Ricerca avanzata

Uomini senza donne

Uomini senza donne - Murakami Haruki - wuz.it

di

Una mattina Gregor Samsa si sveglia in un letto e scopre con orrore di essersi trasformato in un essere umano. Non ricorda nulla della sua vita precedente. Che fine ha fatto lo spesso carapace che lo proteggeva? E perché adesso è ricoperto da questa sottile, delicata pelle rosa? Chi, o cosa, era prima di quel risveglio? Insomma, adesso Samsa dovrà adattarsi alla nuova e "mostruosa" condizione di uomo. Quando però alla sua porta bussa una ragazza il cui fisico è deformato da un'enorme gobba, Samsa dovrà fare i conti con qualcos'altro di sconosciuto: il desiderio e l'erotismo visto con gli occhi nuovi di chi sa andare oltre le apparenze. Habara, il protagonista di "Shahrazàd", è un uomo solo, confinato in una casa nella quale gli è vietato ogni contatto col mondo. Non sapremo mai perché, e in fondo non è importante: quello che sappiamo è che il suo unico svago sono le visite regolari di una donna misteriosa che lo rifornisce di libri, musica, film... e sesso. Ma soprattutto gli racconta delle storie, proprio come faceva Shahrazàd. E in queste storie Habara si tuffa come un bambino, finalmente libero. Ecco, è proprio questo che vive il lettore di Murakami: la sensazione di inoltrarsi in un altro universo, di essere "come una lavagna pulita con uno straccio umido, libero da preoccupazioni e brutti ricordi". Almeno fino alla storia successiva.

Dettagli sul libro
3 recensioni
Nella libreria di 17 lettori

Il voto della community

8,0
  • Trama 8,1
  • Personaggi 7,9
  • Stile 8,3
  • Incipit 7,9
  • Finale 7,8
  • Copertina 7,9

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • LelaCosini il 10 gen 2016 11:56 Segnala abuso

    Murakami è sempre piacevole, quel tipo di lettura da pomeriggio invernale. Forse ci sono troppi tradimenti in questi racconti ma, conoscendo un po' l'autore, non mi sono parsi troppo una novità....

    leggi tutto »

    Murakami è sempre piacevole, quel tipo di lettura da pomeriggio invernale. Forse ci sono troppi tradimenti in questi racconti ma, conoscendo un po' l'autore, non mi sono parsi troppo una novità. Come sempre tanta musica e tanto senso di vuoto.

    « chiudi

     
  • Cirodeniro il 17 dic 2015 14:07 Segnala abuso

    Sette racconti dedicati alla perdita dell’amore, in cui oggetto dell’abbandono non è la donna, classica vittima della narrativa ottocentesca, ma l’uomo. Qui Murakami si muove in un ambito più...

    leggi tutto »

    Sette racconti dedicati alla perdita dell’amore, in cui oggetto dell’abbandono non è la donna, classica vittima della narrativa ottocentesca, ma l’uomo. Qui Murakami si muove in un ambito più realistico rispetto a quello onirico fantastico che caratterizza gran parte delle sue opere. Forse non tutte queste piccole storie rientrano tra le migliori della sua produzione, ma sono una lettura gradevole. A me Murakami piace. Sempre. Unica cosa che non mi è mai andata a genio è il suo modo di rappresentare l’erotismo, con scene di sesso piatte e crude come un’autopsia: «Habara mise un preservativo e la penetrò (lei gli aveva chiesto di usare un profilattico dall'inizio alla fine) e dopo una durata di tempo adeguata lui eiaculò». Haruki, sei passionale come un ferro da stiro!

    « chiudi

     
  • ninfetta il 26 giu 2015 17:48 Segnala abuso

    Uomini senza donne: sette racconti in cui ho ritrovato tutto il mondo straordinario di Murakami e i suoi temi surreali con un Kafka, rivisitato nelle sue Metamorfosi, sullo sfondo. Questo...

    leggi tutto »

    Uomini senza donne: sette racconti in cui ho ritrovato tutto il mondo straordinario di Murakami e i suoi temi surreali con un Kafka, rivisitato nelle sue Metamorfosi, sullo sfondo. Questo riferimento alla metamorfosi umana e fisica è il punto di partenza: che cosa sono io? È la domanda su cui ruota tutto: la ricerca della felicità tra uomini e donne, il desiderio, l’erotismo e la capacità di andare oltre le apparenze…La vena umoristica dell’autore sempre sullo sfondo e l’evocazione di attimi sfuggenti: bellissimo!

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(17)

Tutti i lettori

Biografia

Murakami Haruki
Murakami Haruki

Murakami Haruki è nato a Kyoto ed è cresciuto a Kobe. È autore di molti... leggi tutto