Ricerca avanzata

Era di maggio

Era di maggio - Manzini Antonio - wuz.it

di

"Mettilo agli atti, Italo. In una notte di maggio, alle ore una e dieci, al vicequestore Rocco Schiavone piomba addosso una rottura di decimo grado!". Gli agenti del commissariato di Aosta, che stanno imparando a convivere con la scorza spinosa che ricopre il suo cuore ferito, scherzano con la classifica delle rotture del loro capo, in cima alla quale c'è sempre il caso su cui sta indagando. Ma Rocco è prostrato per davvero. Una donna è morta al posto suo, la fidanzata di un amico di Roma, "seccata" da qualcuno che voleva colpire lui. E quando esce dalla depressione si butta sulle tracce di quell'assassino tra Roma ed Aosta, scavando dolorosamente nel proprio passato, alla ricerca del motivo della vendetta, un viaggio nel tempo che è come una ferita che si apre su una piaga che non ha ancora smesso di sanguinare. Però le rotture sono solo cominciate: un altro cadavere archiviato all'inizio come infarto. Un altro viaggio che si inoltra stavolta nel presente dorato della città degli insospettabili. In questo quarto romanzo, prosegue la serie dei polizieschi scabri, realistici e immersi nell'amara ironia di Rocco Schiavone. Ma in realtà, attraverso le diverse avventure di un poliziotto politicamente scorretto, si svolge un unico racconto. Il racconto della vita di un uomo che si scontra con la impunita e pervasiva corruzione del privilegio sociale, nel disincanto assoluto dell'Italia d'oggi.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 10 lettori

Il voto della community

7,5
  • Trama 7,5
  • Personaggi 7,5
  • Stile 7,5
  • Incipit 7,5
  • Finale 7,5
  • Copertina 7,5

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • angebet il 01 ago 2015 16:46 Segnala abuso

    Ingredienti: il secondo atto di un giallo aostano (dopo Non è stagione), un doppio delitto su due diversi fronti (personale e lavorativo), un vicequestore in bilico tra il rispetto del distintivo e...

    leggi tutto »

    Ingredienti: il secondo atto di un giallo aostano (dopo Non è stagione), un doppio delitto su due diversi fronti (personale e lavorativo), un vicequestore in bilico tra il rispetto del distintivo e il richiamo dell’istinto, un finale ancora aperto a nuovi crimini e indagini. Consigliato: agli amanti dei buoni con qualche sfumatura da cattivi, a chi combatte contro i fantasmi del proprio passato.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(10)

Tutti i lettori

Biografia

Manzini Antonio
Manzini Antonio

Attore e sceneggiatore, romano (allievo di Camilleri all'Accademia Nazionale d'Arte Drammatica),... leggi tutto