Ricerca avanzata

Canto della pianura. Trilogia della pianura. Vol. 1

Canto della pianura. Trilogia della pianura. Vol. 1 - Haruf Kent - wuz.it

di

Con "Canto della pianura" si torna a Holt, dove Tom Guthrie insegna storia al liceo e da solo si occupa dei due figli piccoli, mentre la moglie passa le sue giornate al buio, chiusa in una stanza. Intanto Victoria Roubideaux a sedici anni scopre di essere incinta. Quando la madre la caccia di casa, la ragazza chiede aiuto a un'insegnante della scuola, Maggie Jones, e la sua storia si lega a quella dei vecchi fratelli McPheron, che da sempre vivono in solitudine dedicandosi all'allevamento di mucche e giumente. Come in "Benedizione", le vite dei personaggi di Holt si intrecciano le une alle altre in un racconto corale di dignità, di rimpianti e d'amore. In particolare, in questo libro Kent Haruf rivolge la sua parola attenta e misurata al cominciare della vita. E ce la consegna come una gemma, pietra dura sfaccettata e preziosa, ma anche delicato germoglio.

Dettagli sul libro
2 recensioni
Nella libreria di 11 lettori

Il voto della community

8,5
  • Trama 8,5
  • Personaggi 8,8
  • Stile 8,5
  • Incipit 8,5
  • Finale 8,8
  • Copertina 8,3

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • Sally68 il 10 lug 2017 23:02 Segnala abuso

    Se in "Benedizione" lo scrittore mi aveva emozionata solo verso metà libro, in questo lo fa dall'inizio.. Due libri totalmente diversi, che hanno in comune solo il luogo dove si svolgono gli...

    leggi tutto »

    Se in "Benedizione" lo scrittore mi aveva emozionata solo verso metà libro, in questo lo fa dall'inizio.. Due libri totalmente diversi, che hanno in comune solo il luogo dove si svolgono gli avvenimenti, la piccola cittadina di Holt, nel Colorado.. Meraviglioso anche questo libro, dove ho apprezzato tantissimo le descrizioni dei luoghi, molto particolareggiati, mano mano che andavo avanti con la lettura riuscivo a immaginarmi i luoghi, la ferrovia, i campi e le case abbandonate lungo le strade impolverate che portavano a questa cittadina.. Due storie la fanno da padrone, la storia di Victoria, una ragazza che resta incinta e viene letteralmente cacciata di casa dalla madre e la storia di due ragazzini, Ike e Bobby, che devono assistere a come la loro madre, depressa, si lasci andare, non li segua, per poi alla fine uscire quasi definitivamente dalla loro vita.. Una madre, che non riesce a dargli quello che questi ragazzini avrebbero bisogno perchè troppo presa da se stessa e dai suoi problemi... In entrambi in casi ne esce una figura di donna non positiva, anzi, in questo caso saranno due anziani allevatori di cavalli, i fratelli McPheron, persone semplici, "rudi" che accetteranno di prendere in casa la ragazza incinta,di darle un tetto e un posto tranquillo dove stare... All'inizio questi due fratelli, abituati a vivere soli, non sanno come rapportarsi con una ragazzina ma faranno di tutto per farla stare bene, per proteggerla e per volerle bene, e questa "strana" convivenza risulterà alla fine positiva per tutti.. Un quadretto delizioso....non ho altre parole... Se in “Benedizione” viene raccontata una fine, la conclusione dignitosa di una vita, in “Canto della pianura” viene raccontata la vita, l'amore e la forza di volontà per farla diventare tale... Kent Haruf una grande penna, non vedo l'ora che esca il suo prossimo libro...

    « chiudi

     
  • Cirodeniro il 03 ago 2016 13:43 Segnala abuso

    Siamo nell’immaginaria cittadina di Holt, in Colorado. Tom Guthrie è un insegnante di liceo la cui moglie, in crisi esistenziale, lo abbandonerà lasciandolo da solo ad occuparsi di due figli...

    leggi tutto »

    Siamo nell’immaginaria cittadina di Holt, in Colorado. Tom Guthrie è un insegnante di liceo la cui moglie, in crisi esistenziale, lo abbandonerà lasciandolo da solo ad occuparsi di due figli piccoli. Victoria Roubideaux è una sedicenne che, rimasta in cinta e scacciata di casa dalla madre, trova asilo, grazie all’interessamento della sua insegnante, presso la fattoria dei due vecchi fratelli McPheron. Le vite dei vari personaggi si intrecciano in un racconto corale. Le esistenze scorrono in un clima pacifico e dignitoso. Anche le criticità trovano soluzioni semplici e naturali. E tutto si dipana in una rosea atmosfera d’amore collettivo. Non un capolavoro, ma molto piacevole.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(11)

Tutti i lettori

Biografia

Haruf Kent
Haruf Kent

Kent Haruf (1943-2014), scrittore americano, dopo la laurea alla Nebraska Wesleyan University ha... leggi tutto