Ricerca avanzata
Articolo

Salone del Libro 2013: grandi incontri e grandi ospiti


Anche quest’anno si rinnova l'appuntamento con il Salone Internazionale del Libro di Torino, che avrà luogo da giovedì 16 a lunedì 20 maggio 2013 al Lingotto. Un'occasione unica per editori, scrittori e lettori, per incontrarsi e parlare di libri.


Il Salone di Torino è al tempo stesso la più grande libreria d'Italia, un prestigioso festival culturale, un essenziale punto di riferimento per gli operatori professionali del libro e un vivace spazio dedicato ai giovani lettori.

Cosa offre ogni anno il Salone agli appassionati di libri? La possibilità di conoscere e parlare con gli editori e gli autori, trovare nuovi spunti, scoprire come nasce un libro. E poi, ovviamente, ci sono oltre mille presentazioni editoriali, convegni, appuntamenti, dibattiti, spettacoli e più di 2.000 relatori e ospiti in cinque giorni. Premi Nobel, scrittori, scienziati, filosofi, storici, giornalisti, artisti, blogger, personalità del mondo dello spettacolo, della politica, della spiritualità. Lucide intelligenze del mondo contemporaneo, grandi interrogativi per comprendere le sfide della società in cui viviamo.


I GRANDI OSPITI
 


Umberto Eco, Bill Emmott, Eugenio Scalfari, Bruno Manfellotto, Romano Prodi, Bruno Arpaia, Sergio Romano, Luca Ricolfi, Walter Veltroni, Ugo Mattei, Salvatore Settis, Gustavo Zagrebelsky, Marco Revelli, Luciano Canfora, Enzo Bianchi, Paolo Flores d'Arcais, Vito Mancuso, Umberto Veronesi.

A parlare di un tema importante e delicato, quello della violenza sulle donne: Serena Dandini, Daria Bignardi, Concita De Gregorio, Lella Costa, Maura Misiti, Chiara Gamberale, Michela Murgia e Loredana Lipperini.

I grandi ospiti: dall'alto in senso orario, Umberto Eco, Vito Mancuso, Michela Murgia, Gustavo Zagrebelsky, Lella Costa, Umberto Veronesi, Concita De Gregorio, Serena Dandini, Bruno Arpaia, Eugenio Scalfari.



I GRANDI OSPITI STRANIERI


Jérôme Ferrari (vincitore dell'ultimo Prix Goncourt), Péter Esterházy, Javier Cercas, David Grossman, Nele Neuhaus, Nathalie Bauer, Bianca Busquets, Anthony Cartwright, Julie Kibler, Denis Lachaud, Mikael Niemi, Klaus Wagenbach, Luis Sepulveda.



TANTISSIMI SCRITTORI ITALIANI


Simonetta Agnello Hornby, Lorenzo Amurri, Alberto Asor Rosa, Maurizio Assalto, Andrea Bajani, Stefano Benni, Daria Bignardi, Daniele Bresciani, Enrico Brizzi, Rossana Campo, Massimo Carlotto con Marco Videtta, Donato Carrisi, Sveva Casati Modignani, Matteo Cellini, Paolo Cognetti, Cristina Comencini, Guido Conti, Mauro Corona, Roberto Costantini, Giuseppe Culicchia, Antonio Debenedetti, Andrea De Carlo, Chiara Gamberale, Cesare De Marchis, Diego De Silva, Viola Di Grado, Paolo Di Paolo, Paolo Di Stefano, Fulvio Ervas, Claudio Fava, Mario Fortunato, Giorgio Ghiotti, Paolo Giordano, Massimo Gramellini, Lia Levi, Nicolai Lilin, Giuseppe Lupo, Valerio M. Manfredi, Paola Mastrocola, Andrea Molesini, Paolo Nori, Margherita Oggero, Maria Pace Ottieri, Marta Pastorino, Alessandro Perissinotto, Romana Petri, Sandra Petrignani, Anna Premoli, Giorgio Pressburger, Sara Rattaro, Lidia Ravera, Ugo Riccarelli, Eugenio Scalfari, Fabio Stassi, Mariapia Veladiano, Mariolina Venezia, Giacomo Verri, Andrea Vitali.

Alcuni autori presenti al Salone: dall'alto in senso orario, Javier Cercas, Luis Sepulveda, Daria Bignardi, Donato Carrisi, Paolo Giordano, Mauro Corona, Paolo Nori, Fulvio Ervas, Cristina Comencini, Stefano Benni, Julie Kipler, David Grossman.



