Ricerca avanzata

Unastoria

Unastoria - Gipi - wuz.it

di

Scelto da IBS per la Libreria ideale perché Gipi non ha bisogno di parole per far nascere emozioni, gli basta affidarsi ad acquerelli, paesaggi muti e occhi che sanno comunicare gioia e disperazione.

Finalista Premio Strega 2014

"Unastoria" sono due storie. Quella di Silvano Landi, uno scrittore che alla soglia dei cinquant'anni vede la sua vita andare in pezzi e quella del suo antenato Mauro, soldato nella carneficina della Prima guerra mondiale. Sotto i cieli di una natura magnifica e crudele, ieri come oggi, Gipi racconta la fragilità e la bellezza, le lacrime e le speranze degli uomini. La storia di un'eterna caduta nell'abisso e di come, nonostante tutto, ogni volta ci si possa rialzare.

Dettagli sul libro
2 recensioni
Nella libreria di 6 lettori

Il voto della community

6,0
  • Trama 6,0
  • Personaggi 6,0
  • Stile 6,0
  • Incipit 6,0
  • Finale 6,0
  • Copertina 6,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti (2)

  • Wuz Team 15 apr 2014 16:44 Segnala abuso

    Selezionato dal Comitato direttivo del Premio Strega 2014. Presentato da Nicola Lagioia e Sandro Veronesi.

    Selezionato dal Comitato direttivo del Premio Strega 2014. Presentato da Nicola Lagioia e Sandro Veronesi.

    « chiudi

  • Wuz Team 13 gen 2014 11:53 Segnala abuso

    “Gipi è tornato al fumetto. Che felicità di scrittura e pittura! Chiunque abbia amato il suo lavoro fin qui non potrà non amare ogni singola pagina”. - Giuseppe Culicchia

    “Gipi è tornato al fumetto. Che felicità di scrittura e pittura! Chiunque abbia amato il suo lavoro fin qui non potrà non amare ogni singola pagina”. - Giuseppe Culicchia

    « chiudi

  • angebet il 20 mar 2020 15:02 Segnala abuso

    Ingredienti: un viaggio onirico per immagini tra presente e passato, uno scrittore esaurito ed allucinato ricoverato in ospedale, un suo antenato al fronte nella prima guerra mondiale, due storie...

    leggi tutto »

    Ingredienti: un viaggio onirico per immagini tra presente e passato, uno scrittore esaurito ed allucinato ricoverato in ospedale, un suo antenato al fronte nella prima guerra mondiale, due storie legate da alberi secchi, lacrime e lettere. Consigliato: a chi vede un filo invisibile legare ogni persona in un’unica storia, a chi disegna con le parole e parla con le immagini.

    « chiudi

     
  • Kilgore il 05 nov 2013 12:04 Segnala abuso

    Premessa: non posso recensire un libro che ancora non ho letto... ma se si tratta di un graphic novel di Gipi, qualche considerazione si può azzardare sin d'ora. Ho visto i disegni di alcune...

    leggi tutto »

    Premessa: non posso recensire un libro che ancora non ho letto... ma se si tratta di un graphic novel di Gipi, qualche considerazione si può azzardare sin d'ora. Ho visto i disegni di alcune tavole contenute nel nuovo libro, e mi sembra che graficamente il nostro non faccia che migliorare, avendo ormai raggiunto un equilibrio fra ricchezza ed evocatività del segno che pochi altri possono vantare. Gipi disegna l'idea delle cose, più che le cose stesse, eppure i suoi disegni risultano sempre pronti a virare, nel volgere di un riquadro, dalla vivezza dei colori e il dinamismo delle fisionomie alla "matericità" angolosa e quasi fossile di certi oggetti, di certe architetture. Della storia so quel che chiunque può leggere sul riassunto del libro, ma sono pronto a scommettere che sarà un'autobiografia "en travesti" capace di offrire a Gipi intere praterie nelle quali lanciare al galoppo la sua febbre narrativa, che è certamente una delle vene più ricche cui oggi possano attingere gli appassionati di belle storie. Non solo a fumetti.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(6)

Tutti i lettori

Biografia

Gipi
Gipi

Gipi (Gianni Pacinotti) nasce a Pisa nel 1963. Nel 1994 inizia a pubblicare vignette e racconti... leggi tutto