Ricerca avanzata

Citazione da Via etere

  • Via etere di Ferrentino Sergio F. e Cirri Massimo

    Segnala abuso

    Ma vediamo innanzitutto come si presenta la redazione dove conflittualità nevrotica e potenza della cura combattono la loro battaglia. Lo spazio è caratterizzato da un'overdose di scrivanie; ogni paziente-redattore ha la sua, di cui solitamente è molto geloso e che ricopre di innumerevoli cure. Quando il lavoro richiede la massima concentrazione, il paziente-redattore è solito incidere il piano di legno con il temperino, scrivendovi sopra frasi del tipo: "Dite a Laura che l'amo," "Fuori la Nato dall'Europa," "Mi basta il tempo per morire." Altri redattori preferiscono passare direttamente al bassorilievo, illustrando la scrivania con scene tratte dai Vangeli apocrifi.



    Scelta da Rouge, venerdì 19 giugno 2015

     
    Torna indietro
Già iscritto?
Iscriviti