Ricerca avanzata

I I Buddenbrook

I I Buddenbrook - Mann Thomas - wuz.it

di

Descrizione non disponibile

Dettagli sul libro
1 recensione
Nella libreria di 11 lettori

Il voto della community

10,0
  • Trama 10,0
  • Personaggi 10,0
  • Stile 10,0
  • Incipit 10,0
  • Finale 10,0
  • Copertina 10,0

BOOKeca

mostra altri

Commenti

Non sono presenti commenti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
  • Patricija il 10 set 2015 02:17 Segnala abuso

    “Cos’è… cos’è?”. Così inizia la sinfonia dei Buddenbrook./// Nel crescendo orchestrale di sapore wagneriano la borghese famiglia scivola verso il disfacimento. Il primo movimento esprime la...

    leggi tutto »

    “Cos’è… cos’è?”. Così inizia la sinfonia dei Buddenbrook./// Nel crescendo orchestrale di sapore wagneriano la borghese famiglia scivola verso il disfacimento. Il primo movimento esprime la soddisfatta gaiezza del vecchio Johann e la determinazione del “console” suo figlio, politico oltre che commerciante./// Il secondo movimento ha quattro temi distinti che talvolta si uniscono, si fondono, s’allontanano, s’incontrano e si respingono. Ed ecco l’impalpabile Clara che svanisce senza aver mai dato consistenza al suo esistere; la sfortunata Tony che vive d’illusioni e apparenze; Christian, scomodo, ambiguo e imbarazzante, caricatura di ciò che vorrebbe ma non può essere; Thomas vanitoso e ossessionato dall’aspetto e dal successo, consapevole del declino ma attento a nasconderlo. Il “senatore” Thomas che tanto disprezza il fratello, ma che come lui indossa la maschera./// Il terzo movimento è tutto per Gerda, moglie di Thomas. Gerda ha un dono che ai Buddenbrook è negato: l’attitudine alla musica. Dono che trasmette al piccolo Hanno. Ed è questo dono che rende il bambino diverso e lo allontana dal mondo degli affari. Thomas ne è consapevole, sente che la musica impedirà a suo figlio di dare continuità a ciò che egli cerca di mantenere in vita. Divina e diabolica, carnale e mistica, tempestosa e dolce, sarà la musica a prendere per mano il giovane Hanno. Per sempre./// Ma non prima ch’egli abbia dato inizio con “un lento, inarrestabile crescendo, un’affannosa ascesa cromatica di selvaggio, irresistibile struggimento, repentinamente interrotto da improvvisi pianissimi, spaventosi e istigatori, come uno scivolare del terreno sotto i piedi e un immergersi nella bramosia…” all’ultimo movimento della sinfonia dei Buddenbrook. /// «È così!». il sipario si chiude. /// Fine della famiglia Buddenbrook, decadimento della borghesia, sfacelo dell’occidente./// Basta grattare appena appena la superficie della narrazione per scoprirne la profondità dell’analisi politica, sociale, culturale. E basta tendere l’orecchio della mente per entrare nel vortice della musica che accompagna l’opera manniana./// Molto bella la traduzione di Silvia Bortoli.

    « chiudi

     
Sei capace di riscrivere questo libro in 451 caratteri? Prova! Non sono presenti nanoscritti per quest'opera. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti


Lettori che hanno questo libro(11)

Tutti i lettori

Biografia

Mann Thomas
Mann Thomas

Dopo la morte del padre si trasferisce prima a Monaco con la famiglia, poi soggiorna con il... leggi tutto