Ricerca avanzata

Ross Poldark. La saga di Poldark

Ross Poldark. La saga di Poldark - Graham Winston - wuz.it

di

Cornovaglia, 1783. Ross Poldark, figlio di un piccolo possidente morto da poco, torna a casa, esausto e provato, dopo aver combattuto per l'esercito inglese nella Rivoluzione americana. Ora è un uomo maturo, non più l'avventato ed estroverso ragazzo che aveva dovuto abbandonare l'Inghilterra per problemi con la legge. Desidera soltanto lasciarsi il passato alle spalle e riabbracciare la sua promessa sposa, la bella Elizabeth. La sera stessa del suo arrivo, però, scopre che, anche a causa di voci che lo davano per morto, la donna sta per convolare a nozze con un altro uomo. Non solo: Nampara, la casa avita, si trova in uno stato di abbandono, cui ha contribuito anche una coppia di vecchi servi, fedeli ma ubriaconi. Devastato dalla perdita del suo grande amore, Ross decide di rimettere in sesto Nampara e di concentrarsi sugli affari che il padre ha lasciato andare a rotoli, tornando a coltivare le terre e lanciandosi nell'apertura di una nuova miniera. Viene aiutato dalla cugina Verity, dai due servi e da Demelza, una rozza ma vivace ragazzina che ha salvato da un pestaggio e che, impietosito, ha preso a lavorare con sé come sguattera. Nella terra ventosa di Cornovaglia si intrecciano i destini dei membri della famiglia Poldark, primo fra tutti il forte e affascinante Ross, ma anche della gentile Verity, di Elizabeth, tormentata da segrete preoccupazioni, e di Demelza che, diventata una bellissima donna, è determinata a conquistare il cuore dell'uomo che le ha cambiato la vita.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 2 lettori

Il voto della community

0,0
  • Trama
  • Personaggi
  • Stile
  • Incipit
  • Finale
  • Copertina

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • Yaris il 03 lug 2020 09:25 Segnala abuso

    Il punto di forza questo romanzo è sicuramente la caratterizzazione dei personaggi (e non solo dei protagonisti) – senza descriverli, la genialità dell’autore riesce a dipingerli, dalla parlata...

    leggi tutto »

    Il punto di forza questo romanzo è sicuramente la caratterizzazione dei personaggi (e non solo dei protagonisti) – senza descriverli, la genialità dell’autore riesce a dipingerli, dalla parlata blesa di Polly, alla flemma di Prudie, alla sordità di zia Agatha, alla confusione del reverendo (Nome e Nome ehm…) fino a Jud, al suo fischio …e poi sei morto. Ho trovato meravigliosa anche la figura del protagonista, testardo, coraggioso, oscuro, in qualche modo, ma sempre rettissimo, è uno di cui ti fidi, punto, senza dubbi. Decisamente fuori dal comune. Demelza mi è piaciuta meno, trovo che cambi un po’ troppo spesso, sia fisicamente sia caratterialmente, anche se questi cambiamenti sono spiegati in parte alla fine, nella questione delle “due” Demelza vissute da Ross. Tuttavia, si notano alcuni problemi di coerenza (suppongo nella traduzione) che rendono talvolta difficile seguire il filo del discorso: manca qualche virgola, ci sono dei lei al posto di lui e viceversa, alcune frasi hanno davvero poco senso; come stile di scrittura non è il mio preferito, ma tutto sommato è scorrevole. Anche i dialoghi a volte sono un po’ strani – e non sempre questo fatto si può giustificare con la caratterizzazione dei personaggi. Ciononostante, mi è rimasta la voglia di leggere il seguito. Sarà un buon segno, no?

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(2)

Tutti i lettori

Biografia

Graham Winston
Graham Winston

Winston Graham, nato a Manchester e trasferitosi a diciassette anni in Cornovaglia, è... leggi tutto