Ricerca avanzata

La biografia di Pampaloni Geno

Pampaloni Geno
(Roma 1918 - Firenze 2001) critico italiano. Ha collaborato, dopo la guerra, a «Italia libera», quotidiano del Partito d’Azione, e ha poi lavorato dodici anni alla Olivetti, dove ha preso parte al movimento di «Comunità». In seguito è stato dirigente editoriale presso importanti case editrici, nonché collaboratore di vari quotidiani («Corriere della Sera», «Il Giornale», «La voce») e riviste («La fiera letteraria», «Il mondo», «L’Espresso») non solo come recensore e saggista letterario, ma anche come attento osservatore del costume politico e sociale. I suoi interessi di critico, splendidamente compendiati nel saggio Modelli ed esperienze della prosa contemporanea, compreso nel volume Il Novecento (1987) della Storia della letteratura italiana di Cecchi-Sapegno, vanno soprattutto alla letteratura italiana del Novecento e, in minor misura, a quella dell’Ottocento. La critica di P. si basa sul giudizio di valore: una sentenza dettata dal gusto che si traduce argomentandosi e sostanziandosi in un complesso organico di acute osservazioni e riflessioni, espresse in una scrittura raffinata e cristallina. Da ricordare il volume che raccoglie gli scritti su Pavese (Trent’anni con Cesare Pavese, 1981) e, tra le numerose prefazioni, quella per la prima raccolta Versi e poesie di Noventa (1956). Del 1984 è Fedele alle amicizie (ripubblicato in edizione arricchita nel 1992): una raccolta di prose di delicata vena narrativa, in cui il tema autobiografico assurge a ritratto morale e sentimentale di tutta una generazione cresciuta durante gli anni del fascismo. Del 1994 sono Bonus malus e I giorni in fuga, che riprendono l’impostazione della raccolta precedente, ma con una più marcata vena malinconica. Tra i molti altri, si ricordano gli scritti dedicati a E. Cecchi, I. Svevo, C. Alvaro, V. Brancati, E. Vittorini e il bel commento ai Promessi sposi (1988). Nel 2001 un’ampia scelta delle recensioni pubblicate in quasi cinquant’anni di attività è stata raccolta nel volume Il critico giornaliero. Scritti militanti di letteratura 1948-1993.


Già iscritto?
Iscriviti