Ricerca avanzata

Tutta la vita

Tutta la vita - Petri Romana - wuz.it

di

"Spaltero mi sta aspettando in Argentina, tra poco mi arriva un suo richiamo, e stavolta non me lo lascio scappare pure se all'idea di tanto cambiamento mi pare di morire. Stavolta so che a non cambiare ne va di tutta la mia vita. O trovo il coraggio, o se ne va in malora." Alcina è una donna coraggiosa e fiera che ha paura di una sola cosa: i sentimenti. Tanto che per non esserne sopraffatta si è dovuta costruire una corazza di orgogliosa solitudine. Nel '48 ha trentatré anni e una guerra partigiana alle spalle, e sembra che il suo destino sia ormai quello di vivere per sempre con lo sguardo rivolto al passato, in un continuo parlare coi propri morti e con un cane selvatico. Ma un giorno Alcina riceve una lettera che sull'onda travolgente del ricordo di un unico, lunghissimo bacio le dà la forza di lasciare il suo casolare in Umbria e di partire per l'Argentina. Ad aspettarla c'è Spaltero, un uomo più giovane di lei ma con un carattere forte e sicuro e sempre proiettato verso il futuro. Ma è sufficiente la fragile promessa contenuta nel ricordo di un bacio a spingere a cambiare vita? Basterà la forza dell'amore per resistere al violento irrompere della Storia? In un'epoca di sentimenti sfilacciati, esili e precari, Romana Petri ha scelto di raccontare in questo romanzo la storia di un amore eterno e indissolubile, al quale il passare del tempo solo aggiunge senza mai sottrarre.

Dettagli sul libro
Nella libreria di 4 lettori

Il voto della community

0,0
  • Trama
  • Personaggi
  • Stile
  • Incipit
  • Finale
  • Copertina

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Non sono presenti recensioni per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne una?
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?

Il parere della redazione di Wuz

  • Alcina e Spaltero: due nomi così singolari che non si scordano. Una storia d’amore che inizia sulle colline umbre durante la guerra e che continua in Argentina - anni felici dapprima, seguiti dal buio della dittatura militare - e poi ancora, di nuovo, in Italia. Un romanzo costruito con perfetta simmetria di passato e presente: Alcina e Spaltero combattono con i partigiani contro i fascisti alla Malagronda - a Buenos Aires, nel 1977, Buena, la loro figlia, si opporrà alla dittatura argentina insieme a Javier, il suo ragazzo; il fratello di Alcina viene ucciso in una rappresaglia e Alcina imbraccia il fucile per ‘punire’ il colpevole - Javier sarà uno dei tanti desaparecidos, Buena sarà marchiata a vita dalle torture, nell’anima e nel corpo, e suo padre pagherà qualcuno perché venga fatta giustizia; il viaggio di Alcina verso l’esilio in Argentina (per amore ma pur sempre esilio) - il viaggio di ritorno di tutta la famiglia in Umbria (non è però forse un esilio per Buena, a cui quella terra non dice nulla?). Continua a leggere

Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(4)

Tutti i lettori

Biografia

Petri Romana
Petri Romana

Scrittrice italiana. Vive tra Roma e Lisbona. Editrice, traduttrice e critica letteraria,... leggi tutto

Cercavi un'altra edizione?

Tutte le altre edizioni