  • BOOK TO THE FUTURE!


Numerose le novità in programma a Book to the future, l’area del Padiglione 2 interamente dedicata all’editoria digitale e alle nuove tecnologie di fruizione culturale.
  • Tra gli incontri dedicati al social reading, sabato 18 alle ore 16 ci sarà anche Wuz con un approfondimento sui social network dedicati ai libri e alla lettura: Il Book ci mette la Face. Leggere e parlare di libri al tempo dei social network. Cosa significa parlare di libri sui social network, aprire un profilo, scrivere recensioni, comunicare con i lettori? Idee, strategie, segreti e curiosità di questo “nuovo” mondo. Ne parlano Matteo Baldi, Giulia Mozzato, Barbara Sgarzi, Marco Ghezzi, Paolo Di Paolo, Flavio Soriga e Matteo Marchesini.


IL PAESE OSPITE DEL SALONE 2013: CILE


A quarant'anni dal colpo di stato di Pinochet e dalla morte di Pablo Neruda, la cultura del Cile, Paese ospite d'onore al Salone 2013, è più viva e seguita che mai. Quella cilena è sempre stata una letteratura costretta ad essere militante, a misurarsi frontalmente con la realtà, a difendere i propri spazi, a battersi contro emarginazioni e repressioni, ad affrontare la via dell'esilio. Costretti al nomadismo ma fortemente radicati nella loro storia, gli scrittori cileni si sono conquistati un'identità che li ha resi popolari in tutto il mondo, da Antonio Skármeta a Isabel Allende.
Tra gli ospiti: Luis Sepulveda, Oscar Hahn, Raul Zurita, Elikura Chihuailaf, Carolina Lopez (moglie di Roberto Bolaño, indiscusso punto di riferimento della narrativa cilena), Javier Cercas, Roberto Brodsky, Alejandro Zambra, Lina Meruane, Maria José Viera-Gallo, Jorge Edwards, Roberto Ampuero, Arturo Fontaine, Oscar Bustamante, Santiago Elordi.


IL TEMA DEL SALONE 2013: LA CREATIVITÀ


La scelta del tema della creatività come motivo conduttore del Salone Internazionale del Libro 2013 vuole sollecitare una riflessione su quella cultura del progetto che l'Italia ha sin qui trascurato, ma di cui ha più che mai bisogno di fronte a una crisi che nasce anche dall'incapacità di elaborare un'idea organica di società nel medio e lungo periodo.
I cinque giorni del Lingotto si propongono come una sorta di laboratorio in cui sottoporre a verifica situazioni, tendenze, occasioni, potenzialità, questioni irrisolte, offrendo soprattutto ai giovani indicazioni concrete sul «come fare», ma anche sul «dove» e «quando» fare: dalle pratiche liquide della democrazia in rete alle nuove opportunità produttive, dal futuro prossimo della ricerca al design e alle politiche ambientali. Partendo proprio dalle esperienze innovative ed esemplari nel campo delle scienze, della ricerca, dell'imprenditoria, delle arti e della letteratura, i cui protagonisti sono chiamati a raccontare dal vivo la loro esperienza, i segreti di bottega, le tecniche impiegate, il loro rapporto la tradizione.  


APPUNTAMENTI PROFESSIONALI


Tanti gli incontri dedicati ai professionali sui mestieri del libro. Da segnalare come sempre il tradizionale appuntamento con i seminari e laboratori sulla traduzione: un lavoro, quello del traduttore, che in un mondo dominato da scambi culturali sempre più fitti assume una rilevanza crescente. Il programma, curato da Ilide Carmignani per L’AutoreInvisibile, vuole anzitutto mettere a fuoco i vari «mestieri del libro» in un momento in cui l’avvento del digitale e la crisi economica obbligano a un ripensamento di ruoli, funzioni e professionalità.


  • Una grande novità: CASA COOKBOOK!


Una delle grandi novità annunciate per la 26a edizione del Salone è Casa CookBook, l’area del Padiglione 3 interamente dedicata alle pubblicazioni enogastronomiche. Un ambiente unico e speciale che unisce sapori e saperi, in un viaggio alla scoperta delle profonde radici culturali alla base di una delle più diffuse passioni del momento. Casa CookBook è il luogo ideale per appassionati di cucina incuriositi dalle ultime novità editoriali del settore o desiderosi di vedere all’opera dal vivo tutti i più grandi chef italiani.

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti