Ricerca avanzata
Articolo

I portali sui libri e la lettura nascono negli anni '90: a Natale non si dicono le bugie

Affaritaliani.it riporta la notizia del lancio di Satisfiction.me, che si presenta come "il primo portale italiano rivolto esclusivamente agli amanti della lettura". Cogliamo l'occasione per rivolgere un in bocca al lupo al progetto di Gian Paolo Serino, contenti della nascita di una nuova realtà dedicata ai libri e alla lettura. Ma... anche se siamo a Natale, non ce la sentiamo di essere troppo buoni. Così, nell'interesse di tutti e per garantire una giusta informazione, vogliamo rinfrescare la memoria a proposito della storia dei "portali italiani rivolti esclusivamente agli amanti della lettura". Perché è giusto promuoversi e pubblicizzare il proprio lavoro, ma è scorretto prendersi gioco dei lettori. Internet è un territorio che serba memoria del suo passato... 


A titolo di esempio, ricordiamo solo alcuni dei più noti e visitati "portali italiani rivolti esclusivamente agli amanti della lettura", seguiti da una breve descrizione che rende l'idea di come erano presentati all'epoca in cui operavano. Erano riviste letterarie che si affacciavano pionieristicamente in rete, cercando di saggiare e sfruttare al meglio le possibilità che si stavano aprendo. Erano anche progetti coraggiosi, con comitati editoriali d'eccezione, che hanno aperto la strada a tutto quello che è venuto dopo.

1994


FABULA


Fabula si propone come una grande galleria delle migliori risorse culturali della rete ed ampliare le attività del circolo attraverso la ricerca di nuovi collaboratori. Dispone di diverse aree di messaggi dedicate alla letteratura e al cinema. Il suo cuore è L'ARCHIVIO DEGLI INEDITI, una biblioteca digitale di centinaia di romanzi, racconti e poesie inediti, mandati dagli utenti e commentati o "recensiti" dagli altri utenti.

1995


BOLLETTINO '900


Bollettino '900 è un periodico elettronico diffuso in rete dal maggio 1995. Nato all'interno del Dipartimento di Italianistica dell'Università di Bologna da un progetto di Federico Pellizzi, a partire da alcuni seminari sulla letteratura contemporanea e novecentesca tenutisi nel 1993-94 e in seguito trasformati in seminario permanente, ha una duplice forma: rivista web e newsletter bimestrale. Quest'ultima raggiunge abbonati, comunità italiane, istituzioni e cattedre di italiano, Italian Studies e letteratura comparata di 65 paesi europei ed extraeuropei. Suo intento è contribuire al consolidamento di una comunità di studio internazionale sull'italianistica e sulle letterature contemporanee in generale, diffondere e studiare le integrazioni tra letteratura e informatica, favorire lo scambio di risorse e la collaborazione a progetti di ricerca.


DADA


Rivista culturale telematica di letteratura, musica e poesia che accoglie testi  vecchi ed inediti, di grandi autori e di emeriti sconosciuti, racconti e poesie, storielle brevi ed aneddoti, tagline e testi di canzoni, barzellette e scioglilingua, recensioni letterarie, musicali, teatrali,  televisive,  editoriali.

1996


INCUBATOIO16


Rivista di letteratura embrionale. Nel comitato redazionale: Eraldo Baldini, Andrea Bruni, Deborah Gambetta, Carlo Lucarelli, Gianfranco Nerozzi, Roberto Ossani, Gianpiero Rigosi, Tiziano Scarpa, Matteo Severgnini, Simona Vinci.


GOLEM L'INDISPENSABILE


Golem è nato nel maggio del 1996, dall'accordo di Umberto Eco, Gianni Riotta e Danco Singer. L'idea comune ai tre fondatori e co-direttori era di proporsi al pubblico come uno spazio di riflessione e di confronto di idee, nella convinzione (così l'editoriale inaugurale) che "la tradizione di sberleffo, cinismo, polemica e indifferenza che pesa sulla nostra comunicazione - e tanto è di moda - sia inutile a capire un mondo mutato". Quella prima formula di giornale proponeva brevi pezzi di opinionisti, confronti su temi dell'attualità politica, sociale, culturale, forum aperti al pubblico e infine rubriche e giochi.


ALICE.IT


Alice.it è stato il primo tentativo di fornire un'informazione adeguata, costantemente aggiornata e attenta, ai professionisti del libro. E ben presto si è affermato come il sito Internet di riferimento per tutto il mondo del libro e dell'editoria. Dal 2005, con la cessione del dominio alla Telecom, il nuovo nome assunto dal sito, LibriAlice, ha anche significato un rinnovamento nella grafica della Home page e un arricchimento dei contenuti. Per dare davvero un'idea di innovazione e grande apertura a tutto il mondo della cultura e dello spettacolo, la redazione di LibriAlice ha poi deciso di "ripartire" nel maggio 2006, in occasione del compimento di dieci anni di attività e in concomitanza con la Fiera del Libro di Torino, con un sito nuovo.   
Nasce in questo modo Wuz.it che, oltre al mondo del libro, si occupa anche di cinema, musica, teatro e arte.


1998


'TINA


Rivista di letteratura che nasce da un’idea di Matteo B. Bianchi. Inizialmente creata come fanzine per amici, ‘tina è poi diventata numero dopo numero una costante nel panorama delle riviste online. Per la creazione della rivista Matteo chiede testi agli altri: amici, scrittori o anche sconosciuti di cui ha letto qua e là cose che gli sono piaciute.

1999


ZOOOOM.IT


Rivista pubblicata a cura di Nanni Balestrini e Maria Teresa Carbone, ha come sottotitolo Letture e visioni in rete. Vuole offrire uno spazio di informazione e approfondimento sui libri e sulla cultura; contiene testi di scrittori italiani e stranieri, spesso pubblicati a puntate e in anteprima.


15 dicembre 2011  

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti