Ricerca avanzata
Articolo

Dizionario minimo dei pesi massimi dei libri per bambini e ragazzi


Una importante manifestazione a Bologna celebra la letteratura per l'infanzia. È il Bologna Children's Book Fair, da lunedì 28 a giovedì 31 marzo, che celebra un mondo che non conosce crisi.
La letteratura per l'infanzia, infatti, ha un repertorio di autentiche perle da offrire ai lettori di tutte le età: libri in cui la parola spesso si accompagna ai disegni e alle illustrazioni colorate e bellissime che aiutano i bambini a volare con la fantasia.
Al centro di queste storie - che possono far sorridere, pensare, imparare, gioire, emozionare - ci sono spesso personaggi che ne decretano le fortune; e molti di questi protagonisti (bambini, adulti o... animali che siano) sono entrati a far parte della nostra cultura in maniera duratura e indelebile.
Noi abbiamo pensato di compilare un dizionario minimo dei personaggi della letteratura per l'infanzia, non pretendendo di mostrare che la punta di un iceberg meraviglioso e variopinto, e certo omettendo moltissimi fra gli eroi che nel tempo hanno riempito la nostra fantasia.
Accanto a superclassici come i protagonisti de Il mago di Oz, o Anna dai capelli rossi e tanti altri, i lettori più grandi potranno scoprire anche le nuove leve (come Eragon, Anna e Marcus, le Cipolline), e riannodare un filo che corre fra le generazioni di lettori.



Anna e Marcus


A - Anna e Marcus (protagonisti di “Melasia”, romanzo di Cristiano Demicheli): Sono sorella e fratello. Marcus ha dodici anni, Anna ne ha undici. La loro casa, una bellissima villa alle porte della città, si chiama “La rosmarina”: ha decine di stanze, moltissimi angoli nascosti (soffitte e ripostigli) e soprattutto una biblioteca meravigliosa, piena zeppa di libri di ogni tipo, che contengono storie tutte da gustare. Proprio come quella di cui Marcus e Anna sono protagonisti, che li vede in affanno per salvare Villa Rosmarina dalle grinfie di un meschino personaggio, il Signor Gorgo, proprietario di una banca. Per fortuna che in loro aiuto arriverà Capitan Deucalione a bordo del più fantastico veliero si possa immaginare sui quarantanove oceani: il Merluzzo Salato!

Atreiu: Indimenticabile personaggio de La storia infinita di Michael Ende, un libro che ha fatto sognare generazioni di ragazzi, anche attraverso la versione cinematografica. Atreiu è un bambino di dieci anni, appartenente al popolo dei Pelleverde. Atreiu significa “figlio di tutti”: il ragazzo è infatti orfano ed è stato cresciuto dalla tribù. È l’amico forte e coraggioso che tutti abbiamo sognato di avere almeno una volta nella vita.

Anna dai capelli rossi: è la protagonista dell’omonimo romanzo scritto da Lucy Maud Montgomery nel 1908, ovvero ben 72 anni prima che la versione anime giapponese sbarcasse in Italia. I fratelli Marilla e Matthew Cuthbert decidono di adottare un ragazzo perché li aiuti nei lavori della loro fattoria. Per un disguido arriva invece Anna Shirley che movimenterà le loro esistenze.

Alice Cascherina: Questa è la storia di Alice Cascherina, che cascava sempre dappertutto… Così inizia il racconto di Gianni Rodari. La prima delle otto favolette di Alice uscite dalla penna di Rodari, apparve sul Corriere dei Piccoli nel 1961 ed entrò a far parte nel 1962 della raccolta di Favole al telefono. Per il gusto di andare a curiosare dappertutto, la piccola Alice Cascherina, cade nei posti più impensati. Cade nella sveglia, nella bottiglia, e nel fondo dei cassetti, nel taschino del papà…


La copertina del libro di Arianna Giorgia Bonazzi

B - Il Bambino Colabrodo (un racconto di Arianna Giorgia Bonazzi illustrato da Alfonsina Ciculi):
È un bambino a buchi: tutto lo attraversa, e nulla lo impressiona o lo colpisce veramente. Non capita mai, ad esempio, che il papà gli dica “Sei bello ma non sei trasparente”, quando Colabrodo si mette davanti a qualcosa che lui vuole vedere, perché in effetti attraverso Colabrodo si può vedere benissimo.
Fino a che, un giorno, la maestra racconta una storia tristissima, a scuola, e Colabrodo si emoziona per il solo fatto che non riesce ad emozionarsi. È un inizio: e presto toppe di tutti i colori cominceranno a tappare i suoi buchi, permettendogli di stoppare palloni col petto, o prendere il mazzo di chiavi di casa senza che queste gli scivolino via dalle mani.


