Ricerca avanzata

Novemila giorni e una sola notte

Novemila giorni e una sola notte - Brockmole Jessica - wuz.it

di

"Cara figlia mia, tu non hai segreti, ma io ti ho tenuto nascosta una parte di me. Quella parte si è messa a raschiare il muro della sua prigione. E, nel momento in cui tu sei corsa a incontrare il tuo Paul, ha cominciato a urlare di lasciarla uscire. Avrei dovuto insegnarti come indurire il cuore; avrei dovuto dirti che una lettera non e mai soltanto una lettera. Le parole scritte su una pagina possono segnare l'anima. Se tu solo sapessi..." E invece Margaret non sa. Non sa perché Elspeth, sua madre, si sia sempre rifiutata di rispondere a qualsiasi domanda sul suo passato. Eppure adesso quel passato ha preso la forma di una lettera ingiallita, l'unica che Elspeth ha lasciato alla figlia prima di andarsene da casa improvvisamente. Una lettera che è l'appassionata dichiarazione d'amore di uno studente americano, David, a una donna di nome Sue. Una lettera che diventa, per Margaret, una sfida e una speranza: attraverso di essa, riuscirà a svelare i segreti della vita di sua madre e a ritrovarla? Come fili invisibili, tirati dalla mano del tempo, le parole di David conducono Margaret sulla selvaggia isola di Skye, nell'umile casa di una giovane poetessa che, venticinque anni prima, aveva deciso di rispondere alla lettera di un ammiratore, dando inizio a una corrispondenza tanto fitta quanto sorprendente. La portano a scoprire una donna ostinata, che ha sempre nutrito la fiamma della sua passione, che non ha mai permesso all'odio di spegnerla.

Dettagli sul libro
8 recensioni
Nella libreria di 46 lettori

Il voto della community

8,3
  • Trama 8,4
  • Personaggi 8,3
  • Stile 8,2
  • Incipit 8,2
  • Finale 8,1
  • Copertina 8,4

BOOKeca

mostra altri

Commenti (3)

  • Wuz Team 13 feb 2014 18:04 Segnala abuso

    che bello vedere che recensioni e commenti servono a conoscere meglio libri e autori! Vorremmo davvero che la community di Wuz fosse questo: un luogo dove trovare amici-di-penna e condividere...

    leggi tutto »

    che bello vedere che recensioni e commenti servono a conoscere meglio libri e autori! Vorremmo davvero che la community di Wuz fosse questo: un luogo dove trovare amici-di-penna e condividere opinioni utili!

    « chiudi

  • calla 13 feb 2014 17:59 Segnala abuso

    Non conoscevo questo libro, ma sono stata attirata dal titolo ed ho voluto saperne di più. Leggendo recensioni e commenti lasciati da chi lo ha letto, devo dire che mi avete proprio messo una gran...

    leggi tutto »

    Non conoscevo questo libro, ma sono stata attirata dal titolo ed ho voluto saperne di più. Leggendo recensioni e commenti lasciati da chi lo ha letto, devo dire che mi avete proprio messo una gran voglia di leggerlo. Lo metterò assolutamente nella mia lista dei desideri. Grazie a chi ha commentato, per le belle parole usate.

    « chiudi

  • Cami993 03 nov 2013 02:52 Segnala abuso

    Una storia davvero emozionante, ma l'aggettivo non le rende giustizia, finalmete un libro su cui lasciare una lacrima, perchè si, è così coinvolgente che chi lo legge non può non provare le stesse...

    leggi tutto »

    Una storia davvero emozionante, ma l'aggettivo non le rende giustizia, finalmete un libro su cui lasciare una lacrima, perchè si, è così coinvolgente che chi lo legge non può non provare le stesse emozioni dei protagonisti. Finalmente una vera storia d'amore, di quelle con il lieto fine, ma non fantastico, reale!! Finalmente un amore di quelli che tutti sognano, che vince sullo spazio e sul tempo che ti ruba l'anima. Leggetelo perchè lo amerete, io l'ho finito in pochissimo tempo; è un romanzo epistolare, che vi portera a fare come i protagonisti, a leggere fra le righe, perchè le lettere raccontano ben più cose di quelle che portano scritte.

    « chiudi

  • StefaniaStefy il 17 feb 2016 12:25 Segnala abuso

    Quando la forma rivaluta la sostanza! In effetti la storia in sè, (la sostanza), non è poi così originale; ricalca la più classica delle storie d'amore, travagliata, osteggiata dalle famiglie...

    leggi tutto »

