Ricerca avanzata

La biografia di Manfredi Valerio Massimo

Modena, 1943
Manfredi Valerio Massimo

Vlerio Massimo Manfredi, nato a Modena nel 1943, è uno scrittore e archeologo italiano. Specializzato in topografia antica, ha svolto attività di ricerca pubblicando articoli e saggi. Si è poi dedicato alla narrativa storica, riscuotendo un notevole successo. I suoi libri − tra cui Lo scudo di Talos (1988) sull’antica Grecia; La torre della solitudine (1996); la trilogia Aléxandros (1999), dedicata ad Alessandro Magno; Chimaira (2001), ispirato al mistero etrusco; L’ultima legione (2002); Il tiranno (2003), sulla Sicilia di Dionisio; L’impero dei draghi (2004), sulla morte dell’imperatore Valeriano; L’armata perduta (2007, ispirata all’Anabasi senofontea, premio Bancarella) − sono divenuti testi di riferimento per un approccio non accademico alla storia, grazie allo stile scorrevole e alle trame coinvolgenti, sempre nel rispetto della veridicità storica. Manfredi è autore inoltre di soggetti e sceneggiature per il cinema e conduttore di trasmissioni televisive dedicate all’archeologia. Tra i suoi libri più recenti citiamo: Quinto comandamento (Mondadori 2018), Antica madre (Mondadori 2019) e Quaranta giorni (Mondadori 2020).



Già iscritto?
Iscriviti