Foto di squadra delle Cipolline

C - Le Cipolline (Squadra di calcio protagonista della serie “Gol!” di Luigi Garlando):
Spillo (portiere), Igor (centravanti), Bruno (centrocampista), Joao (ala sinistra), Dante (regista), Rafa (centravanti), Ciro (jolly), Tommi (centravanti), Becan (ala destra), Achille (centrocampista), Sara e Lara (difensori), Pavel (centravanti), Saverio (ala destra), Elvira (difensore). Undici forze della natura, più una: Gaston Champignon, allenatore e proprietario del ristorante “Petali in pentola”. Ma loro non si definiscono “petali”: “Noi siamo un fiore!”, sostengono a proposito dell’essere una squadra.

Cipì: è un passerotto che scopre il mondo, creato da Mario Lodi, maestro, scrittore, pedagogista insieme ai suoi alunni. Racconti nati all'interno di un preciso percorso pedagogico fondato in chiave antiautoritaria sul rispetto del bambino e sulla libertà di apprendimento. Per approfondire la figura di Mario Lodi si può seguire questo link.


D - Dorothy: Quale ragazzina non vorrebbe un paio di scarpette come quelle di Dorothy Gale, protagonista de Il meraviglioso mago di Oz? Frank Baum racconta le avventure di Dorothy, una bambina rimasta orfana che vive nel Kansas con gli zii. Un giorno un ciclone spazza via la fattoria e Dorothy si ritrova in un mondo magico. Per tornare a casa dovrà chiedere aiuto al Mago di Oz. Nel suo viaggio sarà accompagnata da uno Spaventapasseri, un Uomo di latta e un Leone codardo.

E - Eragon: Eragon Bromsson è il protagonista della serie fantasy Ciclo dell'Eredità scritta da Christopher Paolini. Eragon ha quindici anni e vive nella Valle Palancar. Un giorno trova una pietra color zaffiro che in realtà di rivelerà essere un uovo di drago. Il ragazzo diviene così un Cavaliere dei Draghi.

F - Flint (Capitano): Il Capitano J. Flint è un personaggio del romanzo L'isola del tesoro di Robert Louis Stevenson. Suo è il tesoro nascosto su un’isola sperduta e sua è la mappa ritrovata dal protagonista del romanzo, Jim Hawkins. Appare nel romanzo indirettamente, attraverso i ricordi dei suoi ex marinai.

Professor Stilton, I suppose!

G - Geronimo Stilton: Uno dei topi più famosi del mondo.
È direttore dell’Eco del roditore, il giornale più diffuso sull’Isola dei topi. Fra i suoi molti talenti c’è senz’altro quello di raccontare belle storie, divertenti e appassionanti. Ha una sorella che fa l’inviato speciale, Tea, un cugino dal nome che è tutto un programma, Trappola, e un nipotino (con amica al seguito) con l’argento vivo addosso, Benjamin e Pandora. Grazie all’invenzione del Professor Volt, la macchina del tempo, Geronimo e i suoi amici possono andare a spasso nella storia e sconfiggere i gatti pirati.
Un nuovo sito tutto dedicato al nostro Geronimo, ne celebra le gesta come meglio non si potrebbe fare.

Greg (protagonista di “Diario di una schiappa”, serie creata da Jeff Kinney): durante l’estate, periodo in cui gli adulti vorrebbero i figli a giocare all’aria aperta, Greg preferisce starsene tappato in casa, con le tende tirate, a giocare alla playstation. Non è colpa sua, anche se la mamma non è affatto d’accordo. È solo che lui è sincero, e dice sempre quello che pensa: come, ad esempio, che “Minicoccole” è il fumetto più brutto della storia, ma lui e suo papà non riescono a fare a meno di leggerlo.

Gruffalò: è un mostro con le zanne che non fa paura, anzi è amato da tutti i bambini. Nato dalla fantasia di Julia Donaldson, Gruffalò è protagonista di una lunga serie di storie.


H - Heidi: è la protagonista del romanzo di Johanna Spyri. Ne sono stati tratti telefilm e cartoni animati di successo. Una bambina di cinque anni, rimasta orfana, viene allevata sulle montagne svizzere dal nonno, un pastore di capre. Sui monti Heidi matura l’amore per la natura e per la libertà. Segni particolari: le sorridono i monti.

Harry Potter: Sì, lo sappiamo, il maghetto più famoso del mondo avrebbe dovuto essere inserito sotto la "P" di Potter, il suo cognome (e il modo in cui lo chiamano babbani e adulti). Ma Harry è un mago, appunto, e per noi è semplicemente Harry. Dei suoi poteri sappiamo moltissimo, ma quel che resta più stupefacente fra incantesimi e avventure è sempre la sua fedeltà agli amici. Ron, Hermione, Hagrid e Albius Silente varranno sempre più di qualunque avanzamento o promozione ad Hogwart, per il giovane Potter. Riusciremo mai a superare la nostalgia per questa indimenticabile invenzione, ora che J.K.Rowlings ha finito la serie di romanzi dedicati a Harry? Chi lo sa. Ci vorrebbe una magia, mi sa.


I - Ignazio l’istrice: Un istrice un po' maleducato, che gioca benissimo a racchette e divide le sue avventure assieme a Giulio Coniglio. Sono personaggi della fantasia di Nicoletta Costa.

Kamillo Kromo in technicolor!

K - Kamillo Kromo (personaggio a fumetti di Altan): camaleontico camaleonte. Amerebbe mimetizzarsi fra la vegetazione e nella natura, ma la natura stessa - ahilui - lo ha provvisto di un senso del colore piuttosto spettacolare. Quando i corvi si dirigono minacciosi verso di lui, ad esempio, non riesce ad assumere quella tinta di verde che gli permetterebbe di confondersi con le foglie sui rami degli alberi, e diventa invece paonazzo. Quindi Kamillo – che a scuola non è riuscito ad imparare l’abc della mimetizzazione – deve spesso ricorrere ad un trucco davvero speciale: cambiare colore a tutto ciò che lo circonda.


Sapessi com'è strano, essere un draghetto blu!

L - Lumpi Lumpi (protagonista del ciclo creato da Silvia Roncaglia e Roberto Luciani):
Nome: Lumpi Lumpi.
Soprannome: Personal Drago.
Genere: Amico immaginario.
Residenza: Camera di Giampi.
Cittadinanza: Mondo della fantasia.
Colore: Blu (con sfumatura jeans).
Segni particolari: Sputa fiamme fredde.
Emette anelli di fumo dal naso (Rosa, quando è felice. Grigi, quando è offeso. Verdi, quando è triste. Blu, quando ha fifa. Gialli, quando è divertito. Rossi, quando è arrabbiato).


La copertina del libro di Almond

M - Mina (protagonista di “Skellig” e degli altri romanzi del ciclo scritto da David Almond):
Alcune caratteristiche di Mina: adora la notte perché tutto sembra possibile di notte, quando il resto del mondo dorme. Di lei dicono che sia pazza, ma è solo perché non capiscono che è capace di guardare il mondo e meravigliarsi.
Va matta per lo strudel di fichi, e le piace fare colazione con yogurt, banane, pane tostato con la marmellata. Più di tutto le piace il suo albero: salirci sopra, restare per ore a guardare, ascoltare, disegnare e leggere, o anche solamente a pensare.


Corri, Nicolas! È già suonata la campana!

N - Il piccolo Nicolas (creato da Goscinny): è un bambino francese degli anni sessanta. Potrebbe avere otto anni, o forse dieci. Diciamo nove, e non se ne parli più.
Molto sensibile, crede nell’amicizia. È vivace, fa spesso arrabbiare i grandi, ma è intelligente e curioso. Va in vacanza a Blaise-les-mers, e ha un sacco di amici fra i compagni di scuola. Ha un debole per Marie-Edwige, sua vicina di casa bionda e carina. Peccato non sia solo, in questa sua passione.


O - Oz, il mago di (romanzo di Frank Lyman Baum). Oltre a Dorothy (vedi scheda a lei dedicata), conta su un formidabile cast di comprimari. Ricorderemo i compagni di viaggio della ragazza dalle scarpette meravigliose:

Leone codardo: Vuole chiedere al mago il coraggio. E ha il coraggio di domandarglielo. Bravo, leoncino! Spaventapasseri: Vuole chiedere al mago un cervello. Richiesta sensatissima. Intelligente, si direbbe. Uomo di latta: Un uomo tutto d'un pezzo. Di latta. Vuole chiedere al mago un cuore, perché non prova sentimenti e questo gli dispiace. Ehi, un attimo! Ma il dispiacere non è un sentimento????


Pippi come un graffito, immaginata da un writer di Madrid.

P - Pippi Calzelunghe (Astrid Lindgren): versione abbreviata del nome Pippilotta Vettovaglia Tapparella Mentuccina Efraimide Calzelunghe.
Pippi ha due irresistibili trecce fra i capelli color carota.
Vive nel grande Nord, ogni tanto abita a Villa Villacolle tutta sola: sostiene di non aver bisogno di nessuno… bella forza! ... è la bambina più forte del mondo! Può sollevare senza sforzo un vero cavallo, e porta sempre con sé una scimmietta, che lei chiama "signor Nilsson".