    Quando la forma rivaluta la sostanza! In effetti la storia in sè, (la sostanza), non è poi così originale; ricalca la più classica delle storie d'amore, travagliata, osteggiata dalle famiglie rispettive, condita con passione e tradimento (?), sebbene delineata con delicatezza e una forte femminilità, anche dal lato "scrivente" maschile, che tradisce a mio avviso una sopravvalutazione del comportamento del sesso forte in casi analoghi, tipica del punto di vista più indulgente e romantico di una donna. E secondo i canoni non poteva mancare neanche il lieto fine "amor vincit omnia" risolutore di tutte le peripezie fisiche e del cuore. Finale ovviamente scontato, a cui, però non posso esimermi dallo spezzare una lancia in favore, viste le traversie subite dai nostri e un pizzico di suspense data dalle due guerre mondiali le cui vicende, in un modo o nell'altro, si sono intrecciate e ripercosse sulle vite di tutti i coinvolti. L'originalità a mio avviso è tutta giocata sulla forma, ossia la scelta del racconto epistolare. Lettere che una dopo l'altra catturano il lettore, che insieme agli stessi protagonisti vive l'ansia, la curiosità e l'attesa della prossima risposta e di ciò che svelerà. Missiva dopo missiva avanza la trama, emergono i caratteri degli scriventi, i tormenti interiori, le speculazioni introspettive, E tra sensi di colpa, imperiture speranze, interminabili attese, pochissimi momenti leggeri e spensierati, emozioni incontenibili, immense ma troppo brevi, ci sta anche il sempreverde "...e vissero per sempre felici e contenti". Finalmente!! è il caso di dire. E tirarono tutti un sospiro di sollievo.

    « chiudi

     
  • calla il 23 set 2014 12:27 Segnala abuso

    Un libro che inneggia ai sentimenti in ogni forma, che non può non toccare l'animo del lettore. Ben scritto, molto scorrevole, non troppo duro nè troppo melenso, non esageratamente prolisso ma...

    leggi tutto »

    Un libro che inneggia ai sentimenti in ogni forma, che non può non toccare l'animo del lettore. Ben scritto, molto scorrevole, non troppo duro nè troppo melenso, non esageratamente prolisso ma sufficientemente dettagliato. Insomma, un libro da leggere.

    « chiudi

     
  • smartykx il 27 nov 2013 15:43 Segnala abuso

    Un romanzo affascinante!!! La trama della storia tra una scrittrice e un giovane americano si mischia al futuro della donna, che ha una figlia alla quale nasconde tutto di questo suo passato. Ma la...

    leggi tutto »

    Un romanzo affascinante!!! La trama della storia tra una scrittrice e un giovane americano si mischia al futuro della donna, che ha una figlia alla quale nasconde tutto di questo suo passato. Ma la figlia è tenace e cercherà di risolvere il mistero di quelle lettere degli anni della guerra che riesce a trovare. Il lieto fine è abbastanza scontato, ma è giusto dopo una situazione travagliata come questa, dà un senso di pace dopo tanta sofferenza. La formula del romanzo epistolare è sicuramente vincente in questo caso e fa ben capire come i due momenti si intreccino alla perfezione. Complimenti!

    « chiudi

     
  • giorclem il 16 nov 2013 08:46 Segnala abuso

    Beh che dire? In questo libro le parole diventano perle magiche, cibo per l'anima. È un libro formidabile, tenero al punto giusto e accattivante! Mai troppo sdolcinato... Era da tempo che non...

    leggi tutto »

    Beh che dire? In questo libro le parole diventano perle magiche, cibo per l'anima. È un libro formidabile, tenero al punto giusto e accattivante! Mai troppo sdolcinato... Era da tempo che non leggevo un libro così bello! Assolutamente consigliato :)

    « chiudi

     
  • cla86 il 15 nov 2013 21:47 Segnala abuso

    Già dalle prime pagine si intuisce il passato misterioso e per qualche motivo tenuto segreto dalla madre a Margaret. L'ambientazione è molto affascinante, inoltre c'è una sorta di costante...

    leggi tutto »

    Già dalle prime pagine si intuisce il passato misterioso e per qualche motivo tenuto segreto dalla madre a Margaret. L'ambientazione è molto affascinante, inoltre c'è una sorta di costante agitazione, visto il tempo di guerra e la sensazione di pericolo imminente. Trovo sempre piacevole l' uso dello scambio di lettere tra i vari personaggi, sembra che così possano esprimere al meglio e più profondamente le loro idee, i loro pensieri e sentimenti. Ciò che a me interessa di più è il fatto che traspare da subito la presenza di un amore struggente ed intenso ed il tutto alimenta la curiosità di vedere come passato e presente si incontreranno e di scoprire i vari segreti e misteri del passato della madre. E' un libro che mi ha preso, coinvolto e appassionato tantissimo, per me leggerlo è stato stupendo!

    « chiudi

     
  • Monica77 il 07 nov 2013 23:17 Segnala abuso

    E' un romanzo romantico e bellissimo, parla di sentimenti belli e profondi. Lo scambio epistolare su due piani temporali è molto efficace e rende la lettura molto scorrevole. Ho letto l'ultima...

    leggi tutto »

    E' un romanzo romantico e bellissimo, parla di sentimenti belli e profondi. Lo scambio epistolare su due piani temporali è molto efficace e rende la lettura molto scorrevole. Ho letto l'ultima pagina con gli occhi velati dalla commozione, cosa che non mi capitava da tanto tempo. L'unica cosa che mi dispiace è averlo finito così in fretta. Lo consiglio a tutti, soprattutto a chi ha bisogno di un libro "positivo".

    « chiudi

     
  • Emozioni il 06 nov 2013 17:59 Segnala abuso

    Non leggevo un libro in forma epistolare da moltissimo tempo forse andavo ancora a scuola l'ultima volta che mi era capitato e a essere sinceri non mi aveva entusiasmato questo modo di scrivere,...

    leggi tutto »

    Non leggevo un libro in forma epistolare da moltissimo tempo forse andavo ancora a scuola l'ultima volta che mi era capitato e a essere sinceri non mi aveva entusiasmato questo modo di scrivere, non l'ho mai reputato ne semplice ne difficile, solamente noioso e monotono ma non definirei esattamente così questo libro. Ammetto di averci messo ben tre ore per superare questo ostacolo, ma poi mi sono lasciata prendere dal romanzo di Jessica Brockmole. Avevo paura che essendo un libro interamente narrato per corrispondenza, mancasse di emozioni, coinvolgimento, esattamente quello che mi aveva conquistato quando avevo letto di questo romanzo e infatti mi sbagliavo ahah di nuovo! 1912, Elspeth giovanissima autrice di poesie e David, giovane soldato americano. Eccoli i nostri protagonisti; un giovane ragazzo che sceglie di scrivere una lettera ad una semplice scrittrice per complimentarsi ed esprimergli i migliori complimenti che via via si trasformerà in un dolce e tenero amore, tormentato a volte e sofferto, ricco di emozioni e paure. Secondo me è fantastico come delle "semplici" lettere possano lasciare al lettore tante emozioni differenti. Jessica Brockmole, non è a mio avviso la classica esordiente, ha talento e lo dimostra con questo romanzo. Molti potrebbero pensare che scrivere lettere sia semplice e quindi dedurre che se scriverne una è semplice, figurarsi scrivere un libro così e invece si sbagliano. Le lettere sono semplici quando non comunicano nulla, ma quelle di Jessica Brockmole danno tutto al suo lettore. Ho apprezzato moltissimo anche l'attinenza storica, l'autrice Jessica Brockmole passa dal narrare alcune lettere durante la prima guerra mondiale 5 marzo 1912 (data della prima lettera) e il 4 giugno 1940 (inizio seconda guerra mondiale). I "paesaggi" e le persone che i protagonisti incontrano e con la quale interagiscono li si conosce solo tramite la loro corrispondenza ed è un moto per me, totalmente nuovo di conoscere dei personaggi.

    « chiudi

     
  • Lafe76 il 06 nov 2013 13:27 Segnala abuso

    Ciò che chiedo a un libro è di farmi emozionare, di riuscire a immedesemarmi nei personaggi e vivere le loro emozioni. Ho gioito, sofferto e sperato insieme a Sue e Davey; ho vissuto la loro...

    leggi tutto »

    Ciò che chiedo a un libro è di farmi emozionare, di riuscire a immedesemarmi nei personaggi e vivere le loro emozioni. Ho gioito, sofferto e sperato insieme a Sue e Davey; ho vissuto la loro storia d'amore come se fosse la mia. Ho apprezzato tantissimo il fatto che tutta la storia sia raccontata attraverso le numerosissime lettere che i protagonisti si scambiano per tutta la vita e ho trovato la lettura scorrevole e mai noiosa. Lo rileggerei subito!

    « chiudi

     
1 
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?

Il parere della redazione di Wuz

  • Leggi l'intervista esclusiva all'autrice Novemila giorni e una sola notteLa biografia di Jessica Brockmole ha tutti i requisiti per essere un successo. Prova d'esordio di Jessica Brockmole, è un romanzo epistolare che racconta una storia d'amore e di speranza, di attesa e di distanza. La vicenda di una madre si rispecchia in quella di sua figlia, vent'anni dopo, ed ecco che il passato riemerge.Tutto inizia quando Margaret scopre una lettera che appartiene a sua madre Elspeth. È indirizzata a una ragazza di nome Sue da parte di un giovane americano che si chiama David. La lettera, una dichiarazione d'amore assoluto che resiste al tempo, è il primo tassello da cui la ragazza parte per ricostruire la vita della madre, una donna taciturna e riservata che, alle sue domande ha sempre risposto:"Il primo volume della mia vita è esaurito". Cosa nasconde Elspeth? Chi sono Sue e David e perché non ha mai voluto che Margaret sapesse nulla riguardo a suo padre?Jessica Brockmole fa parlare le lettere ed esse danno voce ai sentimenti più intensi dei personaggi, restituiti con voce diretta, senza il filtro del racconto che spesso attenua e nasconde.Come in un gioco a incastro, le lettere si alternano nel tempo: dalla prima alla seconda guerra mondiale assistiamo al ritorno di paure e desideri che accomunano i personaggi. Novemila giorni e una sola notte ha anche un'importante dimensione storica. L'autrice sceglie le guerre come i periodi in cui le distanze amplificano le sofferenze e gli affetti e ce le racconta attraverso le storie di due coppie di giovani che si innamorano nelle difficoltà. Continua a leggere

Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(46)

Tutti i lettori

Biografia

Brockmole Jessica
Brockmole Jessica

Jessica Brockmole ha vissuto per diversi anni in Scozia, dove, proprio come la protagonista del... leggi tutto