Ricerca avanzata

Eleonora d'Aquitania

Eleonora d'Aquitania - Pernoud Régine - wuz.it

di

Con un gusto e un'arte consumata del raccontare, Régine Pernoud restituisce una dimensione di umanità nuova e sorprendente alla duchessa d'Aquitania, Eleonora, prima regina di Francia e poi d'Inghilterra. Una fantasiosa tradizione ne aveva fatto un mito negativo, la ricostruzione della Pernoud ce ne presenta un altro volto. Vi risaltano la passione appena mitigata dalla prudenza politica, la vigilanza e la previdenza tutte materne, e un'incredibile energia operativa, oltre alla lucidità delle intuizioni, alla capacità di organizzazione e all'abilità nell'amministrare. Ne risulta uno spaccato sull'intero secolo XII, il secolo più ricco di fermenti culturali di tutto il Medioevo; ove fiorisce la letteratura romantica e dove si innalzano le cattedrali di pietra e di idee; il secolo di Bernardo, di Abelardo ed Eloisa... Trapassiamo, grazie alla Pernoud, negli ambienti più disparati di questo secolo; dalle musiche delle corti del Midi ai chiassi della rissosa popolazione studentesca delle rive della Senna; da un Oriente di Terra Santa e di crociati e dal lusso infido della corte bizantina alle acque sempre in tempesta della Manica; dalle nebbiose e verdi città reali d'Inghilterra alla Sicilia normanna, alla Castiglia. I personaggi che vi ritroviamo sono molti: Sugero, Tommaso Becket, Enrico il Plantageneto, Riccardo Cuor di Leone, ma protagonista rimane Eleonora e il filo del racconto il canto dei poeti che ella amò.

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 4 lettori

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • Boudicca il 16 nov 2013 16:47 Segnala abuso

    Eleonora è figlia del suo tempo, non è esempio di lealtà e di generosità e non è neanche ribelle, ma sicuramente è una donna forte e risoluta che è riuscita a cambiare la mentalità del tempo. E'...

    leggi tutto »

    Eleonora è figlia del suo tempo, non è esempio di lealtà e di generosità e non è neanche ribelle, ma sicuramente è una donna forte e risoluta che è riuscita a cambiare la mentalità del tempo. E' con lei che dal punto di vista culturale si inizierà a formare una nuova letteratura che unisce la materia di Bretagna e i temi dei trovatori provenzali. Eleonora è la nipote del primo trovatore Guglielmo IX ed è anche la protettrice di molti poeti e artisti come Chrétien de Troyes che grazie a lei potranno dar vita a nuovi generi letterari; come dice l'autrice "è il momento storico in cui il folclore diventa storia" con le vicende di Artù e dei Cavalieri della Tavola Rotonda. Regine Pernoud scrive in modo lineare, avvincente e un po' troppo romanzato per i miei gusti, ma sicuramente è molto brava nel ricreare un'atmosfera d'altri tempi.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(4)

Tutti i lettori

Biografia

Pernoud Régine
Pernoud Régine

leggi tutto