Ricerca avanzata
Articolo

Stella d’Italia: un cammino a piedi per ricucire l’Italia con i nostri passi

11 maggio – 5 luglio 2012
Aderiscono anche gli scrittori dell'Associazione Culturale milanese “Il Primo amore” - ilprimoamore.com/blog/ - a questa iniziativa civile e simbolica, ma senza connotazioni partitiche, per esprimere un desiderio di rigenerazione nazionale.



L’Italia ha bisogno di risorgere. Ha bisogno di tirare fuori dalla sua testa, dalla sua pancia e dal suo cuore le energie che pure conserva dentro di sé e che ‐come è successo altre volte in passato‐ possono farla risorgere.
C’è bisogno di gesti, individuali e collettivi, che diano una spinta verso questa rigenerazione.
C’è bisogno di unire sentimento e visione.
C’è bisogno di mettere al mondo e rendere visibile questa urgente necessità e questo desiderio diffuso attraverso gesti significativi e prefiguranti da compiere insieme.
C’è bisogno di un incontro non solo mentale e ideale ma anche fisico, che renda visibile e che faccia vivere l’immagine e la possibilità di un’unione dinamica riconquistata, dopo anni di intossicazione, di avvilimento e di mancanza di prospettive, di lacerazioni e di divisioni, territoriali e sociali, in cui c’è stato chi ha creduto di prosperare agitando e acuendo proprio queste divisioni e queste lacerazioni, fino a portarci nel vicolo cieco in cui ci troviamo e da cui è questione di vita o di morte uscire per poter finalmente imboccare altre strade.
Antonio Moresco



Una serie di associazioni culturali e sociali (mondo del volontariato, riviste letterarie, ecc.) nel 2011 hanno organizzato Cammina cammina: da Milano a Napoli a piedi, per "ricucire l'Italia con i nostri passi": iniziativa civile e simbolica a cui hanno partecipato 700 persone.
Quest'anno l'esperienza si ripete con "Stella d'Italia", ancora per "ricucire l'Italia con i nostri passi".
Si parte da SANTA MARIA DI LEUCA, da REGGIO CALABRIA, da VENEZIA, da GENOVA, poi da ROMA (quest'ultimo tratto è a cura del "Comitato lunga marcia per l'Aquila" che si è idealmente unito a questa iniziativa, pur nella totale autonomia).

In ognuna di queste località vari esperti del territorio, archeologi, ambientalisti, studiosi, scolaresche, guide naturalistiche, associazioni podistiche ecc. accoglieranno i partecipanti per descrivere caratteristiche, tesori e difficoltà delle loro zone.

Infine si convergerà A PIEDI su L'Aquila, all'inizio di luglio.
Ci saranno anche incontri, discussioni, concerti, spettacoli lungo il cammino, a Matera, Assisi e L'Aquila.

Stelle d'Italia gode del supporto dell'ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani).
Il Presidente Giorgio Napolitano ha donato una medaglia e un tricolore del Quirinale.



Scrivono gli organizzatori:

"Alla fine del lungo cammino Stella d’Italia si trasformerà in un fuoco che vuole rispondere al grido muto della città.
Dal 5 all’8 luglio prossimo si svolgerà, in collaborazione con le tante associazioni e Istituzioni aquilane e abruzzesi che hanno aderito, un grande incontro nazionale e internazionale che avrà al centro l’esperienza del terremoto.
Saranno invitate (in forma assolutamente volontaria e gratuita e chiedendo per di più di meritarsi la propria presenza facendo almeno l’ultima tappa a piedi) persone che già adesso si muovono in questa frattura di faglia, nel campo scientifico, culturale, economico, dell’architettura, della medicina, in quello giornalistico, musicale, nelle altre arti.
In quest’ottica si è pensato di organizzare una kermesse che declini il termine “terremoto” in cinque aree tematiche individuate (anche queste come le punte di una stella):



Ognuna delle macroaree occuperà un luogo fisico diverso del Centro storico della città e ospiterà eventi di diverso tipo: incontri con personaggi di spicco, letture, concerti, spettacoli, racconti di esperienze, feste, semplici momenti di riflessione collettiva su aspetti singoli delle problematiche che attraversano quotidianamente la nostra esistenza."



Per partecipare


Tutte le informazioni per aderire e partecipare su http://camminacammina.wordpress.com/

La comunicazione di Stella d’Italia, oltre a quella stampa, avverrà prevalentemente attraverso mail e social network. Attiva una mailig list di oltre 3000 contatti e presto nelle librerie l’esperienza‐diario di Cammina Cammina.


25 maggio 2012  

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti