Ricerca avanzata

Suburra

Suburra - Bonini Carlo De Cataldo Giancarlo - wuz.it

di ,

Una Roma lunare e sguaiata scenario di una feroce mattanza. Un Grande Progetto che seppellirà sotto una colata di cemento le sue periferie. Due vecchi nemici, un bandito e un carabiniere, che ingaggiano la loro sfida finale. Intanto, mentre l'Italia affonda, politici, alti prelati e amministratori corrotti sgomitano per partecipare all'orgia perpetua di questo Basso Impero criminale.

Dettagli sul libro
3 recensioni
Nella libreria di 5 lettori

Il voto della community

7,4
  • Trama 7,5
  • Personaggi 7,5
  • Stile 7,5
  • Incipit 7,3
  • Finale 7,5
  • Copertina 7,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • angebet il 03 dic 2017 16:10 Segnala abuso

    Ingredienti: gli epigoni della banda della Magliana negli anni 2000, un maxiprogetto edilizio a scatenare appetiti e alleanze trasversali, due clan in guerra tra Ostia e Cinecittà, il cuore nero...

    leggi tutto »

    Ingredienti: gli epigoni della banda della Magliana negli anni 2000, un maxiprogetto edilizio a scatenare appetiti e alleanze trasversali, due clan in guerra tra Ostia e Cinecittà, il cuore nero della capitale fatto di zingari senza scrupoli, mafiosi fascistoidi, politici corrotti, giornalisti compiacenti, clericali affaristi e militari disonesti. Consigliato: a chi vuol conoscere il marcio ben nascosto sotto le rovine turistiche di Roma, a chi frequenta i bassifondi delle metropoli e dell’animo umano.

    « chiudi

     
  • TIMreading il 09 ott 2017 15:49 Segnala abuso

    Roma, luglio 1993. Tre uomini ˗ Botola, Lothar e Mandrake ˗ fanno un colpo memorabile: vestiti da carabinieri, svaligiano il caveau dell’agenzia 91 della Banca di Roma. Il forziere che custodisce...

    leggi tutto »

    Roma, luglio 1993. Tre uomini ˗ Botola, Lothar e Mandrake ˗ fanno un colpo memorabile: vestiti da carabinieri, svaligiano il caveau dell’agenzia 91 della Banca di Roma. Il forziere che custodisce le ricchezze e i segreti di magistrati, avvocati, notai, politici e poliziotti. Ma non potranno raccontarlo a nessuno perché prima Botola spara agli altri due e una volta tornato nella sua grande casa al Pantheon viene fatto fuori da colui che aveva organizzato tutto: il Samurai. Il leader di un centro sociale di estrema destra, ‘Il Bagatto’, un posto nel quale indottrina le nuove leve con idee rivoluzionarie. Ma c’è un ragazzo deluso dal maestro, reo di essere uno spacciatore. Un criminale. Quel ragazzo si chiama Marco Malatesta e vuole ucciderlo… Roma, oggi. Continua su http://tim.social/ibqwvo

    « chiudi

     
  • CiroAndreotti il 11 nov 2015 00:05 Segnala abuso

    A Roma si intrecciano le vite di un gruppo di personaggi che hanno un solo obiettivo: stringere accordi per ottenere sovvenzionamenti e permessi per costruire Waterfront, un lungo e infinito...

    leggi tutto »

    A Roma si intrecciano le vite di un gruppo di personaggi che hanno un solo obiettivo: stringere accordi per ottenere sovvenzionamenti e permessi per costruire Waterfront, un lungo e infinito complesso edile con tanto di sale da gioco poste lungo il litorale di Ostia. Sulle tracce del temuto Samurai, ex membro della Banda della Magliana, e colui che lega il mondo della politica e della malavita locale, si pone una sua vecchia conoscenza: il tenente colonnello dei ROS Marco Malatesta. Il romanzo scritto a quattro mani dal giornalista di Repubblica Carlo Bonini e dall’ex Magistrato De Cataldo si pone esattamente a metà fra il Romanzo Criminale di quest’ultimo e la cronaca dei giorni d’oggi, alla stregua di un prequel che però affonda le proprie radici in un passato relativamente recente, un passato ove al Freddo, al Libanese e al Dandi si sono succeduti nuovi e altrettanto inquietanti personaggi. Lo stile veloce, i dialoghi taglienti, il numero infinito di protagonisti e il continuo cambio di scena, non aiutano di certo una trama che rimane comunque leggibile solo grazie all’abilità degli autori di rendere molto ordinato lo scandire degli eventi senza analessi che renderebbero difficoltosa la lettura. Il libro parte con la descrizione di un recente passato, i primi anni ‘90, che vede Marco Malatesta nel ruolo di adepto del Samurai, un passato nel quale entrambi sono imbevuti di idee reazionarie e di estrema destra; per approdare a un oggi nel quale entrambi sono ancora protagonisti ma anche contrapposti su sponde differenti. Nel mezzo Roma, una Roma che rispecchia lo stato attuale della capitale, uno stato malato anche a causa di persone come il Samurai, il quale è sin troppo facilmente accostabile a personaggi tristemente divenuti celebri. Un romanzo noir da leggere se siete rimasti affascinati da Romanzo Criminale e dalla cronaca dei giorni nostri, un romanzo che recentemente è approdato al cinema ma in una veste incapace di appassionare come la parola scritta a causa di scelte inevitabili che hanno imposto la scelta di sopprimere proprio il personaggio di Malatesta, vero collante e voce narrante di tutta la storia.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(5)

Tutti i lettori

Biografia

Bonini Carlo
Bonini Carlo

Carlo Bonini lavora come inviato speciale del quotidiano «la Repubblica», dove... leggi tutto

De Cataldo Giancarlo
De Cataldo Giancarlo

Giancarlo De Cataldo (Taranto, 1956), è magistrato, drammaturgo, sceneggiatore. Ha... leggi tutto

Cercavi un'altra edizione?

Tutte le altre edizioni