Ricerca avanzata

Lettere a Poseidon

Lettere a Poseidon - Nooteboom Cees - wuz.it

di

Cosa pensano gli dei di noi? Sono ancora interessati alle sorti umane? È possibile un dialogo tra il nostro mondo e quello che ha eretto templi di pietra e di poesia all'Olimpo? È una calma giornata invernale quando Cees Nooteboom si ritrova in un ristorante di Monaco che porta il nome Poseidon, il dio del mare cui rivolge un pensiero ogni sua estate a Minorca. Da questa coincidenza, forse un segno, un richiamo, nasce l'idea di scrivergli una serie di lettere, di invocare le radici della nostra civiltà per interrogarsi sul presente. Con la libertà di chi non si aspetta risposte e una curiosità indagatrice che si riempie di meraviglia e poesia per le piccole cose che racchiudono grandi domande, Nooteboom confida le sue scoperte di eterno errante ed esploratore di paesi e culture, condivide illuminanti riflessioni nate da scorci quotidiani, un dipinto del Prado, la cronaca di un brutale infanticidio, un pesce preistorico dell'acquario di Medellín, si addentra negli sforzi di scienza e filosofia per spiegare i misteri dell'universo, misura la distanza tra l'uomo e il divino. Romanzo epistolare sui generis che fonde esperienza, erudizione e fantasia, "Lettere a Poseidon" è libro di viaggi nella natura e nel pensiero, raccolta di mirabilia e rete di visioni che collega Omero e Kafka, Leonardo da Vinci e i cavallucci marini, l'ultimo viaggio di Ulisse e Brigitte Bardot.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 3 lettori

Il voto della community

0,0
  • Trama
  • Personaggi
  • Stile
  • Incipit
  • Finale
  • Copertina

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • ClaConsoli il 02 set 2013 09:49 Segnala abuso

    Un libro-viaggio sotto forma di lettere a un Dio. Nooteboom scrive a Poseidon interrogandosi sul senso della vita, sulle azioni umane, sulla storia, sul significato della cultura attraverso i...

    leggi tutto »

    Un libro-viaggio sotto forma di lettere a un Dio. Nooteboom scrive a Poseidon interrogandosi sul senso della vita, sulle azioni umane, sulla storia, sul significato della cultura attraverso i secoli. Un dialogo particolare, con un destinatario silenzioso che non può rispondere. Restano dunque aperte le domande dell'autore che si muove tra dipinti del Prado, scienza e filosofia, tra le pagine di Omero, Kafka, tra i dipinti di Leonardo e i testi sacri, tra culture e paesi diversi. "Lettere a Poseidon" è un testo unico nel suo genere, una dissertazione storico-filosofica che si articola in paragrafi brevissimi, ognuno dei quali conduce lontano. Il filo rosso è la riflessione sul ruolo del divino nella nostra società, sul modo in cui è cambiato nei secoli, le forme che ha assunto, i significati che ha perso. Nooteboom non ha tesi da proporre, il suo sguardo non è quello del nostalgico ma quello dell'esploratore che pone e si pone domande, in maniera problematica. Il libro si gusta come un romanzo, un romanzo epistolare per l'appunto, quasi lo scrittore portasse il lettore per mano in un viaggio che comincia per caso, in una calma giornata invernale, dentro un caffè di Monaco di Baviera, chiamato - non a caso - Poseidon.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(3)

Tutti i lettori

Biografia

Nooteboom Cees
Nooteboom Cees

Scrittore olandese, autore di romanzi, poesie, saggi, opere teatrali e resoconti di viaggio, come... leggi tutto