Ricerca avanzata

Morte dei Marmi

Morte dei Marmi - Genovesi Fabio - wuz.it

di

Crescendo in Versilia, un bambino impara subito che al mondo esistono differenze clamorose. Differenze tra le stagioni - in un paese che d'estate è Las Vegas e nel resto dell'anno ricorda Bucarest - e differenze sociali, sbattute in faccia senza pietà dalle sfarzose vite dei bambini villeggianti, biondi e viziati e senza dubbio migliori di noi. Una cosa deve essere chiara da subito, sennò di questo posto non si capisce nulla. Perché uno dice Versilia e pensa al lusso sfrenato, alle ville con la pista per gli elicotteri, ai furgoni con scritto "caviale", agli hotel cinque stelle per cani e al citofono per ordinare lo champagne senza doversi alzare dalla sdraio. Ma non è sempre stato così. Mio babbo faceva l'idraulico, e andava a lavorare a casa di Mina. Cioè, il mio babbo era l'idraulico di Mina. E certe volte, siccome lui si chiama Giorgio, lei passando gli cantava Giorgio, Giorgio del lago di Como... Il mio babbo aggiustava lo scarico della fognatura e intanto Mina cantava per lui. Una volta l'ho raccontato a un arredatore di Bologna e si è dovuto mettere a sedere perché sveniva. E invece il massimo commento del mio babbo, quando gli chiedo di quei giorni, è "Mi pare che cantava bene". Dire che vivi qua è una scelta abbastanza impegnativa. Va tutto liscio se stai a Roma o Milano o Ponte Biscottino. Ma se dici che vivi a Forte dei Marmi la gente va fuori di testa e non ti lascia più andare. Perché al Forte ci sono stati tutti, almeno una volta. Però d'estate, per le vacanze.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 3 lettori

Il voto della community

7,0
  • Trama 7,0
  • Personaggi 7,0
  • Stile 7,0
  • Incipit 7,0
  • Finale 7,0
  • Copertina 7,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • angebet il 27 ago 2015 11:03 Segnala abuso

    Ingredienti: un popolo dedito al turismo ma molto poco ospitale, la trasformazione in paradiso di luoghi poco accoglienti, l’invasione di barbari russi e vip nostrani a portare denari e deserto,...

    leggi tutto »

    Ingredienti: un popolo dedito al turismo ma molto poco ospitale, la trasformazione in paradiso di luoghi poco accoglienti, l’invasione di barbari russi e vip nostrani a portare denari e deserto, tanti ricordi nostalgici di tempi ormai perduti. Consigliato: a chi vuol conoscere l’altra faccia di una medaglia (solo) ricoperta d’oro, a chi vuol sorridere di un presente ricco rimpiangendo un passato povero.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(3)

Tutti i lettori

Biografia

Genovesi Fabio
Genovesi Fabio

Scrittore italiano. È nato e vive a Forte dei Marmi.Ha scritto il romanzo Versilia Rock... leggi tutto