di sei anni porta il braccialetto conta parole, e le è proibito imparare a leggere e a scrivere. Perché, con il nuovo governo al potere, in America è cambiato tutto. Jean è solo una dei milioni di donne che, oltre alla voce, hanno dovuto rinunciare al passaporto, al conto in banca, al lavoro. Ma è l'unica che ora ha la possibilità di ribellarsi. Per se stessa, per sua figlia, per tutte le donne. Limite di 100 parole raggiunto.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 1 lettore

Il voto della community

9,0
  • Trama 9,0
  • Personaggi 9,0
  • Stile 9,0
  • Incipit 9,0
  • Finale 9,0
  • Copertina 9,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • angebet il 30 apr 2021 14:32 Segnala abuso

    Ingredienti: una società distopica con la destra ultraconservatrice al potere, un limite quotidiano di parole per il sesso femminile, una donna neurolinguista che non si rassegna al ruolo...

    leggi tutto »

    Ingredienti: una società distopica con la destra ultraconservatrice al potere, un limite quotidiano di parole per il sesso femminile, una donna neurolinguista che non si rassegna al ruolo assegnato, una scelta devastante tra sottomissione e ribellione, fuga o accettazione. Consigliato: a chi vuole le donne “sposate e sottomesse” alla C. Miriano, a chi urla contro il silenzio dell’indifferenza, della discriminazione, dell’ingiustizia.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(1)

Tutti i lettori

Biografia