Q - Quench, Lily: Lily Fiordaliso Quench Spazzafuoco, protagonista delle storie di Natalie Jane Prior, è l’ultima discendente di una famiglia di ammazzadraghi.
Vive nel regno di Ashby, conquistato dal perfido Conte Nero e lavora nella fabbrica di occhielli che impesta l’aria con il fumo delle sue ciminiere.


R - Raperonzolo: Personaggio nato nella inesauribile factory dei fratelli Grimm. Quando la madre della nostra eroina era incinta desiderava ardentemente mangiare dei raperonzoli. Il marito entrò nel giardino di una strega per procurarsene un mazzetto, ma quando venne scoperto fu costretto a dare in cambio la futura figlia.
Quando Raperonzolo compie dodici anni viene rinchiusa dalla strega in una torre.
Per salire le basta ordinare alla giovane di sciogliere i suoi lunghi capelli dorati. Ma in ogni fiaba che si rispetti c'è sempre un principe pronto a salvare la bella...

Rikki-Tikki-Tavi: (romanzo di Kipling) una mangusta sveglia come… una mangusta! Rapida, agile, scattante, deve combattere una guerra contro nemici infidi e striscianti per difendere un bungalow (con relativo giardino) nel quale ha preso a vivere la famiglia che ha adottato Rikki-Tikki-Tavi. A proposito: da dove arriva un nome tanto bizzarro? Bè, è semplicemente il grido di battaglia che la mangusta lancia quando si getta all’inseguimento di un cobra!


È un mestiere duro, ma qualcuno lo deve pur fare...

S - Sandor (“Lo spacciatore di fumetti” di Pierdomenico Baccalario):
Vive a Budapest, in un’epoca difficile. È un personaggio pericoloso. Per contrastare il regime che stende una cappa grigia sulla sua città, spaccia fumetti. L’undici di ogni mese, si reca ad una certa panchina in un certo vialetto del parco dell’isola Margherita. Alle cinque in punto, un signore misterioso gli consegna tante buste di plastica trasparente nelle quali sono avvolti dei pericolosissimi albi a fumetti, che lui distribuirà ai suoi concittadini di nascosto.


T - TopoLino (personaggio creato dal fumettista Jeff Smith) :
È un topolino di campagna, che adora prepararsi per andare a fare gite nel granaio della fattoria. Quando la mamma lo chiama e lo invita a prepararsi, TopoLino si veste con grande cura: prima gli slip (basta fare attenzione a infilare la cosa nel buco), poi le calze, poi pantaloni (va matto per i blue jeans), le scarpe (delle bellissime sneakers nere), una camicia rossa con due bottoni (un po’ difficili da infilare nelle asole). Benissimo. Tutto è pronto. Ma… siamo sicuri che i topolini nei granai debbano essere vestiti di tutto punto?

Eccomi!



U - Uncino (Capitano): È il cattivo di Peter Pan, romanzo scritto da James Matthew Barrie. Capitano di una nave di pirati ormeggiata sull’Isola che non c’è. Al posto della sua mano sinistra, che Peter Pan gli ha mozzato in un duello, possiede un uncino. Da qui il nome. La mano è poi stata mangiata da un coccodrillo, che ha gradito il boccone a tal punto da mettersi sulle tracce del pirata, e restargli incollato per sempre.
Per fortuna di Uncino, oltre alla mano, il coccodrillo ha ingoiato anche un orologio.
Il suo ticchettio serve così come avvertimento di pericolo per il pirata.


V - Valentina Melaverde (protagonista del fumetto di Grazia Nidasio): di cognome, in realtà, fa Morandini. Ragazza acerba? Mica troppo. Ha solo undici anni, ma Valentina è una che sa quel che vuole. Frequenta le scuole medie nel 1969, e ha due fratelli: Cesare, detto “Miura”, più grande di lei e al quale la lega un rapporto travagliato, e la Stefi, sorellina più piccola, che diventerà protagonista di un fumetto tutto per sé.
Valentina ha poi – naturalmente – una mamma (un po’ severa, ma in fondo buona), un papà, un Popoff (cioè il cane) e una zia creativa e spiritosa che forse è un po’ modellata sulla sua inventrice, la splendida fumettista Grazia Nidasio.

Valentina Mela Verde



Z - Zanna Bianca: è il nome del protagonista dell’omonimo romanzo di Jack London, un  lupo con un quarto di sangue di cane che riuscendo a controllare la sua natura selvaggia diventa a poco a poco amico dell’uomo.


28 marzo 2011 Di La redazione

Commenti



Non sono presenti commenti su questo documento. Vuoi essere tu il primo a scriverne uno?
Già iscritto?
Iscriviti