Ricerca avanzata

Scriviamo un film. Manuale di sceneggiatura

Scriviamo un film. Manuale di sceneggiatura - Age - wuz.it

di

Scrivere un film, come girarlo, è frutto di un lavoro corale in cui è importante l'ascolto delle voci. Dal soggetto al trattamento, dal trattamento alla sceneggiatura, l'autore prende spunto da continui stimoli esterni: una semplice chiacchierata, una favola di Fedro, la celebre battuta finale di "A qualcuno piace caldo". In questa filiera le immagini fanno quasi da cornice: compaiono all'inizio, nella mente degli autori, e alla fine, sulla pellicola, seguendo un tracciato di parole scritte in cui il cinema dialoga con il teatro, la poesia e la letteratura; Billy Wilder con Molnàr, Milos Forman con Philippe de Ségur. È questa la via percorsa da Age, l'artigiano efficace e invisibile, come il "guardiano del faro", che ricerca e ritrova i problemi e gli ostacoli tipici della costruzione di una buona sceneggiatura, fornendo, grazie a un'esperienza pluridecennale, utili suggerimenti e saldi punti d'appoggio per l'aspirante sceneggiatore: "regole" da manuale, fissate a modello, anche e soprattutto per essere riscritte o rovesciate. "Scriviamo un film" - un classico della letteratura cinematografica che sa viziare il lettore allo stesso modo dello spettatore in sala - ci porta dietro la macchina da presa, dall'origine concettuale del film fino all'immaginazione che muove la regia, svelando un lavoro oscuro in cui lo sconosciuto spettatore viene cercato e rispettato. Ideare un buon incipit, rendere esplicito un antefatto, tenere viva la suspense, costruire un dialogo serrato...

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 1 lettore

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • librisenzaglo il 07 set 2019 09:51 Segnala abuso

    Age del duo artistico Age & Scarpelli, al secolo Agenore Incrocci & Furio Scarpelli, ha scritto insieme al suo sodale alcuni fra i più bei film italiani di tutti i tempi. Poi, da solo, senza...

    leggi tutto »

    Age del duo artistico Age & Scarpelli, al secolo Agenore Incrocci & Furio Scarpelli, ha scritto insieme al suo sodale alcuni fra i più bei film italiani di tutti i tempi. Poi, da solo, senza perdere il suo tratto ironico, ha scritto il veloce, bellissimo saggio Scriviamo un film a uso e consumo degli sceneggiatori di tutte le età. Scopriamo cosa dice… Il nostro primo lettore, scrive Age, è uno spettatore che vede un film da solo. Non sempre è il migliore dei lettori. Saper ascoltare talvolta è più difficile che parlare. Nulla è più pericoloso di un’idea quando è l’unica che abbiamo. La stesura di un soggetto non ha regole codificate (soltanto la sceneggiatura ne ha): è il riassunto di qualcosa che non è stato ancora scritto. Nel trattamento si descrivono dettagliatamente gli ambienti, è precisato il ritmo delle scene, il movimento dei personaggi, e c’è anche un primo abbozzo dei dialoghi. La lunghezza del trattamento è elastica. Nulla è di maggiore stimolo all’invenzione della necessità di cercare la soluzione di un problema di racconto, piccolo o grande, entro limiti angusti, di essere costretti a frugare tra quello che già esiste. L’inizio è un ingresso, la fine è l’uscita. L’inizio è soggetto a ripensamenti. La fine sarebbe meglio averla in mente subito, ed è il lasciapassare del film: può salvarne uno non eccellente. E’ il finale, nella maggior parte dei casi, a orientare il tono dei commenti e dei giudizi degli spettatori alla conclusione della proiezione. Ogni film è visto da qualcuno. I punti di vista derivano dal tipo di racconto, possono essere dettati dall’ispirazione o da un meditato calcolo narrativo. La scelta influisce sulla struttura della trama. La voce fuori campo (indicata in sceneggiatura VOCE F.C.) può essere impiegata sia nel racconto oggettivo come in molti film mitologici e di guerra. Una Voce apparentemente distaccata, ma pur sempre partecipe. La storia contenuta in un film è una porzione, la più densa e sostanziosa, della vita di uno o più personaggi. Comincia là dove noi pensiamo che sia giusto, narrativamente, farla cominciare, ma ha, inevitabilmente, dei precedenti. Cioè un antefatto... Per continuare a leggere vai sul blog pop nerd di Libri Senza Gloria: http://librisenzagloria.com/scriveresenzagloria2-scriviamo-un-film-di-age/

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(1)

Tutti i lettori

Biografia