Ricerca avanzata
Articolo

Festivaletteratura Mantova, a settembre la kermesse

Torna a settembre l’appuntamento letterario più atteso dai lettori italiani dopo le vacanze estive: il Festivaletteratura di Mantova, o semplicemente Festival come viene chiamato in città. Le date di questa edizione 2019 vanno da mercoledì 4 a domenica 8 settembre. Gli incontri si terranno all'aperto e al chiuso, nelle molte suggestive location che il centro storico di Mantova offre, dall’Aula Magna dell’Università fino al maestoso Palazzo Te.

Il calendario di questa edizione prevede circa 300 appuntamenti con la presenza di oltre 70 ospiti stranieri, segnando un record assoluto nella storia della manifestazione. Molti gli eventi in lingua con la presenza costante di un traduttore per garantire larga fruibilità a ogni evento. Tra gli autori stranieri alla prima partecipazione si segnalano l'egiziana Nawal al-Sa'dawi, icona dell'impegno per i diritti delle donne nel mondo musulmano (Zeina, Atmosphere Libri); la scozzese Ali Smith, più volte candidata al Nobel (Inverno, Sur); Margaret Atwood, narratrice canadese di fama mondiale (Il racconto dell'ancella, Ponte alle grazie); Dave Eggers, romanziere statunitense fondatore del centro di lettura e scrittura per ragazzi 826Valencia (L'opera struggente di un formidabile genio, Feltrinelli); Valeria Luiselli, astro nascente della letteratura latino-americana (Archivio dei bambini perduti, La nuova frontiera); Bernhard Schlink, autore tedesco tra i più tradotti al mondo (Olga, Neri Pozza); Manuel Vilas, autore di punta della letteratura spagnola contemporanea (In tutto c'è stata bellezza, Guanda). Ma non solo, molti saranno anche i graditi ritorni: Jonathan Safran Foer (Molto forte, incredibilmente vicino e Possiamo salvare il mondo, prima di cena, Guanda), il premio Nobel nigeriano Wole Soyinka (Sul far del giorno, La nave di Teseo); Howard Jacobson, vincitore del Man Booker Prize (L'enigma di Finkler, La nave di Teseo). Ian McEwan, (La ballata di Adam Henry, Einaudi); Pilar del Rio, giornalista spagnola e vedova di José Saramago, ricorderà il Nobel portoghese.

M2.
Oltre agli ospiti internazionali, numerosi sono gli incontri con autori italiani di grande successo. Gianrico Carofiglio e Marco Malvaldi sono tra i protagonisti della letteratura gialla, Paolo Rumiz ci conduce per sentieri e riflessioni europeiste. Marcello Simoni ed Emilio Gentile seguono un percorso storico che ci avvicina alla realtà contemporanea, mentre Corrado Augias racconta in maniera sorprendentemente nuova vicende che già pensavamo di conoscere. Gli eventi sono legati da un fil rouge che tocca le più svariate aree tematiche, dai racconti attraverso gli occhi degli autori anglosassoni alla questione europea, dal Festival Letterario di Tirana ai gialli e alla lettura. Anche scienza, sport, narrativa per l’infanzia, attualità e riviste trovano la loro dimensione in questo festival poliedrico. Non manca nemmeno l’attenzione per spettacoli e teatro con la scrittura e la drammaturgia, le letture di Borrelli e Lagani, il reading itinerante di Fanny & Alexander, un tributo a Moravia con La donna leopardo e la verve comica di Gioele Dix.

Un Festival che racchiude eventi per tutti i gusti e per tutte le età, che si prepara a essere, anche in questa edizione, un appuntamento immancabile per lettori e amanti della letteratura.

Articolo di Alberto Clementi

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti